Dangerous Golf

Colpisci tanto per colpire
Scritto da il 11 giugno 2016
Dangerous Golf Recensione

Di giochi di golf più o meno simulativi ce ne sono a bizzeffe nella storia videoludica. Che si parli di cabinati da sala giochi di 20 anni fa o delle più moderne trasposizioni su PC e console, qualsiasi appassionato di questo sport ha avuto modo di sperimentare virtualmente questa esperienza. Di pari passo di giochi sportivi fracassoni se ne sono visti altrettanti, un Baseball Riot a caso tanto per dire. Ma di giochi che combinassero le meccaniche del golf con una vena decisamente distruttiva finora non abbiamo avuto molti esponenti, e manco a dirlo, nemmeno Dangerous Golf lo è, nonostante alcuni nomi importanti tra gli sviluppatori e certe meccaniche che comunque lasciano intravedere un grande potenziale, purtroppo non sfruttato a dovere. L'idea alla base infatti è anche buona, sebbene per certi versi presenti delle azioni che si sposano molto meglio con il mercato di tablet e smartphone piuttosto che con quello di console e PC, peccato come dicevamo che il gioco si presenti in uno stato ancora piuttosto grezzo.


Ne resterà uno solo?

Scopo del gioco è passare attraverso vari “courses” dalle ambientazioni più stravaganti: un salone pieno di fragilissimi bicchieri e bottiglie di champagne piuttosto che una stazione di servizio, il tutto distruggendo quante più cose possibili. Per far ciò, Dangerous Golf, che allo stato attuale può essere giocato solo con un controller Xbox, ci mette a disposizione ben due comandi, un tiro normale ed uno smash, ossia quello che infiamma la pallina e la fa rimbalzare per tutto il livello mentre il giocatore cerca di guidarne la direzione verso i punti più ricchi di cose da danneggiare. Oltre a ciò, ma si spera sia un difetto temporaneo, lo schema dei controlli appare solo durante i caricamenti e quel che è peggio, di tutti quelli elencati ne funzionano solo i tre basilari menzionati sopra... Nemmeno la schermata delle opzioni è bene in vista, costringendo il giocatore a passare ogni volta dalla Clubhouse; una volta trovata, sarebbe interessante anche capire come sbloccare il framerate, visto che Dangerous Golf pare girare sempre e comunque a 30fps per di più con parecchio lag durante alcuni tiri. Ma fin qui il gioco si potrebbe anche salvare se, nonostante tutte le sviste, riuscisse ad offrire un gameplay interessante e diverso dalla distruzione sistematica, ma purtroppo anche in questo caso c'è molto da rivedere.


Gioco con l'IA

Una partita tipica a Dangerous Golf prevede un primo tiro, generalmente rivolto verso la sezione del livello più ingombra di materiale distruggibile: non importa l'accuratezza o il dosaggio del colpo o se sia possibile colpire la palla con qualcosa di diverso dalla mazza standard (che per inciso non si vede perchè la visuale è centrata sulla pallina stessa). Fatto ciò, si abilita un secondo colpo, come dicevamo una pallina infuocata che nemmeno fosse uscita dagli Inferi di DOOM, che rimbalza contro ogni parete come le mitiche palline rimbalzine dei primi Anni '80: anche qui, nessuna abilità particolare richiesta, semplicemente si premono un tasto ed un stick e poi si cerca di direzionare il colpo (tra strutter e lag vari) cercando nuovamente di colpire più cose possibili. Infine bisogna imbucare, ma anche qui nuovamente non ci siamo. Basta di nuovo un tiro qualsiasi, a prescindere dalla forza e dalla distanza dalla buca, la pallina farà sempre centro. Va detto comunque che almeno viene calcolato un punteggio finale, anche non è molto chiaro se poi sblocchi un livello successivo o semplicemente serva per confrontarsi durante le co-op ed i match online, anch'essi purtroppo minati da vari bug. Cosi come di vari bug audio e grafici è disseminato anche il comparto single player purtroppo.


C'è ancora speranza

Se Dangerous Golf fosse stato rilasciato come early access, ne avrebbe sicuramente tratto vantaggio. Innegabilmente propone una buona varietà di scenari ed un sistema di punteggi intrigante, e poi va preso per quel che è: un gioco immediato, basato sulla distruzione, le esplosioni ed i punteggi relativi, magari da confrontare con qualche amico. Alcuni livelli poi offrono una grafica di tutto rispetto ed una certa ironia di fondo. Viene da domandarsi perchè quello che avrebbe potuto essere una divertentissima esplosione di colori, sia così lacunoso sotto molto aspetti... Basti pensare alla fisica che anima la pallina, rimbalzi ben calcolati, pile di oggetti che cascano in un certo modo e reagiscono diversamente a seconda di come e dove vengono colpiti; tutto ciò è ben fatto, ma sembra incidere pesantemente sulla ottimizzazione stessa del gioco. Dangerous Golf va dunque rivisto sicuramente meglio e, sperando che non sia troppo tardi, alcune patch saranno essenziali per rendere l'esperienza di gioco più scorrevole e accattivante. Certo è che se siete tra quelli cui piace rompere cose solo per il gusto di farlo e riuscite a passare sopra a certe magagne, Dangerous Golf, sopratutto in compagnia, riesce a regalare qualche ora di divertimento spensierato, nonostante tutto.

PRO:- Buona idea di base
- Buona fisica di colpi e oggetti
- Patch mirate possono risollevarne le sorti
CONTRO:- Ottimizzato male
- Gameplay troppo automatizzato
- Tanti bug di ogni genere
Baseball Riot ( PS4 )Sempre con una pallina, ma articolato meglio.
Mario Golf: World TourUna perla nel suo genere.
VOTO FINALE5
SCHEDAGIOCO
Cover Dangerous Golf

Dangerous Golf

  • data d'uscita: 02 giugno 2016
  • produttore: Three Fields Entertainment
  • sviluppatore: Three Fields Entertainment
  • Genere: Sport
  • Supporto: Xbox Live
Scheda completa...
Dangerous Golf2016-06-11 09:00:45http://www.vgnetwork.it/recensioni/dangerous-golf-53761/Colpisci tanto per colpire1020525VGNetwork.it