Black Rock Shooter The Game

L'ultimo gioco per PSP? Lo diciamo da anni...
Scritto da il 04 maggio 2013
Black Rock Shooter The Game Recensione

PSP, nonostante l'uscita di PS Vita, continua in una certa misura a sfornare giochi, come dimostra, ad esempio, Fate/EXTRA CCC, uscito in Giappone qualche settimana fa. In Europa la questione è ovviamente più critica, visto che il mercato retail è stato quasi completamente abbandonato e le vendite software sono davvero deboli. Ciononostante, in questi primi quattro mesi del 2013 abbiamo già visto l'uscita di sei titoli: ci riferiamo a Corpse Party: Book of Shadows, Generation of Chaos: Pandora's Reflection, Gungnir, Growlanser: Wayfarer of Time, Hakuoki: Warriors of the Shinsengumi e, infine, Black Rock Shooter The Game. Saranno davvero gli ultimi? Ghostlight aveva accennato a un fantomatico gioco PSP qualche tempo fa e Class of Heroes 2 è in dirittura d'arrivo negli Stati Uniti. Forse la prima portatile di Sony non morirà mai, per un certo tipo di utenza...


Black Rock Shooter The illustration

La storia del franchise da cui prende spunto il gioco di Imageepoch è abbastanza particolare: in modo inusuale, tutto inizia da un'illustrazione di Ryohei "Huke" Fuke, che ispira un brano della band giapponese (anche se, di fatto, il musicista è uno solo) Supercell, in cui milita lo stesso Huke; solo un paio di anni dopo, però, comincia lo sfruttamento intensivo dell'idea originale, con un OAV, una serie anime, alcuni videogiochi e diversi manga, fra i quali uno si ispira direttamente al videogame oggetto della nostra analisi.

Nel marasma di queste produzioni, non possiamo dire che esista una continuity fra le varie opere, quindi non deve stupire il fatto che Black Rock Shooter The Game proponga storia e personaggi inediti, analogamente a Fate/EXTRA. Questa volta Black Rock Shooter (è anche il nome della protagonista, NdR) è un clone dotato di forza straordinaria, ultima risorsa del genere umano per sconfiggere la minaccia aliena, che dal 2032 mette a ferro e fuoco la Terra. Ormai, nel 2051, anno in cui si svolgono gli eventi, è sopravvissuto solo un manipolo di uomini, che insegue ancora il sogno della liberazione del pianeta. Diciamo, insomma, che il tono è ben distante da quello di OAVe anime, che puntano sul dualismo Mato Kuroi/Black Rock Shooter. Ciò non è un problema ovviamente, visto anche l'esile materiale narrativo “originale”; ciò che lascia l'amaro in bocca è la gestione degli eventi e dei dialoghi, che portano la trama a svilupparsi in modo fiacco e insoddisfacente. Senza dubbio Fate/EXTRA era riuscito molto meglio nell'operazione di fornire una rilettura dei punti fermi della saga originale, grazie al coinvolgimento del suo ideatore.


Da gotico a futuristico il passo è breve?

Il nuovo contesto scelto per Black Rock Shooter The Game non ne influenza solo la trama, ma anche l'estetica: le suggestioni gotiche(ggianti) lasciano spazio a jet militari, raggi laser e moto supersoniche. Qualche fan potrebbe trovarsi spaesato, ma in questo versante il “tradimento” dell'ispirazione originale è meno grave, grazie ad una buona direzione artistica e ad un comparto tecnico onesto, che vanta caricamenti piuttosto rapidi. Il meglio è sicuramente rappresentato dai modelli poligonali dei personaggi principali, mentre il peggio è costituito dagli scenari, poco caratterizzati (che ci si trovi a New York o a San Francisco fa poca differenza) e spesso spogli. A metà si collocano i nemici: i boss sono dettagliati e vantano una loro identità, conferita anche dalle scelte cromatiche, ma il design talvolta tende un po' alla pacchianeria; il mob design, invece, è più carente, proprio come abbiamo avuto modo di constatare nel caso di Fate/EXTRA.

Anche il sonoro non dà adito a particolari lamentele, grazie ad un discreto doppiaggio in Giapponese e ad un'OST non ricchissima, ma interessante. Vale la pena di segnalare a titolo di curiosità, comunque, che la colonna sonora reca la firma del veterano Manabu Namiki e non di Supercell, che non ha realizzato nemmeno il main theme, composta e suonata dal gruppo rock giapponese ONE OK ROCK.


