Dark Lands

Opliti a prova di touch
Scritto da Mailil 31 maggio 2014
Dark Lands Recensione

BulkyPix, software house francese specializzata nel settore del mobile game, dopo il recente Penombre, endless runner per iOS già testato su queste pagine, lancia sul mercato come nuovo titolo un mix tra un action game e un endless runner. Il titolo, Dark Lands, ci catapulterà indietro nel tempo, niente di meno che tra i miti e i guerrieri dell’Antica Grecia. Il nostro principale obiettivo è quello di sconfiggere a colpi di spada i nemici che incontreremo durante l’avventura e di completare i molti livelli disponibili.


Un guerriero tra i miti 

Dark Lands è un ibrido tra un action game e un endless runner basato sui miti dell’Antica Grecia, assai semplice e molto divertente da giocare, come tipico del genere quando targato Bulkypix. Il nostro obiettivo, nemmeno a dirlo, è quello di superare ostacoli, battere nemici e portare a termine ogni livello, passando tra le diverse regione della Grecia Antica. Il giocatore non dovrà fare altro che far scivolare verso l’alto le dita per far compiere un salto al guerriero, due volte invece per fare un doppio salto. Durante gli scontri bisognerà fare, invece, un semplice tap su qualsiasi parte dello schermo per poter colpire con la spada i nemici.Due sono le modalità di gioco disponibili: Sopravvivenza e Avventura. Nella prima modalità basterà far correre il guerriero tra i diversi livelli con l’obiettivo di sopravvivere il più possibile e accumulare più punti possibili stabilendo così un punteggio che potrà essere condiviso tramite i social network con amici e altri giocatori.

La seconda modalità, Avventura, invece è una vera e propria campagna, più strutturata e suddivisa in diversi livelli tra le varie regioni della Grecia . Sia per la modalità Sopravvivenza che per quella Avventura, BulkyPix ha introdotto una novità: la possibilità di condividere sui social network più diffusi il replay della vostra prestazioni, con annessa funzionalità di registrazione della propria voce durante la partita.

Alto è anche il livello di personalizzazione del guerriero: infatti, nel menù troveremo un store nella quale sarà possibile acquistare, o con i punti raccolti durante la partita o con delle transazioni con denaro vero, diversi potenziamenti al riguardo. Potrete modificare l’aspetto del vostro protagonista acquistando nuovi elmetti, armature, guanti, e avrete modo di acquistare anche delle abilità che potenzieranno il vostro guerriero come la possibilità di infliggere più danni o, forse ancor meglio, aumentare la barra della salute.I livelli di gioco certo non mancano (dovrete girare tutta la Grecia, ndr.) e risultano ben equilibrati, con una curva di difficoltà tesa a soddisfare tutti i palati : inizierete con dei livelli semplicissimi fino ad arrivare, vi assicuriamo, a livelli difficili che dovrete rifare e rifare parecchie volte per poter proseguire l’avventura.


Forse troppo poco

BulkyPix non è nuova a questi tipi di giochi, infatti per quando riguarda la direzione artistica-tecnica si è rifatta ad altri giochi di sua stessa produzione (vedi Penombre, come già detto).

La grafica è molto minimalista e molto semplice, pochi sono gli oggetti e gli elementi che troviamo sullo schermo. Il team ha cercato seppur con minimi risultati di riprodurre gli ambienti della Grecia Antica, raffigurando sullo sfondo dei piccoli, caratteristici templi grechi. I colori scelti sono per lo più scuri, sia per il protagonista che per gli ambienti di sfondo, mentre per la rappresentazione degli ostacoli si è scelto di utilizzare dei colori più chiari. Opzione giusta, secondo la nostra opinione, in quanto permette al giocatore di distinguere i nemici dagli ostacoli con un facile colpo d'occhio e non senza un certo stile. 

Il comparto sonoro raggiunge livelli discreti, con effetti sonori di basso livello spesso fuori tempo e con un volume molto più alto rispetto alla musica di accompagnamento. ll che infastidisce non poco e vi porterà ad abbassare il volume del dispositivo.Nel complesso, un titolo di sicuro piacevole dal punto di vista estetico e tecnico ma che, a livello di puro gameplay, soffre di un'eccessiva ripetizione degli stessi elementi per poter spronare i giocatori, soprattutto quelli più navigati, ad avventure durature in giro per tutta la penisola greca. 

COMMENTO
Mail

Dark Lands sembra la copia di Penombre, con un ambientazione e una storia diversa ma alla fine molto simile. Sicuramente è un buon passatempo visto la quantità di livelli, ma non offre quella novità che lo distinguerebbe dagli altri titoli. Un gioco che a lungo stanca visto che ci presenta ripetutamente e constantemente le stesse meccaniche di gioco e gli stessi nemici. Comunque se volete acquistarlo lo trovate su Apple Store al prezzo di 2,68€, a voi la scelta !

GRAFICA:6 Ha il suo stile, ma si poteva fare di meglio.
SONORO:5Buona track, peccato per gli effetti sonori.
GIOCABILITà:6Semplice, ma allo stesso troppo monotono.
LONGEVITà:7Il vero punto di forza grazie alla quantità dei livelli.
VOTO FINALE6.5
PRO:- Le musiche di accompagnamento
- Buona curva del livello di difficoltà
CONTRO:- Gameplay alla lunga monotono
- Gli effetti sonori
Penombre ( iPhone )Dagli stessi sviluppatori, un titolo assai simile con ambientazione altrettanto suggestiva.
SCHEDAGIOCO
Cover Dark Lands

Dark Lands

Scheda completa...
Dark Lands2014-05-31 15:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/dark-lands/Opliti a prova di touch 1020525VGNetwork.it