Dragon Ball Z per Kinect

Siete pronti a diventare dei veri Saiyan?
Scritto da Mailil 13 novembre 2012
Dragon Ball Z per Kinect Recensione

Chi di voi non ha mai visto nemmeno una puntata di Dragon Ball alzi la mano! E chi di voi almeno una volta non ha sognato di prendere parte alle avventure di Goku e compagni, imitandone magari le tecniche? Spike ha cercato di dar vita ad un gioco fedele all’anime di Toriyama, tentando di far avverare il sogno di milioni di fan, quello di essere per la prima volta protagonisti assoluti della serie grazie alla telecamera di Microsoft. Sarà riuscita nell’intento? E soprattutto, Kinect svolgerà adeguatamente il proprio compito?

IFrame

Dragon Ball Z Kinect - Trailer di presentazione...by VGNetwork


Kamehamehaa!

Dragon Ball Z per Kinect ripercorre le quattro saghe principali della serie Z, la Saga dei Saiyan, la Saga di Freezer, la Saga di Cell e quella di Majin Bu, ognuna composta da una serie di scenari con gli scontri più importanti e la boss battle finale con il cattivo di turno. Purtroppo le vicende di Goku e compagni verranno raccontate in maniera abbastanza sintetica, focalizzandosi solo sui punti salienti delle varie saghe. Gli scenari infatti non saranno molti e il gioco si finirà piuttosto in fretta. In compenso il roster è abbastanza generoso. I personaggi verranno sbloccati man mano con il proseguire della storia, ma non tutti: infatti il titolo introduce delle particolari carte, vendute a parte, che, attraverso un codice QR, sbloccano ulteriori personaggi.

Una volta proiettati nello stage contro l’avversario di turno, ci troveremo davanti ad una sorta di visuale in soggettiva con le braccia dell’eroe in bella vista e un piccolo schermetto in alto a destra, nel quale Kinect visualizzerà la nostra sagoma, in modo da essere sicuri di essere centrati e che niente ostacoli la visuale. Spenderemo la maggior parte del tempo a scalciare e a menar pugni al nostro nemico, ma avremo anche la possibilità di saltare per avvicinarci o allontanarci dall’avversario, oppure potremo anche difenderci tenendo le braccia in verticale davanti al viso. A seconda dell’approccio eseguito, potremo attaccare normalmente con pugni e calci oppure scagliare delle piccole onde di energia, con la possibilità di caricarle per effettuare un colpo più potente; stessa cosa con i pugni, attivando però l’Attacco Dirompente. Quest’ultimo sarà eseguibile tenendo il pugno immobile affinché l’attacco sia pronto, per poi scagliarlo contro l’avversario che suo malgrado volerà via: in questo frangente si potrà poi proseguire l’attacco eseguendo le varie pose che compariranno sullo schermo, cercando di essere rapidi nell’esecuzione. Questo particolare stratagemma verrà utilizzato costantemente, ad esempio mentre ci allontaniamo e avviciniamo all’avversario oppure durante le tecniche speciali e anche durante le boss battle. Queste ultime, nonostante siano piuttosto divertenti, si basano solo su una serie di pose da effettuare con il giusto tempismo, come un sorta di quick time event.

Ma ora focalizziamoci sulle tecniche speciali, fiore all’occhiello o quasi del gioco. Ogni personaggio avrà le proprie tecniche viste e riviste nei vari episodi dell’anime, quindi avremmo modo di effettuare il Kaio-ken, la Kamehameha, la Sfera Genkidama, il Kienzan e tante altre. Ovviamente, come ogni guerriero Z che si rispetti, dovremo prima caricare la nostra aura: per farlo dovremo metterci semplicemente nella classica posa di Goku e soci; una volta caricata abbastanza, si illuminerà l’icona con la tecnica indicando al giocatore la posa corretta da eseguire. Purtroppo però in questo frangente abbiamo riscontrato qualche problema di rilevamento con il Kinect: infatti, a differenza delle varie mosse base, le quali vengono rilevate ed eseguite correttamente, le tecniche ci costringeranno più volte a ripetere la posa di turno, a parte la Kamehameha che invece viene rilevata piuttosto bene. Ma oltre a poter eseguire le varie mosse speciali, avremo anche la possibilità di difenderci da esse, ovviamente sempre con il solito metodo delle pose; infatti a seconda dell’aura disponibile potemmo effettuare una diversa azione: difesa, schivata e contrattacco, ognuna con la relativa movenza.

Prima di concludere vorremmo aprire una piccola parentesi sull’intelligenza artificiale, la quale si rivela piuttosto carente, assistendo spesso al nostro avversario fermo immobile in attesa di farsi picchiare tranquillamente dai nostri attacchi.