Black Rock Shooter/JRPG

Con una licenza come questa, sarebbe facile pensare ad un bell'action adrenalinico, o addirittura ad un picchiaduro, ma Imageepoch ha scelto una strada diversa. Black Rock Shooter The Game è essenzialmente un AJRPG virato sullo shooter, in ossequio all'ambientazione futuristica che porta a preferire le armi da fuoco a quelle da taglio. Non si tratta di un TPS, comunque, ma di una sorta di rail shooter. Il battle system è incentrato sull'utilizzo di tre tasti (a cui si aggiungono oggetti e abilità): uno è dedicato allo sparo, un altro alla schivata e un ultimo alla parata (che non annulla, ma riduce solamente il danno). Le prime due azioni devono essere dosate con una certa attenzione, perché comportano lo riempimento della Heat Gauge e conseguente paralisi momentanea della nostra eroina, quindi ogni tanto è meglio fermarsi un attimo per farla scemare un po'. Negli scontri, dunque, non esiste libertà di movimento, tanto che la schivata stessa ricorda più che altro un cambio di rotaia. La formula è abbastanza insolita nell'ambito JRPGistico, quindi risulta interessante e divertente sulle prime, ma, a conti fatti, si rivela limitata, anche a causa di nemici non particolarmente pugnaci o imprevedibili, ad esclusione dei boss. Questi ultimi offrono sfide più impegnative e stimolanti, anche se è possibile fare un uso abbastanza ampio di oggetti curativi, dal momento che se ne trovano parecchi in giro.

La componente ruolistica è racchiusa nel sistema di crescita del personaggio, basato sul livellamento e sull'ottenimento di nuove abilità, che possono essere trovate in alcuni scrigni o – come avviene più spesso – sbloccate raggiungendo obiettivi specifici (ad esempio uccidere dieci nemici di un certo tipo). Le skill sono parecchie si suddividono in due grandi famiglie: quelle attive, cioè le mosse da usare in battaglia, e quelle passive, che conferiscono stat boosts e vantaggi di altro tipo. Le abilità attive possono essere adoperate in battaglia anche più volte, ma sarà necessario attendere un tempo di ricarica. Non limitare in altri modi il loro utilizzo finisce per rendere fin troppo semplici gli scontri con i mob: basterà scatenare subito le proprie mosse speciali per sterminare quasi tutto ciò che si muove. Insomma, la formula di gioco nel suo complesso avrebbe avuto bisogno di essere pensata più attentamente.

La struttura è abbastanza rigida, ma ha il pregio di rendere rigiocabili agevolmente le singole sezioni. L'avventura è suddivisa in stage, che a loro volta si compongono di missioni e culminano in una boss battle. Le missioni non brillano certo per varietà, consistendo nella loro essenza sempre nell'esplorazione e superamento di dungeon (in senso ampio: il gioco è perlopiù ambientato in scenari aperti) un po' spogli, come abbiamo già detto. Fortunatamente non esistono incontri casuali, essendo i mob visibili; alcuni di essi, tuttavia, non sono evitabili.


Bersaglio centrato?

Nel complesso, Black Rock Shooter The Game non può dirsi un gioco del tutto riuscito. Le sue debolezze maggiori, come abbiamo visto, risiedono nel comparto narrativo e in quello ludico, anche se quest'ultimo trova anche alcuni estimatori sparsi nel web. Il suo vero problema sta nel non essere rifinito a dovere, e ciò porta l'interesse a scemare nel corso delle sessioni di gioco. Ad ogni modo la durata dell'avventura non è tale da portare questo aspetto alle sue estreme conseguenze: la storia può essere portata a termine in nove o dieci ore, a cui aggiungerne altrettante per sbloccare il resto. Una longevità, dunque, più vicina a quella di un action che a quella di un vero e proprio JRPG, e noi pensiamo che sia giusto così, tutto sommato.

COMMENTO

Non sono un fan di Black Rock Shooter, in nessuna delle sue forme, pur avendo visto sia l'OAV sia l'anime, e avendo giocato il gioco, ovviamente. Gioco che, pur sulla base di premesse potenzialmente interessanti, non può fregiarsi né di un comparto narrativo entusiasmante, né di un gameplay del tutto riuscito. Ho riscontrato alcuni difetti che già erano evidenti in Fate/EXTRA, tra cui un dungeon (e in parte pure mob) design scialbo, un sistema di combattimento particolare ma limitato e uno scarso numero di NPC, anche se sempre giustificato dalla trama. Forse Imageepoch dovrebbe cominciare a lavorare su questi aspetti: i suoi giochi ne trarrebbero un grande beneficio.

GRAFICA:7.5Il comparto tecnico è buono, ma dungeon design e mob design avrebbero potuto essere migliori.
SONORO:7.5OST con alcuni brani interessanti e doppiaggio in Giapponese. Effetti sonori nella media.
GIOCABILITà:6Il gameplay, nonostante alcuni spunti interessanti, risulta piuttosto limitato, sia a livello di battle system, sia a livello di esplorazione.
LONGEVITà:6.5Non ha la durata di un JRPG classico, giustamente, ma offre qualche contenuto extra.
VOTO FINALE6.5
PRO:-È arrivato, alla fine!
-Caricamenti rapidi
-Grafica nel complesso buona...
CONTRO:-... ma scenari spogli
-Gameplay limitato
-Comparto narrativo carente
Fate EXTRAAltra opera di Imageepoch arrivata recenemente in Europa, condivide con Black Rock Shooter The Game alcuni difetti.
The 3rd BirthdayUno shooter con elementi ruolistici più riuscito, anche se non eccellente.
SCHEDAGIOCO
Cover Black Rock Shooter The Game

Black Rock Shooter The Game

Scheda completa...
Black Rock Shooter The Game2013-05-04 10:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-sony-psp/black-rock-shooter-the-game/L'ultimo gioco per PSP? Lo diciamo da anni...1020525VGNetwork.it