The Wonderful 101

La wonder-recensione!
Scritto da Mail@ M4rCuSil 19 agosto 2013
The Wonderful 101 Recensione
Nintendo si trova ad affrontare un problema non indifferente per la sua nuova console casalinga, una sorta di attacco che per di più arriva da due diversi fronti: da una parte i videogiocatori chiedono a gran voce nuovi titoli in grado di dare davvero senso all’acquisto di Wii U, dall’altra gli sviluppatori third party annunciano sfiducia nei confronti della console, fatto che di sicuro non aiuta la sua situazione borderline. Nel tentativo di contrastare queste perdite, Nintendo si è mossa nella direzione giusta, annunciando titoli first party di rilievo, sia puntando su serie già acclamate (come Bayonetta 2), sia sviluppando nuove interessantissime IP in grado di attirare a sé i più curiosi. Tra queste ultime figura sicuramente al primo posto come interesse The Wonderful 101, un inusuale titolo nel quale ci troveremo a capo di una delegazione di eroi con il duro compito di salvare il pianeta terra da un’invasione aliena.

Wonder-trasformazione!

Il gioco ha inizio su uno scuolabus, la cui corsa verrà bruscamente interrotta dal un attacco alieno, fortunatamente a capo della scolaresca c’è un timido insegnante che subito si trasforma in Wonder-Red, mettendo in salvo i suoi alunni e preparandosi a contrattaccare, grazie all’aiuto di Wonder-Blu, subito accorso per dare una mano. Combattente ligio al dovere il primo, spadaccino narcisista il secondo, i due eroi introdurranno il giocatore ad una fase tutorial durante la quale ci verranno spiegate la maggior parte delle meccaniche legate all’attacco, mentre dopo qualche momento di adattamento il gruppo di eroi si amplierà grazie all’arrivo di altri Wonder, dando modo di approfondire tutti i comandi legati al folto gruppo di supereroi. È proprio la concezione di gruppo unito a dare al gameplay del gioco la caratterizzazione particolare che lo contraddistingue.
Ma chi sono questi Wonder? Non sono altro che semplici cittadini, insegnanti, cuochi, che nel momento della necessità indossano una maschera che amplifica enormemente le loro abilità, trasformandoli in supereroi appartenenti alla Wonderful 100, un’organizzazione nata con lo scopo di salvare l’umanità dagli attacchi alieni. Il 101esimo del titolo saremo proprio noi, l’eroe-capo, colui al quale verrà dato l’incarico di comandare gli altri 100 e più eroi. Sì, perché durante le nostre scorribande potremo “arruolare” altri individui, da fare entrare nel nostro super-gruppo tramite speciali maschere che permettono anche alle persone normali di aumentare le proprie capacità. Durante le missioni questo potrà essere portato a termine arruolando cittadini salvati o “convertendo” i nemici storditi. L’aumentare le dimensioni del gruppo ci garantirà un potere offensivo maggiore e più possibilità sul campo di battaglia.

Eroi, uniti!


In realtà comanderemo solo un leader, ma tutti gli altri eroi lo seguiranno come un’unica, grande entità pronta a dare supporto negli attacchi e nella difesa. Questo sarà possibile tramite l’abilità del gruppo di “fondersi” in forme del tutto differenti, dando vita ad armi, oggetti e strumenti di difesa in grado di attaccare i nemici, utilizzare determinati oggetti o difendere il gruppo dagli attacchi. Tutto ciò porta a due modalità; per quanto riguarda la difesa, ci basterà premere il dorsale sinistro per attivare una sorta di gelatina in grado di respingere gli attacchi nemici, ma che richiede un tempismo perfetto affinché sia efficace, mentre per quanto riguarda gli attacchi, i nostri eroi si potranno unire per formare diversi tipi di armi. Queste ultime saranno sempre basate su un personaggio, per esempio Wonder-Red avrà il potere di creare un enorme pugno rosso, Wonder-Blu una spada e così via, passando per fruste e pistole giganti. Ognuna di esse avrà anche una duplice funzione, oltre cioè a quella di attacco saranno in grado di sbloccare determinati oggetti in altrettanti determinati punti del gioco; la mano potrà girare manopole, mentre la spada potrà tagliare catene, così come la frusta potrà afferrare oggetti lontani. Generalmente questi “enigmi” saranno opzionali, ma permetteranno di ricevere succosi bonus sotto forma di salute od oggetti utili. Inoltre in alcuni punti del gioco i wonder si troveranno davanti a situazioni particolari che richiederanno la creazione di oggetti inusuali, durante queste fasi al giocatore verrà richiesto di tracciare linee sul GamePad e premere tasti in sequenza in una sorta di sequenza QTE.