Infine, vogliamo segnalare l’unica modalità alternativa alla Storia, ovvero la modalità a punti, in cui possiamo rigiocare qualsiasi scenario con qualsivoglia personaggio tenendo conto solo del punteggio, non aggiungendo quindi nulla in termini di contenuti. Inoltre non è presente nessun tipo di modalità multiplayer, né in locale né tantomeno online; un vero peccato per un titolo del genere.


Quando Dragon Ball incontra la realtà

Esteticamente parlando, Dragon Ball Z per Kinect è piacevole da vedere: è come vivere dal vivo un episodio della serie. Inoltre durante i combattimenti ci saranno numerosi dialoghi ad intervallare gli scontri, coinvolgendo ancor di più il giocatore. Tra i combattimenti, quelli con i con i boss sono sicuramente i più riusciti, non solo per le animazioni, ma anche perché riescono a spezzare un po’ la ripetitività di fondo, coinvolgendoci nelle varie pose tipiche dell’eroe in quel dato frangente dell’anime, come ad esempio Goku che acceca Vegeta trasformato in un gorilla gigante. Per quanto riguarda gli stage, a differenza di quelli degli scorsi capitoli di Dragon Ball Z, questi non sono in nessun modo interattivi. Inoltre, non potranno essere selezionati, infatti cambieranno a seconda degli scontri, rappresentando i luoghi tipici della serie animata, come il Pianeta Namek, i canyon, le pianure e via dicendo.

Passando al comparto audio, non c’è nulla di particolare da segnalare, a parte la possibilità di sentire i dialoghi in lingua originale e i tipici accompagnamenti anonimi dei vari capitoli della serie videoludica legata al brand.

Concludiamo menzionando la presenza di un extra che sarà ben gradito soprattutto dai fan più accaniti, infatti all’interno del gioco, sarà disponibile fin da subito un cortometraggio d’animazione inedito su Dragon Ball Z, intitolato Dragon Ball: Episode of Bardock, in cui viene svelata la nascita della leggenda del Super Saiyan, inoltre da tale corto è stato introdotto anche un personaggio inedito per la serie, Bardok Super Saiyan.

In conclusione, possiamo definire Dragon Ball Z per Kinect un titolo che non brilla di certo per eccellenza, essendo povero di contenuti e attanagliato da alcuni problemi tecnici, ma sicuramente i fan più sfegatati dell’universo di Dragon Ball e i giocatori più giovani lo sapranno comunque apprezzare.

COMMENTO
Mail

Dragon Ball Z per Kinect non è di certo uno dei titoli più riusciti per il sensore di movimento Microsoft, ma devo ammettere che essendo anch’io un fan della serie mi ci sono divertito comunque molto, nonostante i vari problemi che lo attanagliano. Quindi come già detto in sede di recensione lo consiglio solo ai fan più sfegatati dell’anime oppure a chi ha magari dei bambini in casa, ma in caso contrario non ne vale la pena, tenendo conto anche del rapporto qualità/prezzo che non è certo dei migliori.

GRAFICA:7Il titolo è piacevole da vedere: soprattutto i boss sono davvero spettacolari.
SONORO:7I dialoghi in lingua originale faranno felici soprattutto i fan della serie. Per quanto riguarda gli accompagnamenti musicali, non sono nulla di speciale.
GIOCABILITà:6.5Dragon Ball Z Kinect riesce a divertire in alcuni momenti, ma la maggior parte del tempo la impiegheremo tirando pugni e scalciando davanti al televisore, mostrando quindi una certa ripetitività di fondo.
LONGEVITà:6.5L’aspetto maggiormente negativo del titolo, che è davvero povero di contenuti e si finisce in poche ore nella modalità principale. Male, considerando anche che il titolo viene venduto a € 39,90.
VOTO FINALE7
PRO:- Eseguire finalmente una Kamehameha dal vivo
- Piacevole da vedere
- Rivivere le stesse identiche scene dell’anime
CONTRO:- Assenza di una qualsiasi modalità multigiocatore
- Povero di contenuti
- Alcuni problemi di rilevazione con alcune tecniche
Fable: The JourneyIl titolo più importante di questo autunno con Kinect.
Marvel Avengers: Battaglia per la Terra ( X360 )Recente picchiaduro per Kinect basato sull’universo Marvel.
SCHEDAGIOCO
Cover Dragon Ball Z Per Kinect

Dragon Ball Z Per Kinect

Scheda completa...
Dragon Ball Z per Kinect2012-11-13 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-xbox-360/dragon-ball-z-per-kinect/Siete pronti a diventare dei veri Saiyan?1020525VGNetwork.it