Lucha Fury

Botte e tacos
Scritto da il 11 luglio 2011
Lucha Fury Recensione

Di picchiaduro a scorrimento laterale si sente spesso parlare anche grazie ad un parco titoli che ogni anno va via via espandendosi. L'ultimo in ordine di arrivo è Lucha Fury, titolo lanciato su Xbox Live Arcade e che ci porta nella Lucha Libre, lotta libera messicana che ebbe origine dei primi anni del 1900. A differenziarlo dal classico wrestling è la velocità con cui vengono eseguiti gli attacchi, in cui l'uso della forza fisica passa in secondo piano, a vantaggio di tecniche e prese aeree molto spettacolari.

I ragazzi di Punchers Impact, che già abbiamo avuto modo di conoscere con Crasher, hanno pensato di realizzare un titolo che riprendesse questa disciplina, orientando il loro lavoro molto più sulla parte multiplayer che su quella in single player. Vediamo quale è stato il risultato finale...


Giochiamolo ad occhi chiusi!

Le premesse d'apertura alle lotte sono di quelle inverosimili, facendoci così capire quale è lo stile scelto dagli sviluppatori per offrire al proprio pubblico un prodotto divertente e, allo stesso tempo, un bel po' demenziale. Le scorte di energy drink dei Luchadores sono esaurite e sembra che dietro tutto ciò ci sia una strana organizzazione mondiale! Parte così il nostro viaggio che ci porta in ambientazioni che vanno dal Messico a New York, con capatine nel continente asiatico. Le prime impressioni sono più che buone, con un titolo che ha dalla sua una buona irriverenza e alcune simpatiche scelte che però lasciano il tempo che trovano a causa di un impianto di gioco poco idoneo e rifinito. Una delle prime cose che si notano è proprio quella di un sistema di controllo orribile: se come predisposizione dei tasti non si trovano problemi grazie ad una mappatura perfetta sul joypad, lo stesso non si può dire per il sistema di combattimento e del ritmo con cui procedono gli scontri. Difatti, il poter sbloccare nuove combo ogni fine livello non viene incentivato a dovere visto che i classici attacchi (per intenderci: pugno e calcio) appaiono quelli che danno maggiori garanzie tra una lista di mosse che molto spesso non si riesce a portare a termine a causa della lentezza dell'esecuzione dei movimenti da parte del nostro lottatore, e di fasi di gioco frustranti allo stesso tempo. L'alternarsi di orde di nemici facilmente (o quasi) battibili a sessioni in cui fronteggiare boss che vi faranno sudare le proverbiali sette camicie, è la routine del titolo, che non riesce a tirar fuori più né sorrisi, né divertimento dal proprio giocatore dopo una buona mezz'ora di gioco.

Ad influire in maniera ancor più negativa, la scelta di dover far rinvenire il proprio lottatore tramite levetta destra in caso abbia ricevuto troppi colpi nemici. Una caratteristica che ben presto si rivela letale ai fini del sano divertimento visto che, mentre cercheremo di farlo tornare in sé, i nemici continuano a menarlo, pregiudicando tutti i progressi fatti nell'intero stage (sì, non ci sono checkpoint di alcuna sorta!). E' bello sapere che si ha, quindi, un'unica possibilità per battere il boss di fine livello, ancor di più sapere che bisogna farlo con un sistema di combattimento che funziona poco e male, quando vuole funzionare. Un tocco di originalità, oltre all'aspetto grafico di cui a breve parleremo, però c'è: per recuperare porzioni di vita è possibile tirar calci a delle galline che di tanto in tanto compariranno all'interno della schermata di gioco, e come per magia ecco un energy drink per far salva la pelle!

L'anima del gioco è chiaramente quella multiplayer. Giocare Lucha Fury in co-op fino a quattro giocatori è sicuramente molto meglio che farlo da soli, peccato che sia possibile farlo soltanto offline, almeno per ora. Scelta discutibile, visti anche i tempi e le possibilità attuali, che non fa altro che rimarcare quanta poca attenzione sia stata fatta su aspetti fondamentali della produzione. Rimane l'amaro in bocca, certamente, perché c'erano tutte le carte in regola per far bene e così non è stato.


Che bella grafica!

Il titolo si difende bene in ambito tecnico, ma non può essere certo motivo di troppo vanto vista la qualità complessiva del pacchetto. Grazie ad un ottimo effetto in cel-shading, le schermate risultano essere piene di colori e originali, evidenziando che il lavoro svolto in ambito artistico ha avuto riscontri positivi. Stesso discorso per la caratterizzazione dei quattro lottatori mascherati, come da tradizione della Lucha Libre. Per quanto riguarda le animazioni, al contrario, non c'è stata la giusta attenzione visto che movimenti poco fluidi (in particolar modo dei boss incontrati) fanno storcere il naso anche in virtù del ritmo di gioco fin troppo lento di cui sopra parlavamo. Dal punto di vista sonoro possiamo invece dire che siamo un po' sopra la sufficienza: un brano diverso per ogni stage, purtroppo di breve durata e ripetitivo, ed effetti sonori nella norma.

In definitiva, Lucha Fury è un titolo che delude le ottime aspettative createsi a seguito del rilascio delle prime informazioni e contenuti multimediali. Dopo attenta analisi è inevitabile trarre opportune conclusioni: il team di sviluppo ha puntato troppo sulla presentazione del prodotto, cercando un tema originale e non abusato, confezionando un digital delivery pressoché ingiocabile (per essere un beat'em up) e che lascia per strada qualche punticino di votazione globale per l'assenza di una modalità online che di questi tempi, e per questo genere, serve come il pane, forse anche più!

COMMENTO

La mole di lavoro compiuta dagli sviluppatori è indiscutibile, peccato che il sistema di combattimento (che rappresenta tutto per un gioco del genere) non funziona affatto, rivelandosi lento, legnoso e ultra ripetitivo. Se amate il genere alla follia e potete giocarlo in compagnia potreste anche pensare all'acquisto, altrimenti sappiate che c'è di molto meglio in giro...

GRAFICA:7.5L'uso del cel-shading funziona alla grande, peccato per le animazioni poco fluide.
SONORO:6.5Una decina di brani (fin troppo brevi) ed effetti sonori nella norma.
GIOCABILITà:2Sistema di combattimento lento, legnoso e impacciato, che dona frustrazione a frotte! Meglio se giocato in cooperativa, ma i problemi sull'impianto di gioco rimangono.
LONGEVITà:5La decina di stage presenti probabilmente non li finirete mai in singolo, al contrario della co-op, soltanto offline!
VOTO FINALE4.5
PRO:- Dal punto di vista grafico e artistico brilla di luce propria
CONTRO:- Giocabilità, dove sei?
- Coop soltanto offline
Dynasty Warriors 7Gli amanti del genere non lo disprezzeranno di sicuro!
Scott Pilgrim Vs. The World ( X360 )Altro bel titolo in digital delivery da tenere in considerazione.
SCHEDAGIOCO
Cover Lucha Fury

Lucha Fury

Scheda completa...
Lucha Fury2011-07-11 12:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-xbox-360/lucha-fury/Botte e tacos1020525VGNetwork.it