BattleBlock Theater

Il teatro più folle e bizzarro mai visto!
Scritto da Mailil 08 aprile 2013
BattleBlock Theater Recensione

In questo vasto panorama videoludico per i team più piccoli è più arduo spiccare rispetto a nomi di ben altra portata. Ma i ragazzi di The Behemoth sono riusciti a risaltare grazie al loro peculiare stile e alla folle ironia che impregna tutte le loro produzioni. Il team ha debuttato con Alien Hominid che più di qualcuno di voi avrà sicuramente sentito nominare, si tratta di uno shoot’em up a scorrimento orizzontale vecchia scuola, approdato inizialmente su un portale di giochi in flash.

Il titolo riscosse un discreto successo e venne infatti convertito su console, successivamente il team diede vita ad un secondo progetto, nato sempre da una produzione in flash, il cui nome è Castle Crashers. Anche qui si trattava di un titolo prettamente arcade, ovvero un classico beat’em up ad ambientazione fantasy, il tutto con uno stile molto cartoonesco e irriverente che venne apprezzato molto dai fan, diventando difatti uno dei migliori esponenti del genere sugli store digitali.

Ed arriviamo finalmente al giorno d’oggi, dove i The Behemoth dopo un lungo periodo di attesa hanno finalmente rilasciato su Xbox Live il loro terzo gioco, ovvero BattleBlock Theater. Si tratta di un platform bidimensionale che miscela azione e sequenze da puzzle game, il tutto coadiuvato come da tradizione con gli elementi tipici che accompagnano da sempre le produzioni del team. Se siete curiosi di sapere se i The Behemoth hanno fatto centro ancora una volta e cosa ci aspetta in questo nuovo bizzarro progetto, non vi resta che proseguire la lettura della nostra recensione.


Un teatro misterioso e pieno di insidie

IFrameBattleBlock Theater - Official Launch Trailer...di VGNetwork

BattleBlock Theater ci immerge in una storia strampalata quanto ingegnosa, il tutto raccontato come in una sorta di teatrino per marionette. Il giocatore si trova a vestire i panni di un simpatico personaggio senza nome, il quale dopo un viaggio in barca tra amici finito in malo modo si ritrova suo malgrado naufragato su un’ isola misteriosa, la quale a sua volta ospita un bizzarro teatro che nasconde al suo interno un terribile segreto. Infatti il teatro è in realtà una miscela tra un’arena e una prigione, il tutto controllato da una schiera di gatti mutanti grandi e malvagi che costringono le vittime a letali sfide per il solo sollazzo del pubblico. In tutto questo il nostro compito sarà quello di salvare i nostri amici imprigionati all’interno del teatro e dipanarsi nella fitta trama di intrighi che si scioglieranno man mano nel corso dell’avventura.

Il gameplay è strutturato come già detto come un classico platform 2D, miscelato con elementi puzzle e un pizzico d’azione, il tutto contornato dalla tipica ironia del team The Behemoth. Il teatro sarà articolato in oltre 400 livelli, chiamati per l’occasione scene, giocabili sia in cooperativa con un amico, sia in solitaria e strutturate diversamente in base a quest’ultimo fattore ( elemento che approfondiremo più avanti). I vari stage saranno ovviamente pieni zeppi di nemici fastidiosi tra cui gatti, robot e strani esperimenti, oltre ad una serie di letali ostacoli come spuntoni, cannoni, raggi laser e quant’altro. Il nostro obiettivo principale in ogni singolo livello sarà sempre quello di raccogliere un certo ammontare di gemme, le quali sbloccheranno l’uscita e ci porteranno quindi al livello successivo, con una struttura che strizza leggermente l’occhio ai classici dell’epoca.

Tra l’altro le varie scene saranno tutte abbastanza diverse tra loro e non ci sarà mai il rischio di annoiarsi, inoltre superate una serie di stanze si avrà accesso ad una sorta di boss, che si tradurrà in una letale corsa a tempo al fine di recuperare la chiave che sbloccherà la sezione seguente del teatro. All’interno della struttura avremo anche un negozio in cui potremo spendere le varie gemme raccolte nel corso dell’avventura, con la possibilità di acquistare elementi per personalizzare il nostro personaggio, tra cui svariati tipi di facce di varie forme e dimensioni. Ma non è tutto, infatti nascosti nei vari stage sarà possibile scovare dei gomitoli di lana che sarà possibile scambiare sotto mano con i gatti della prigione, i quali saranno felici di fornirci svariati tipi di armi. Ovviamente tali strumenti saranno molto bizzarri e irriverenti, come rane esplosive, aeroplanini di carta bomba, palle rimbalzanti e tante altre ancora.


Azzuffate in compagnia

Ma BattleBlock Theater non si limita ad una semplice modalità storia, infatti è presente anche la modalità Arena in cui potremmo affrontare una serie di sfidesia in locale che online. Le varie discipline saranno giocabili fino a quattro giocatori su schermo, suddivisi in due squadre da due. Le sfide saranno ovviamente una più bislacca dell’altra, come cavalcare una creatura pelosa fino al proprio recinto, colorare quanti più blocchi possibili prima degli avversari o il più classico death match a punti. Ogni disciplina tra l’altro avrà a disposizione una vasta serie di arene, ognuna strutturata in modo diversa e con una difficoltà crescente. Noi nella nostra sessione di gioco ci siamo davvero divertiti, notando un netcode abbastanza fluido e privo di rallentamenti, l’unico neo è il fatto che essendo da poco uscito il gioco, i server non sono molto popolati, inoltre in alcuni frangenti abbiamo trovato l’azione decisamente caotica, ma ciò senza influire troppo negativamente sul gameplay, anzi.

