Quake Arena Arcade

Pronti a fraggare come ai bei vecchi tempi?
Scritto da Giulio "Giailer" Ciacciil 10 gennaio 2011
Quake Arena Arcade Recensione

Era il 1999 quando con grande fervore uscì Quake 3 arena per PC, il quale, nonostante le connessioni a banda larga non erano ancora diffuse, riscosse un grande successo e venne giudicato come uno dei migliori sparatutto online del momento. Stava nascendo un nuovo modo di giocare: il multiplayer online. Quake 3 Arena, infatti, è un gioco interamente votato al multigiocatore, dove non c'è un pianeta da salvare, una minaccia da sventare o qualche eroica impresa da compiere, ma è semplice e puro Deathmatch, in cui si deve fraggare qualsiasi cosa che non sia se stessi. Successivamente è stata anche riproposta una versione free per browser, Quake Live, dove poter riprovare i personaggi, le armi e le mappe del passato, fino ad arrivare alla versione per Xbox 360 di cui oggi vi proponiamo la nostra recensione.


Il grilletto più veloce del....Live

Come il suo precedessore anche Quake Arena Arcade non si smentisce. Nuovamente, il single player serve solo da allenamento per la modalità online ed affrontando Bot e Boss gestiti da un'intelligenza artificiale decisamente indiavolata, avremo modo di adeguarci alle sfide di un certo spessore con giocatori in carne ed ossa. Questa è comunque una caratteristica difficilmente riscontrabile in giochi analoghi di ultima generazione, dove invece il single player non permette di allenarsi degnamente. Con la modalita Singolo si può quindi testare tutte le modalità di gioco e le mappe, in modo da arrivare ben preparati alla vera anima del gioco: le arene online. La prima cosa che salta all'occhio, abituati ai titoli onlne degli ultimi anni, è senza dubbio l'impressionante velocità di gioco, dovuta al rapidissimo scorrimento dei giocatori sulle superfici e la modalità di recupero delle armi, da raccogliere in specifici punti. Tutto questo fa si che già dai primi istanti ci sia una corsa agli armamenti migliori ed al frag più rapido possibile; non c'è tempo per strategie e tattiche, bisogna solo premere il grilletto più velocemente degli altri.

Privo della possibiltà di potenziare armi, ottenere bonus (se non i vari power-up o armature sparse nelle varie mappe) o quant'altro, Quake Arena Arcade esalta moltissimo l'abilità del giocatore, unica prerogativa per poter vincere i DeathMatch, insieme alla perfetta conoscenza degli schemi e dell'esatta ubicazione di ogni scudo ed arma; anche nel caso di modalità alternative come Cattura la bandiera o Sovraccarico il tutto si concentra nel brutale sterminio di qualsiasi cosa si muova. Rispetto agli altri FPS dove ormai è norma la capacità di poter portare al massimodue armi, in Quake Arena Arcade abbiamo la possibilità di portarci appresso un intero arsenale, e passandosi tra le mani shotgun, lanciarazzi, fucili al plasma e tanto altro, saremo scossi da una sottile scarica di soddisfazione ogni volta che sceglieremo l'arma giusta al momento giusto.


Tutto come allora...o quasi

Nonostante l'incredibile velocità del gameplay, bisogna riconoscere che il team di PI Studios ha fatto il possibile per adattare il joypad dell'Xbox al gioco nonostante la combinazione mouse e tastiera rimanga la preferita. Risulteranno infatti abbastanza macchinosi alcuni movimenti, come lo strafe laterale ed inoltre, data la grande velocità di svolgimento delle azioni, nonchè i riflessi fulminei richiesti per non soccombere, mirare i nemici si rivelerà più difficile del previsto. A tal proposito, personalmente, ho preferito ridurre la sensibilità di movimento sugli assi per garantire una precisione migliore. Interessante l'idea di assegnare al tasto B la possibilità di effettuare una svolta di 180 gradi, molto utile in caso di attacco alle spalle, ed il salto al tasto dorsale sinistro LT, ma naturalmente questa è l'impostazione base che può essere modificata a piacimento dal menu opzioni.