Morfouniamoci

Abbiamo parlato di attacco e difesa, di armi e oggetti, ma come potrà il giocatore decidere cosa creare con il gruppo di eroi? Ad inizio articolo abbiamo spiegato che The Wonderful 101 è uno dei titoli che si sobbarcano l’ardua impresa di rinsavire la console Nintendo, per fare ciò un elemento fondamentale che devono possedere è quello di utilizzare ogni nuovo metodo di controllo offerto dalla console in maniera innovativa e intrigante. In The Wonderful 101 l’elemento principale di controllo sarà il touchscreen del GamePad. Se infatti per muovere il gruppo di eroi faremo affidamento sullo stick analogico, per ordinargli quale Morfounione utilizzare dovremo avvalerci dello schermo del nuovo controller Nintendo, e quale metodo migliore per ordinare ad una squadra di supereroi quale forma prendere se non... disegnare una forma? Ci basterà semplicemente tracciare sul touchscreen la forma corrispondente all’abilità del singolo wonder per vedere immediatamente il gruppo prendere posizione su schermo. Potremo inoltre decidere di creare una morfounione separata dal nostro controllo, che attaccherà indipendentemente i nemici. Per fare ciò ci basterà tracciare la forma corrispondente e premere il pulsante A, questo farà in modo che un gruppo di eroi si separi dal resto dei wonder e cominci ad attaccare i nemici con la Morfounione selezionata. 
A seconda di quanto grande sarà la figura da noi tracciata verrà coinvolto un numero maggiore di eroi e, di conseguenza, l’arma sarà più grande ed efficace. Ma attenzione, dovremo calcolare con accuratezza quanti wonder abbiamo a nostra disposizione, perché se a metà figura ci ritroveremo senza eroi dovremo iniziare nuovamente a tracciare la figura e, se questo potrebbe farvi pensare “Poco male, che problema c’è?” in realtà il problema c’è eccome! The Wonderful 101 non ammette errori e punisce severamente il giocatore poco attento. Il tempismo è tutto, sia nell’attacco che nella difesa; dovremo destreggiarci tra nemici, forme d’attacco, difesa, raccolta di salute, recupero dei wonder colpiti che si sparpaglieranno sul terreno, etc, il gioco è impegnativo al punto giusto, ma anche dannatamente divertente. Gli scontri contro gli enormi boss, poi, danno vita alle sequenze più difficili, interessanti e divertenti dell’intero gioco, come insegna la buona tradizione degli action.
Al termine di ogni missione potremo accedere al negozio, tramite il quale acquistare diversi oggetti e nuove morfounioni. Tra queste ultime troviamo la molla, in grado di farci evadere gli attacchi nemici, la tenda, per ripristinare la salute, la tomba, per schiacciare i nemici, e molte altre, delle aggiunte che ampliano ancora di più il già ottimo gameplay del gioco.
Quando poi saremo stanchi di affrontare le missioni da soli, potremo invitare altri amici per supportarci nella modalità cooperativa; armati di Pro Controller potranno guidare a loro volta un gruppo di eroi (disegnando le forme grazie allo stick di destra), cosa che darà vita ad un enorme caos su schermo, ma quel casino che è sempre una gioia per gli occhi!

