Color Guardians

Un endless runner colorato e originale
Scritto da Mailil 25 maggio 2015
Color Guardians Recensione

Negli ultimi tempi un genere sicuramente super inflazionato è quello degli endless runner, titoli in cui l’unico scopo è quello di correre ed evitare i vari ostacoli che si parano dinanzi a noi. Tale genere è ormai all’ordine del giorno soprattutto in ambito mobile: Geometry Dash, Rayman Jungle Run, Flappy Bird, Temple Run, sono solo alcuni tra i più popolari esponenti di tale genere. Il team Fair Play Labs ha deciso però di portare tale tipologia anche su PC e console PlayStation con Color Guardians. Si tratta di un titolo che prende il concetto di endless run, ma lo innova con meccaniche davvero particolari e una difficoltà dannatamente punitiva. Ma andiamolo a sviscerare nel dettaglio.


Colori e imprecazioni

L’incipit di Color Guardians è piuttosto semplice: il mondo è stato privato dei suoi colori da Krogma, una malvagia creatura, per questo vengono chiamati in causa i guardiani dei colori Rod, Lia e Grock con l’obiettivo di riportare il colore nel mondo. Come già detto in precedenza il titolo si pone come un comune endless runner strutturato a livelli, dunque dovremo controllare i tre guardiani e schivare nel contempo i vari ostacoli, ma a rendere il tutto leggermente diverso dal solito ci penseranno proprio i colori, concept fondamentale su cui ruota l’intero titolo. In sostanza dovremo alternare i tre colori dei guardiani (rosso, giallo e blu) assegnati ai tasti quadrato, triangolo e croce del controller per raccogliere sfere del medesimo colore, ma anche per attivare piattaforme, eludere ostacoli o sconfiggere nemici; tutto sarà basato sul costante cambio di colore. Tutto ciò ovviamente richiede riflessi repentini e una mente decisamente scaltra, dato che con l’avanzare dei livelli diventerà sempre più difficile coordinarci e il gioco sarà sempre pronto ad ingannarci con strade fasulle e continui cambi di colore, portando frequentemente i guardiani alla morte. Certo, non mancano i checkpoint sparsi lungo i percorsi, ma ripetere spesso e volentieri le stesse sessioni diventerà alla lunga frustrante.

Color Guardians nonostante la sua particolare natura vanterà anche di boss battle, strutturate sempre in base al cambio repentino dei colori. Principalmente gli scontri saranno tutti molto simili e saranno suddivisi in due parti: in una dovremo semplicemente fuggire seguendo un percorso prestabilito, nell’altra invece affronteremo Krogma. Le battaglie con Krogma si svolgeranno sempre allo stesso modo: lui lancerà delle bombe colorate e noi dovremo rispedirgliele contro selezionando il giusto colore, eliminando in primis gli scudi seguendo sempre la stessa strategia. Ovviamente il boss diventerà più impegnativo con il proseguire dell’avventura, ma la struttura degli scontri sarà sempre la medesima. Insomma concettualmente il titolo è sicuramente interessante e divertente, ma sappiate che le imprecazioni saranno all’ordine del giorno.


Il gioco più colorato di sempre

Come da nome, Color Guardians adotta uno stile grafico molto colorato, ma anche vivace e a tratti bambinesco, dando così vita a scenari davvero splendidi: foreste incantate, miniere di cristallo, radure ventose e cime innevate, tutti i paesaggi che compongono l'offerta sono un vero spettacolo per gli occhi. Inoltre, per certi versi alcuni livelli ci hanno ricordato i bei vecchi platform di una volta, che non è affatto male. C'è da dire anche che i cinque mondi che compongono il gioco saranno tutti caratterizzati da diversi elementi che non li differenzieranno solo esteticamente, ma garantiranno anche varietà al gameplay aggiungendo ostacoli sempre nuovi. Nella foresta ad esempio vi saranno piante che bloccheranno il nostro cammino, nelle miniere sarà possibile usare i carretti, nelle radure vi saranno delle ventole giganti e così via. Anche sul lato sonoro il titolo non delude con brani piuttosto carini che andranno ad accompagnare le nostre frenetiche sessioni.

Insomma Color Guardians è un gioco sicuramente innovativo da un punto di vista concettuale, tuttavia non è adatto a tutti data la sua natura “intrippante”, ma d'altronde il tasso di sfida particolarmente punitivo è propriamente voluto dagli stessi sviluppatori. Dunque se avete una memoria multi-tasking e amate le sfide allora Color Guardians fa per voi, nel caso invece siate poco pazienti allora fareste meglio a guardare altrove.

COMMENTO
Mail

Color Guardians è un titolo abbastanza carino a livello concettuale, ma alcuni livelli sono veramente tosti e molto spesso si fa confusione con i tasti attivando di conseguenza il colore errato. Tuttavia i più temerari troveranno pane per i loro denti, inoltre è un metodo come un altro per allenare i vostri riflessi mentali.

GRAFICA:7.5Stile grafico coloratissimo e piacevole, e scenari vari e incantevoli.
SONORO:7Brani molto orecchiabili che ben si addicono al ritmo di gioco.
GIOCABILITà:7Il titolo si pone come una sorta di sfida per i nostri riflessi, ma sa essere davvero frustrante in alcuni casi.
LONGEVITà:7.5Una buona rigiocabilità, con oltre 70 livelli, stage segreti, trofei e un sacco di bozzetti e musiche da sbloccare.
VOTO FINALE7.5
PRO:- Stile grafico coloratissimo
- Buona rigiocabilità
- Concettualmente interessante
- Bei scenari
CONTRO:- Non adatto a tutti
- Potrebbe risultare frustrante alla lunga
de Blob 2 ( PS3 )Titolo sempre a base di colori, un po’ vecchiotto, ma sempre divertente.
SCHEDAGIOCO
Cover Color Guardians

Color Guardians

Scheda completa...
Color Guardians2015-05-25 15:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/color-guardians-49523/Un endless runner colorato e originale1020525VGNetwork.it