Lord of Arcana

Square Enix ritorna ancora una volta nel mondo dei JRPG
Scritto da Alessandro "Sketch" Scrugliil 18 febbraio 2011
Lord of Arcana Recensione

Square Enix è ormai famosa per l’altissima qualità dei prodotti distribuiti, soprattutto per quanto riguarda il genere dei giochi di ruolo: Final Fantasy, Kingdom Hearts e Dragon Quest sono solamente alcuni dei capolavori che la casa giapponese ha regalato ai propri fan. Intrecci narrativi complicati e ricchi di scena, coadiuvati da chicche tecniche di prim’ordine sono solamente alcuni degli aspetti che caratterizzano il parco giochi di Square Enix.

Lord of Arcana è il classico JRPG in cui il giocatore veste i panni dell’eroe di turno, completamente customizzabile sia a livello fisico che di corde vocali, chiamato a percorrere la strada del proprio destino e riuscire a dominare i sette spiriti magici denominati Arcana. Horodyn Calazzar è il nome del fondatore della omonima regione di Horodyn, luogo in cui le gesta del proprio leader non hanno trovato alcun erede, con conseguente totale abbandono dei misteriosi poteri degli Arcana. Un giorno appare a Porto Carrillo un avventuriero senza nome che ha dimenticato il proprio passato, consapevole solamente di essere stato invocato direttamente dagli Arcana ed avente il compito di emulare il prode Calazzar. Ovviamente lo sconosciuto protagonista dovrà dimostrare di essere degno e portare così a termine le missioni della Gilda degli Eroi.


Melting Pot videoludico

Il plot non brilla certo di luce propria e per l’occasione viene utilizzato un canovaccio particolarmente abusato in avventure di ogni genere. Inoltre l’intero sistema di gestione del personaggio pesca a piene mani dalle fasi viste in Monster Hunter, sia a livello di editing del personaggio che nel gameplay, dal momento in cui costruire armi e armature grazie agli oggetti droppati dai nemici sconfitti e la presenza stessa delle Quest sotto forma di missioni affrontabili previa iscrizione alla gilda sono solamente alcuni dei particolari in comune con il titolo di Capcom.

Le missioni vere e proprie si svolgono in dungeon dalla diversa localizzazione e suddivisi da una serie di zone differenti, collegate tra loro grazie a semplici archi o da speciali portali in grado di teletrasportare il giocatore tra un luogo e l’altro. In ogni quest è presente un obbiettivo ben preciso da portare a termine, ovviamente target messo in discussione dai mostri che infestano le zone interessate. A differenza del sopra citato Monster Hunter i combattimenti avvengono in perfetto stile Final Fantasy, teletrasportando il giocatore nella speciale arena possedente un limite ben preciso.


Mazzate!

Gli scontri avvengono come in ogni action rpg che si rispetti: il giocatore muove il proprio alter ego virtuale e seleziona le mosse da eseguire in tempo reale. Il sistema di controllo pone il giocatore di fronte ad una mappatura dei quattro tasti collegati ad attacco, parata, attacco speciale e magia, abilità da coltivare in maniera approfondita dal momento che gli incantesimi sono strettamente collegati con l’arma utilizzata e il grado di competenza raggiunto. Inoltre è possibile sfruttare una speciale carta, denominata Ultimate Spell, e ricorrere così ad una evocazione.

L’intero equipaggiamento viene suddiviso in cinque armi differenti, totalmente personalizzabili e in grado di sfruttare ad hoc le scelte di potenziamento scelte dal giocatore. Ogni arma infatti possiede una caratteristica esclusiva che va dalla potenza alla lunga gittata, le quali però mettono sempre in condizione il giocatore di affrontare ogni missione. Ovviamente non bisogna sottovalutare le fasi di livellamento, utili a superare scogli altrimenti insormontabili.

In ogni combattimento è necessario tenere sotto controllo le tre barre fondamentali, le quali descrivono la salute del personaggio, il potere magico e la fatica. Il mana power viene riempito sferrando attacchi normali e ovviamente cala quando viene richiamato l’incantesimo; una volta riempita la barra è possibile sferrare l’Ultimate Spell. Immancabili sono i Quick Time Events, per l’occasione sotto forma di mosse finali, veri e propri brutali colpi di grazia che terminano con una pioggia di sangue.


Poco smalto in cabina di regia

Il comparto tecnico di Lord of Arcana purtroppo cade sotto i colpi di un motore grafico poco curato e modelli poligonali effettivamente troppo semplici e possedenti una qualità di animazione che ricorda molto da vicino alcuni titoli per la prima PlayStation. Lo stesso difetto viene riscontrato nelle ambientazioni circostanti, spoglie e poco ispirate. Solamente le armature vengono caratterizzate a dovere e risultano davvero ben ricreate.

Molto buona è la tracklist presente in Lord of Arcana, in grado di accompagnare perfettamente le gesta di questo nuovo eroe senza nome.

COMMENTO
Alessandro "Sketch" Scrugli

Lord of Arcana è il classico titolo che funge da esperimento con lo scopo finale di esplorare nuove soluzioni di gioco. Square Enix tenta di implementare un software ispirato a Monster Hunter aggiungendo alcuni aspetti interessanti ma effettivamente sviluppati in maniera troppo frettolosa. La scelta poi di non tradurre il gioco in italiano allontana ancora di più il popolo videogiocante, lasciando così l’acquisto del titolo solamente ai puristi del genere.

GRAFICA:5.5Un motore grafico che non si vedeva dai tempi della prima PlayStation.
SONORO:8.5Il comparto audio riesce meravigliare l’utente grazie sinfonie create ad hoc e possedenti un ottima verve.
GIOCABILITà:7In alcuni frangenti risulta scomodo muovere la telecamera mediante i tasti direzionali ma una volta acquisito il meccanismo, il tutto funziona a dovere.
LONGEVITà:6La trama non è in grado di incollare il giocatore allo schermo. La curiosità di possedere armi nuove e il potenziamento del personaggio sono gli unici incentivi
VOTO FINALE7
PRO:- Un alternativa a Monster Hunter
- Metodo di sviluppo delle armi interessante
CONTRO:- Motore grafico quasi ancestrale
- Trama scontata
- Controlli un po' scomodi
Dissidia Final FantasyI personaggi di Final Fantasy se le danno di santa ragione in questo Picchiaduro/RPG.
Crisis Core - Final Fantasy VIIUno dei titoli meglio riusciti, sia nell'ambito RPG che in generale, per la piccola console di casa Sony.
SCHEDAGIOCO
Cover Lord of Arcana

Lord of Arcana

Scheda completa...
Lord of Arcana2011-02-18 13:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-sony-psp/lord-of-arcana/Square Enix ritorna ancora una volta nel mondo dei JRPG1020525VGNetwork.it