Bravo e bello

The Wonderful 101 pesca a piene mani elementi provenienti da diversi titoli passati, ma nel comparto grafico è innegabile l’influenza di due grandi titoli: Pikmin e Viewtiful Joe. Del primo si nota il colpo d’occhio, la visuale simil-isometrica che accompagna le scorribande del gruppo di wonder e l’effetto tilt shift (quel particolare metodo di post produzione che fa sembrare foto di luoghi molto ampi delle foto di piccoli modellini) che qui svolge una funzione opposta a quella dell’altro titolo Nintendo, rendendo “piccola” la grande città in cui si svolge l’avventura. Anche la caratterizzazione dei personaggi - qui si vede molto l’impronta di Viewtiful Joe - merita un plauso, sia per quanto riguarda l’aspetto estetico, sia per il carattere di ognuno di essi, che spesso va in contrasto con gli altri dando vita a simpatici sketch
Ed è proprio lo humor di cui è intriso il gioco a rappresentare uno dei suoi punti forti, con sequenze al limite del ridicolo che non possono che non strappare un sorriso. Lo stile grafico stilizzato e la palette cromatica accesa e super saturata completano l’opera regalando delle visuali incredibilmente affascinanti, dei piccoli gioielli da guardare e adorare per qualche minuto, prima di proseguire l’avventura. Menzione d’onore anche al comparto sonoro, che con le musiche accattivanti e il doppiaggio azzeccato accompagna in maniera sublime l’azione su schermo.

La rivincita Nintendo

Insomma, The Wonderful 101 è un esperimento pienamente riuscito, che si fa carico dell’impegno che Nintendo si sta sobbarcando nel tentativo di risollevare le sorti di Wii U. Un gameplay originale e davvero divertente si accompagna ad uno stile grafico accattivante ed incredibilmente ben costruito. La varietà è garantita dalle moltissime morfounioni e dalla conseguente diversificazione degli attacchi, inoltre la possibilità di giocare le missioni in cooperativa aumenta ancor di più la longevità,
Se è così che la casa di Kyoto intende salvare Wii U, non possiamo che ben sperare per il futuro e aspettare sempre più titoli meritevoli come questo.
COMMENTO
Mail@ M4rCuS

Devo ammettere che anche io ho cominciato a preoccuparmi per Wii U, da troppo tempo la mia console era spenta mentre le altre, quelle della “vecchia” generazione, macinavano ore di gioco. Ci voleva un svolta, qualcosa che dicesse “Hey, potrebbero esserci giochi fighi per Wii U!” e The Wonderful 101 è proprio questo, un titolo in grado di riaccendere le speranze. La mia console è tornata in vita, l’ho ripulita dalla polvere che ormai l’aveva ricoperta ed ora attendo, fiducioso, nuovi giochi.

GRAFICA:9Stile grafico fresco e affascinante, uno dei punti forti del gioco
SONORO:8.5Ottimo accompagnamento sonoro e doppiaggio
GIOCABILITà:9Le morfounioni sono davvero divertenti da usare, mentre il gameplay in generale è solido e funziona alla grande
LONGEVITà:8.5Tante missioni, difficoltà crescente e cooperativa fino a 5 giocatori
VOTO FINALE9
PRO:- Gameplay originale
- Stile grafico accattivante
- Le morfounioni
CONTRO:- Curva di difficoltà piuttosto ripida
Pikmin 3Sotto certi aspetti un titolo molto simile.
Viewtiful Joe ( PS2 )Un gioco da giocare assolutamente.
SCHEDAGIOCO
Cover The Wonderful 101

The Wonderful 101

Scheda completa...
The Wonderful 1012013-08-19 00:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-wii-u/the-wonderful-101/La wonder-recensione!1020525VGNetwork.it