CastleStorm

L’unione fa la forza...o no?
Scritto da il 29 maggio 2013
CastleStorm Recensione

Il mix di generi è sempre stata una mossa alquanto azzardata. Combinare insieme alcuni tipi di gioco che da soli hanno successo non è di sicuro il segnale di un buon risultato finale. Il mondo dei videogiochi ne è pieno di esempi negativi nei quali questo mix non ha dato affatto i frutti sperati. Come dimenticare Banjo-Kazooie: Nuts & Bolts di Rare che, nonostante risulti essere un buon gioco, mischiando insieme le dinamiche di un racing game a quelle tipiche di un platform ha creato un mix divertente ma che ha stranito senza dubbio il pubblico. Stessa cosa accadde con Star Fox Command per Nintendo DS dove, accanto alle classiche sessioni di volo con navicelle se ne aggiunsero altre basate sulla componente strategica che, a dirla tutta, gran pochi giocatori ad oggi ricordano.I mix però non sempre vengono per nuocere: l’introduzione di nuove meccaniche all’interno di un titolo, se ben studiare, possono essere una vera e propria manna dal cielo che è in grado di dare nuova linfa alla serie o addirittura ad un intero genere.Probabilmente questo è quanto è stato pensato dai creatori di CastleStorm che, visto lo stato stagnante in cui molto spesso i tower defence riversano, hanno ben pensato di ravvivare il loro prodotto introducendo meccaniche di gioco prese da un bel po’ di generi.


Angry Birds? Tower Defense? Action Game? No, CastleStorm!

Dopo una breve introduzione che fa da preambolo ai vari scontri in cui CastleStorm ci getterà, verremo subito a contatto con l’anima di questo titolo assolutamente bizzarro e fuori dal comune.Se pensavate di trovarvi dinanzi ad un classico Tower Defense vi sbagliate di grosso: CastleStorm è ben di più e vi verrà dimostrato già dalla prima missione.Lo scopo base è quello di difendere il proprio castello dall’invasione di vari tipi di creature e nemici, come banditi, lupi famelici, vichinghi ed altro ancora. Il come farlo avviene in vari modi: noi, come giocatori, controlleremo per la maggior parte del tempo una enorme balestra posizionata sulla torre del castello che, per funzionalità e funzionamento ricorda molto da vicino la fionda di Angry Birds. Con essa infatti potremo sferrare attacchi di vario genere: lanciare delle frecce singole o multiple, palle chiodate, sassi che, all’occorrenza, si frantumano in più pezzi così da infliggere danni più ampi, o ancora delle bombe esplosive. Vi ricorda nulla? Eh si, i vari darti possono infatti essere ricondotti alle varie tipologie di uccellini del gioco Rovio, tanto che, in alcune partite, oltre che ad eliminare nemici saremo anche chiamati a distruggere il castello nemico con meccaniche molto simili ad Angry Birds appunto.Accanto a questa fase vi è anche quella più strategica adibita all’arruolamento delle truppe. Grazie a delle risorse generate durante la partita, potremo selezionare quali unità far combattere al nostro fianco in modo da supportare meglio l’attacco della balestra. Vi saranno arcieri, soldati classici, soldati corazzati ed altro ancora, proprio in pieno stile strategico. Essi, una volta invocati, inizieranno ad avanzare verso il nemico e cercheranno di sconfiggerlo. Occhio però: in questo gioco è presente il fuoco amico e se sbaglierete mira potreste colpire un avversario.E’ finita qui? No! Perché, come se non bastasse, in aiuto alle nostre truppe potrà intervenire un eroe che, grazie alle sue particolari doti di combattimento, è in grado di spazzare via nemici in men che non si dica. Una volta selezionato il testo invocazione, dovremo piazzare sul campo di battaglia l’eroe che verrà materializzato in pochi secondi. Una volta avvenuto ciò, ne prenderemo il controllo diretto ed il gioco si tramuterà in un action game dal battle system molto semplice. Attacco debole, attacco potente, parata, attacco con l’arco. Queste semplici mosse ci permetteranno di affrontare i vari nemici che incontreremo ed avere la meglio su di loro, soprattutto quando sono presenti in gran numero e la balestra da sola non riesce a tenerli a bada. Non mancheranno infine alcuni elementi più da gioco di ruolo, nel quale potremo potenziare i nostri armamenti, facendoli salire di livello o comprandone di nuovi.


