Mario Tennis: Ultra Smash

Racchette in spolvero nel Regno dei Funghi
Scritto da il 18 novembre 2015
Mario Tennis: Ultra Smash Recensione

Il tennis nel nostro Paese ha sempre goduto di una certa importanza e negli ultimi mesi è stato sotto gli occhi di tutti soprattutto grazie alle incredibili prestazioni del gentil sesso, con Sara Errani e Flavia Pennetta che hanno dato vita ad una storica finale tricolore agli US Open 2015. Quale momento migliore quindi per tornare sui campi, siano essi di terra rossa o cemento, per giunta in compagnia di un famoso idraulico italiano? Eccoci quindi a parlare di Mario Tennis: Ultra Smash, ennesimo gioco sportivo made in Nintendo ( e il settimo in ambito tennistico) pronto a farci vivere adrenaliniche partite tra ace, volée e (Ultra) Smash!


Megafungo? Megagioco!

Purtroppo il gioco non presenta nessun tipo di trama, come già successe per Mario Tennis Open su 3DS, mostrandoci all’avvio del gioco tutte le modalità disponibili. La modalità principale e da considerarsi la grande novità del titolo è la Megasfida, dove le regole del tennis si mescoleranno alla presenza di diversi megafunghi che scorrazzeranno in campo e che, una volta raccolti, ci tramuteranno nella versione Mega del nostro personaggio, aumentando drasticamente le nostre statistiche di attacco e difesa; troviamo poi i Megapalleggi, dove l’obiettivo non sarà vincere bensì effettuare il maggior numero di scambi, aiutati da una pallina dalle dimensioni decisamente più ampie dello standard. Oltre a queste due new entry troviamo il classico torneo, stavolta rinominato in Scalata dei Campioni, nel quale sfideremo di volta in volta tutti i personaggi presenti e, infine, una modalità Tennis Classico che non ha bisogno di ulteriori spiegazioni.

Parlando dei personaggi giocabili ce ne sono dodici più altri quattro che si sbloccheranno andando avanti nel gioco, tra i quali abbiamo new entry come Rosalina, mentre sul versante amiibo le action figures made in Nintendo sono utilizzabili nella modalità Scalata dei Campioni come partner in campo, permettendo quindi partite 2 vs 1; ovviamente i nostri amiibo avranno le loro statistiche personali in maniera simile a Smash Bros. e, man mano che giocheremo con loro, aumenteranno drasticamente. Tutte le modalità ad eccezione dell’ultima citata sono giocabili fino a quattro giocatori in locale, sfruttando il Controller Pro o il Wiimote, utilizzabile però solo di traverso e senza supporto ai controlli di movimento.

Infine, troviamo la modalità online che ci permetterà di sfidare giocatori di tutto il mondo all’ultimo smash sia in partite amichevoli o classificate, come Nintendo ci ha ormai mostrato ampiamente. Indipendentemente da ciò che faremo nel gioco, ogni partita ci frutterà delle monete, il cui utilizzo è legato all’acquisto di personaggi, campi e per sbloccare eventuali trofei del gioco.

Sul piano grafico ovviamente tutto in regola: Nintendo non riesce a toppare e anche in questo caso siamo davanti a un gioco bellissimo da vedere e colorato, ovviamente in alta definizione e con 60 fotogrammi granitici che calano ogni tanto solo online più per ragioni di linea che altro. Tocca altresì dire che vi è un unico stadio in tutto il gioco e l’unica variabile sarà quella del campo. Le animazoni sono come sempre ottime e con replay dei colpi spettacolari, registicamente perfetti. Lo stesso si può dire del sonoro, musiche nintendose allegre e che accompagnano i nostri servizi e palleggi senza infamia e con una certa lode.


Mica sarà tutto qui… vero?

In teoria la recensione si potrebbe chiudere così e di norma potrebbe anche andare bene, se non fosse che parliamo di Nintendo e dunque fa male vedere certe cose: già dal download del gioco, infatti ho nutrito non poche perplessità riguardo al titolo, se non altro per via delle dimensioni davvero esigue del file di gioco, poco meno di 900 megabyte. Alla resa dei conti si giunge alla conclusione che Mario Tennis: Ultra Smash è un gioco svogliato che non porta alcuna reale innovazione al contrario di titoli classici della casa di Kyoto che, pur facendo parte di serie cicliche ad ogni console, riescono comunque a portare moltissime novità e con un’attenzione decisamente superiore, come dimostrano ampiamente Mario Kart 8 eSuper Smash Bros. Vista la lunga tradizione di eccellenza dei titoli sportivi di Mario è un vero peccato trovarsi davanti a un’accozzaglia di modalità con molta poca personalità, quasi a voler dare una sorta di contentino a chi chiedeva a gran voce un Mario Tennis per Wii U. Probabilmente i motivi di questa cosa sono da ricercarsi nell’effetto “NX” che, di fatto, condanna l’attuale console Nintendo a esalare qualche altro respiro prima di un pensionamento ormai ovvio e forse anche giusto. Purtroppo non basta un megafungo o una modalità online per tenere alta l’attenzione dei giocatori e, eccezion fatta per qualche sessione multiplayer, Ultra Smash rimarrà ben presto a prender polvere sullo scaffale della libreria.

PRO:- Mario Tennis su Wii U
- Quattro giocatori in locale
- Modalità online
- La novità dei Megafunghi…
CONTRO:- … come unica novità
- Nessuna innovazione
- Potenzialmente noioso
Mario Kart 8L’eccellenza kartistica. Punto.
Super Smash Bros. for Wii UIl picchiaduro Nintendo più bello che ci sia.
VOTO FINALE7
SCHEDAGIOCO
Cover Mario Tennis: Ultra Smash

Mario Tennis: Ultra Smash

Scheda completa...
Mario Tennis: Ultra Smash2015-11-18 16:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-wii-u/mario-tennis-ultra-smash-51316/Racchette in spolvero nel Regno dei Funghi1020525VGNetwork.it