Ma BattleBlock Theater non ci fa mancare nulla e per i giocatori più creativi offre un editor di livelli. Quest’ultimo è senza dubbio ben fatto, facile ed alla portata di tutti, dando la possibilità con poche mosse di creare la propria serie di livelli personali. L’editor mette a disposizione svariati elementi, tra cui vari tipi di blocchi, nemici, sfondi per lo scenario e ovviamente una palette di colori, inoltre potremmo scegliere se creare degli stage normali oppure delle sfide da giocare sia in locale che online. A tal proposito vi segnaliamo che i livelli potranno essere caricati sul Live e ovviamente potremo giocare in rete quelli dei nostri amici.


Amici o nemici?

Ora volevamo soffermarci su un elemento molto peculiare di BattleBlock Theater che vi avevamo accennato in precedenza, ovvero la cooperativa tra due personaggi. Difatti come già detto il gioco può essere giocato sia da soli che in compagnia di amici, in locale e anche online. La peculiarità, per ciò che riguarda la modalità principale, è il fatto che i livelli saranno generati diversamente se giocheremo in solitaria o in coop. Ad esempio in alcuni punti, dovremmo necessariamente aiutarci con il nostro compagno per avanzare nell’avventura, come premere un interruttore per far passare l’amico di turno oppure aiutarlo a salire su una sporgenza troppo alta. Al contrario però sarà possibile anche usare il proprio compagno in modo diverso, come lasciarlo annegare mentre usiamo il suo corpo come piattaforma o magari lanciarlo in pasto ad un gatto gigante per poter passare inosservati. Tutto ciò ovviamente influenzerà anche le varie sfide sia online che non, rendendo necessaria la collaborazione se si vuole sconfiggere la squadra avversaria.


Tutta la magia di The Behemoth

BattleBlock Theater ripropone al suo interno tutti i tratti caratteristici delle produzioni di The Behemoth, dall’ironia di fondo che imperversa in tutto il gioco ad un pizzico di violenza, ovviamente sempre accompagnata da un tono scherzoso. Per ciò che riguarda il comparto grafico il titolo adotta un look decisamente cartoonesco pieno zeppo di colori sgargianti, una vera e propria gioia per gli occhi. Il comparto sonoro ovviamente non è da meno con i tipici accompagnamenti ben ritmati e di tutto rispetto, in grado di infondere la giusta adrenalina nei momento più concitati e divertire in alcuni frangenti con brani decisamente strampalati. Insomma se volevate la risposta alla domanda iniziale è sì, i ragazzi di The Behemoth hanno fatto nuovamente centro, sfornando un altro piccolo capolavoro che condivide molto con le loro altre produzioni, ma che propone comunque qualcosa di concettualmente diverso e decisamente interessante, inoltre grazie alle svariate modalità multiplayer locale e online e alla longeva modalità storia vi porterà via parecchie ore di puro divertimento.

COMMENTO
Mail

Come da copione i The Behemoth non deludono mai realizzando un piccolo gioiello. Da fan delle loro produzioni sono rimasto molto soddisfatto del lavoro svolto per BattleBlock Theater, riuscendo nonostante i loro tratti caratteristici a proporre sempre qualcosa di nuovo. Insomma la lunga attesa è stata sicuramente ben ricompensata, lo consiglio a chiunque sia amante del genere o abbia giocato ad almeno un titolo di The Behemoth.

GRAFICA:9.5Il comparto grafico di BattleBlock Theater è di tutto rispetto con uno stile cartoonesco, il tutto pervaso con l’ironia tipica delle produzioni di The Behemoth.
SONORO:9.5Il titolo presenta degli ottimi accompagnamenti, che sanno infondere la giusta adrenalina all’interno dei vari livelli, affiancati da altri più strambi.
GIOCABILITà:9.5BattleBlock Theater è un classico platform 2D che strizza l’occhio ai classici di un tempo. I livelli sono vari e divertenti e ben lontani da portare la noia.
LONGEVITà:9.5Per contenuti il gioco non delude: una modalità principale longeva con più di 400 livelli e numerosi sbloccabili, oltre al multiplayer e l'editor di livelli.
VOTO FINALE9.5
PRO:-Divertimento assicurato
-Ottima longevità
-Comparto grafico e sonoro splendidi
CONTRO:-Un po’ caotico nel multiplayer
-Server al momento poco popolati
Castle Crashers ( X360 )Beat’em up fantasy dall’atmosfera decisamente arcade, in cui vestiamo i panni di quattro cavalieri intenti a salvare le proprie principesse ed eliminare il caos
The Adventures of Shuggy ( X360 )Un simpatico puzzle-platform game pieno di livelli colorati e stuzzicanti.
SCHEDAGIOCO
Cover BattleBlock Theater

BattleBlock Theater

Scheda completa...
BattleBlock Theater2013-04-08 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-xbox-360/battleblock-theater/Il teatro più folle e bizzarro mai visto!1020525VGNetwork.it