Toki Tori 2

Dal pulcino Pio ai videogames
Scritto da Leandro "White Lhio" Rossiil 06 aprile 2013
Toki Tori 2 Recensione

L'ultima volta che il sottoscritto ha avuto la possibilità di prendere il controllo di un tenero uccellino giallo è stato ai tempi del leggendario The NewZealand Story. Toki Tori 2, grazie al suo simpatico protagonista, si è dimostrato capace di far riaffiorare quei piacevoli ricordi sepolti ormai da troppo tempo, anche se le similitudini tra di esso e il famoso gioco Taito sono praticamente inesistenti. Si è dunque presentata subito la necessità di mettere da parte la nostalgia per concentrarsi su quello che il presente aveva da offrire; un coloratissimo e spensierato puzzle/platform adatto a tutte le età. Un prodotto che ci concederà una pausa da sparatorie, mostri, spadoni e antiche divinità greche per permetterci di rilassare il corpo e l'anima. Non il cervello però, che dovrà restare sveglio per risolvere le varie situazioni spinose in cui l'uccellino protagonista verrà a trovarsi durante la sua allegra scampagnata. Siete pronti ad entrare in un mondo fantastico popolato da creaturine buffe e pennuti canterini?


Un viaggio in mezzo alla natura

Toki Tori 2 non ha una vera e propria trama. Durante il gioco si intuisce soltanto che una presenza oscura minaccia l'esistenza degli uccellini protagonisti, ma per il resto non esiste alcun tipo di narrazione, nessun dialogo o didascalia. Saremo noi, il canarino e un mondo verdeggiante completamente bidimensionale. Da questo punto di vista il titolo fa sfoggio di un ottimo 2D, pieno di elementi posti sia sullo sfondo che in “primo piano” (la parte dell'immagine più vicina al giocatore), i quali si muovono insieme ai personaggi dando talvolta la sensazione che l'ambiente sia tridimensionale.I colori sono molto vivi, più luminosi per quanto riguarda i paesaggi e più scuri per quanto concerne i pennuti e i loro amichetti. In effetti, la caratterizzazione degli animali ricorda molto quella dei film in computer grafica e anche se questa scelta crea un contrasto netto con il resto del mondo di gioco, il risultato finale è più che apprezzabile.Le animazioni si adattano perfettamente alla natura dei buffi protagonisti: il canarino, per esempio, si muove goffamente e con andatura ciondolante, mentre gli uccelli più grandi fluttuano in maniera scoordinata su per il cielo. Da notare anche l'attenzione rivolta verso alcuni piccoli particolari che assolvono contemporaneamente una funzione estetica e ludica, come quando il nostro eroe si immerge in una pozza piena d'acqua e ne esce completamente fradicio, oppure quando attraversa un fascio di luce fioca che illumina la sua testolina (per ulteriori chiarimenti, vi rimandiamo al paragrafo successivo). Nel complesso, tuttavia, il livello di dettaglio non è elevatissimo e gli ambienti di gioco tendono ad essere un po' ripetitivi. Difetti non troppo pesanti comunque, che influiscono solo marginalmente sulla qualità complessiva del titolo.


Cip, Pio, STOMP!