Pulizia innanzitutto

Sotto il profilo visivo, CastleStorm è un prodotto decisamente piacevole. Il gioco si presenta infatti con un delizioso stile fantasy medievale, nel quale personaggi caricaturali si scambieranno veloci ma simpatiche battute tra una missione e l’altra. Il vari castelli, foreste e via dicendo sono riprodotti con sufficiente cura e dettaglio e, nonostante non spicchino di certo per originalità, riescono a fare il loro lavoro ovvero immergere il giocatore in questo buffo mondo a metà tra mitologia e fantasia.Gli elementi che maggiormente possiamo elogiare del comparto grafico di Castlestorm sono senza dubbio i modelli poligonali semplici ma netti e ben definiti che, nonostante non brillino per animazioni ed espressioni, fanno la loro figura. Altro punto a favore del prodotto sono poi le texture utilizzate: davvero molto pulite e con una scelta cromatica davvero azzeccata. Piacevoli infine gli effetti speciali, così come la pulizia visiva generale ed il framerate costante e fluido.Una buona scelta è stata infine fatta nella gestione delle telecamere, cosa non da poco conto se si vuole garantire un gameplay appagante e non frustrante. I ragazzi di Zen Studios si sono davvero impegnati ed hanno confezionato un sistema di visuali molto pratico, per niente intrusivo e che riesce, in poco spazio, a mostrare al giocatore tutte le componenti di un’ambientazione.Nulla da obiettare sulla colonna sonora: non spiccherà di certo per brani incredibili ed indimenticabili ma almeno riesce a fare il suo buon lavoro.


Questo gioco s'ha da fare?

CastleStorm ci ha di sicuro stupito: è esattamente quel mix di generi che, sulla carta sembrano non funzionare, ma che poi una volta pad in mano si rivelano essere davvero divertenti, impegnativi e talvolta anche profondi. Il mix di generi a cui gli sviluppatori hanno attinto ovvero Tower Defense, Puzzle Games, Actions e Strategici sono stati agglomerati insieme con una certa maestria ma, al contempo, semplicità al punto da creare un prodotto simpatico e piacevole.Anche il comparto grafico curato ma non troppo elaborato ha fatto la sua, e risulta essere estremamente adatto ad un gioco come questo. Gli elementi RPG infine sono graditi: saranno pure estremamente semplici ma avere una minima possibilità di personalizzazione del proprio arsenale dona quel tocco strategico in più che spesso i videogiocatori ricercano.Sotto il versante della longevità ci troviamo invece a livelli più che accettabili e la presenza oltretutto di una buona modalità multigiocatore, sia locale che tramite XBox Live, comporta un aumento delle ore di gioco non da poco. Divertirsi a sfidare un amico è infatti un elemento davvero interessante che in giochi di questo tipo fa sempre bene avere, soprattutto perché spezza i ritmi serrati e, spesso, sempre uguali della modalità a singolo giocatore.CastleStorm è insomma il prodotto che non ti aspetti: un ibrido di vari generi, riuscito, divertente e piacevole da giocare. La sua unica pecca? Fose qualche soldino in meno poteva costarlo, soprattutto in vista della possibilità di alcuni contenuti scaricabili.

COMMENTO

CastleStorm è davvero un esperimento ben riuscito. Certo di strada da fare sotto alcuni aspetti ce n’è ma il risultato finale ottenuto dagli sviluppatori possiamo definirlo davvero lodevole. Non solo il gioco risulta essere piacevole ma riesce a mettere in piedi alcune meccaniche degne di questo nome che, onestamente, di rado avevamo visto incastrate in questo modo. Complimenti quindi, questo titolo entra di fatto nella categoria dei prodotti indipendenti da tenere sotto occhio.

GRAFICA:8Buon comparto visivo: semplice e fluido.
SONORO:7Nulla di eccezionale ma fa il suo lavoro.
GIOCABILITà:8.5Divertente. Un buon mix di generi.
LONGEVITà:8La formula potrebbe annoiare alcuni.
VOTO FINALE8
PRO:- Mix riuscito di vari generi
- Multiplayer interessante
- Carino graficamente
CONTRO:- Potrebbe annoiare qualche giocatore
- Un po’ di originalità in più nello stile non avrebbe guastato
Angry Birds Space ( iPhone )Uno degli episodi più divertenti della serie.
Hairy Tales ( iPhone )Simpatico puzzle game fuori dagli schemi.
SCHEDAGIOCO
Cover CastleStorm

CastleStorm

Scheda completa...
CastleStorm2013-05-29 19:53:25http://www.vgnetwork.it/recensioni-xbox-360/castlestorm/L’unione fa la forza...o no?1020525VGNetwork.it