Dal punto di vista grafico il team di PI Studios non si è sforzato più di tanto: il motore grafico è il medesimo di dodici anni fa e se questo riaccenderà sicuramente un fuoco nei giocatori di vecchia data, altrettanto non sarà per i nuovi player visto che presenta le stesse texture e gli stessi personaggi poligonali del gioco uscito su computer nel 1999 (l'unica aggiunta è stata quella di poter giocare in modalità HD e widescreen). Sappiate però che, a meno che non siate in una partita singola, il tempo di vedere la grafica in una partita multiplayer non vi sarà concesso, poiché la frenesia dello scontro richiede tutta l'attenzione possibile. Un'aggiunta per la versione moderna è la presenza di dodici nuove mappe che vanno ad aggiungersi alle trenta già esistenti: assolutamente niente male se consideriamo che al giorno d'oggi la media degli scenari è intorno alla decina di location.

Per quanto riguarda il netcode si può definire un pò altalenante, abbastanza stabile nelle partite con meno giocatori, ma nei DeathMatch con molti giocatori lascia un pò a desiderare, con un lag abbastanza fastidioso. Inoltre, una pecca abbastanza grave è l'impossibiltà di migrare host durante una partita online in caso quest'ultimo si disconnettesse (nel caso succedesse porterebbe alla chiusura della partita). Non potrà che far storcere il naso, poi, la totale assenza di una modalità multiplayer locale tramite split-screen, rimpiazzata da una ben meno pratica modalità System Link tra due console. Visto e considerato che il multiplayer è la colonna portante del gioco non possiamo che sperare in una soluzione al più presto di entrambi i problemi(lag e migrazione host), dato che allo stadio attuale rischiano di compromettere l'esperienza online, e quindi l'intero gioco, senza contare poi che anche la traduzione in italiano non è proprio delle migliori.

COMMENTO
Giulio "Giailer" Ciacci

Quake Arena Arcade è un gioco che si porta sulle spalle la bellezza di dodici anni di vita, ed effettivamente inizia ad accusare il passare degli anni. Pensato come un gioco per PC, anche su Xbox rimane un gioco, appunto, per computer. La mancanza di un restyling grafico fa "ridere" le nuove generazioni,e se al riguardo i giocatori di vecchia data possono sorvolare, di certo non lo faranno nei confronti dei "difetti" del multiplayer. Se siete quindi degli amanti dello sparatutto moderno, più calmo e con più spazio per le tattiche, e la grafica old gen non fa per voi, vi consiglio di risparmiare 1200 MP; se al contrario siete degli inguaribili nostalgici, si tratta di un pezzo che non può mancare alla vostra collezione.

GRAFICA:6Identico ad 11 anni fa, sinceramente avremmo apprezzato un restyling grafico soprattutto per essere al passo con i tempi.
SONORO:8Un impianto sonoro capace di far commuovere i veterani di Quake che ricorderanno alla perfezione il rumore associato ad ogni singola clip.
GIOCABILITà:7Presenta un gameplay piuttosto adrenalico e frenetico ed il pad si adatta abbastanza bene con tempi di risposta adeguati alla velocità di gioco.
LONGEVITà:7Quake è Quake, e con tutte le mappe a disposizione ci vorrà del tempo prima che venga a noia.
VOTO FINALE7
PRO:-Tantissime mappe
-Gameplay ancora divertente
-Supporto HD e 16:9
CONTRO:-Prezzo eccessivo
-LAG nelle partite affollate
Call of Duty: Black Ops ( X360 )Il settimo capitolo della serie Call Of Duty.
Medal of Honor (PS3)Dopo una lunga assenza torna sugli schermi uno dei maggiori esponenti del genere, con una modalità Campagna in grado di farci sentire parte di una vera squadra ed un multiplayer, a tratti, da rivedere.
SCHEDAGIOCO
Cover Quake Arena Arcade

Quake Arena Arcade

Scheda completa...
Quake Arena Arcade2011-01-10 15:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-xbox-360/quake-arena-arcade/Pronti a fraggare come ai bei vecchi tempi?1020525VGNetwork.it