Il gioco è interamente costruito intorno a due azioni: il canto e la "schiacciata" (come piace definirla a noi). Tutti gli enigmi potranno infatti essere risolti facendo affidamento al cinguettio del nostro uccellino e sbattendo i suoi possenti piedoni sul terreno. Per quanto riguarda il resto, egli non avrà alcuna capacità aggiuntiva; non potrà saltare ne attaccare direttamente i nemici, ma solo planare da qualsiasi altezza e atterrare dolcemente sull'erba o sull'acqua. Grazie alla creatività degli sviluppatori, comunque, quello che a prima vista può sembrare un limite bello grosso si trasforma in uno strumento per creare rompicapo divertenti e variegati.Ecco alcuni esempi di come il canto e la schiacciata potranno essere utilizzati per proseguire nel corso del gioco: attirando alcune creature verso una zona ben precisa, respingendo animali via dalla nostra posizione, richiamando uccelli più grossi per farci trasportare altrove, ammaliando lucciole e farfalle luminose ecc ecc... Anche i vari elementi dello scenario potranno essere sfruttati a nostro vantaggio; per dirne una, tuffarsi dentro un ruscelletto ci permetterà di trasportare acqua da usare per innaffiare l'erba del prato e farla crescere fino a coprire la testa dell'uccellino, stratagemma che si rivelerà utile per nasconderci alla vista dei nemici. Oppure potremo sfruttare i vari "teletrasporti" per condurre animali e oggetti da una zona del livello a un'altra. O ancora, attirare dei fastidiosi pipistrelli verso un campo elettrico generato da strane forme di vita bluastre. Le possibilità sono molteplici e spesso dovremo calcolare bene i tempi d'azione e pianificare attentamente le nostre mosse per riuscire a cavarcela.Le ambientazioni, sebbene lineari, nascondono alcuni passaggi segreti opzionali che potremo esplorare in qualunque momento dell'avventura. Questo, grazie allo spostamento rapido che verrà sbloccato durante il viaggio e che ci permetterà di ritornare sui nostri passi. Vi sono infatti moltissimi pezzettini d'oro sparsi in giro per tutta la mappa che aspettano soltanto di essere acchiappati e collezionati. Se avrete pazienza e desiderio di completare il gioco al 100% questa sfida farà sicuramente per voi. In caso contrario, arriverete a destinazione abbastanza in fretta. E' vero che giunti a quel punto il tutto si fa un po' più dispersivo, ma col giusto stato d'animo riuscirete a trovare la retta via senza sudare sette camicie. Il problema è che questa specie di backtracking obbliga a ripetere più volte gli stessi enigmi, operazione che risulta abbastanza monotona.Il difetto principale di questo divertente puzzle platform risiede però nell'eccessiva semplicità. Vi capiterà raramente (e soltanto verso le fasi più avanzate dell'avventura) di restare bloccati per più di cinque minuti nello stesso posto, senza riuscire a capire come proseguire. Dopotutto, nonostante la varietà di enigmi che ci ritroveremo ad affrontare, l'uso di due sole azioni non lascerà moltissimo spazio a dubbi su come agire: basterà analizzare lo scenario ed effettuare dei tentativi utilizzando le tecniche a nostra disposizione per cavarsela sempre. Quindi, se da un lato è la creatività a farla da padrona, dall'altro la facilità del titolo ci permetterà di piombare come un fulmine verso i titoli di coda. Il fattore rigiocabilità poi è notevolmente ridotto a causa dei rompicapo che permettono un'unica soluzione, difetto che disincentiva il giocatore a ricominciare l'avventura una volta completata.


Sentite il cinguettio?

Toki Tori 2 si è rivelato un piacevole passatempo, un titolo poco impegnativo adatto soprattutto a chi predilige partite veloci che non richiedano sforzi mentali eccessivi. Un gioco che potremmo definire "terapeutico", in grado di far rilassare le preziose cellule grige dei videogiocatori stressati. Se cercate una sfida più elevata, tenetelo comunque in considerazione; il divertimento non manca e la grafica colorata saprà riportare il sorriso sui vostri volti. Cip Cip!

COMMENTO
Leandro "White Lhio" Rossi

La mia opinione personale, stavolta non è diversa dal giudizio oggettivo che ho cercato di dare nella recensione. Toki Tori è un gioco allegro e disimpegnato, adatto a chi, come me, preferisce rilassarsi piuttosto che spremere le meningi fino a sanguinare. Il mio consiglio? Dategli una possibilità: tra una sparatoria e duello con le spade vi farà bene cinguettare insieme a questo piccolo uccellino!

GRAFICA:8molto colorata e piacevole. Forse il livello di dettaglio non è elevatissimo, ma è stata investita una certa attenzione nella lavorazione delle ambientazioni.
SONORO:7è presente qualche canzoncina orecchiabile, ma per il resto non c'è niente di interessante da rilevare. Simpatico il cinguettio del canarino.
GIOCABILITà:7.5un titolo molto semplice come meccaniche e facilmente accessibile a tutti. Se fosse stato un pelino più complesso forse avrebbe guadagnato un punticino.
LONGEVITà:7si completa relativamente in fretta. Il livello di rigiocabilità è basso ma vi sono molti segreti da scoprire.
VOTO FINALE7.5
PRO:- Gameplay immediato
- Ci immerge in un mondo pieno di colori e spensierato
- Buoni enigmi
CONTRO:- Fin troppo facile
The Cave ( Wii U )Un puzzle game decisamente sopra le righe. Un must per gli amanti di Ron Gilbert.
Braid ( PC )Forse il migliore del suo genere per quanto riguarda questa generazione. Un titolo da provare se avete voglia di una sfida impegnativa.
SCHEDAGIOCO
Cover Toki Tori 2

Toki Tori 2

Scheda completa...
Toki Tori 22013-04-06 15:25:03http://www.vgnetwork.it/recensioni-wii-u/toki-tori-2/Dal pulcino Pio ai videogames1020525VGNetwork.it