Dengeki Bunko: Fighting Climax

Dengeki Bunko X SEGA
Scritto da Mail@ VGNRosarioil 16 ottobre 2015
Dengeki Bunko: Fighting Climax Recensione

Buona parte dei picchiaduro bidimensionali giapponesi è tipicamente di nicchia, quindi difficilmente riesce ad arrivare nel nostro continente; inoltre, in caso di localizzazione, spesso la release è solo in formato digitale. Un esempio di questa tendenza è proprio Dengeki Bunko: Fighting Climax, picchiaduro pubblicato da SEGA e sviluppato da Ecole Software insieme a French Bread per celebrare i 20 anni del magazine Dengeki Bunko, un'etichetta editoriale appartenente alla casa editrice ASCII Media Works che si occupa di pubblicare light novel. infatti il gioco è un crossover in cui sono raccolti molti dei personaggi presenti in questi "romanzi" giapponesi, trasposti anche in anime; per citare i più famosi: Sword Art Online, Toradora!, Accel World, Durarara!! e Shakugan no Shana.


Combatti per i tuoi sogni

Nella modalità Story di Dengeki Bunko: Fighting Climax troviamo l'Arcade Mode e il Dream Duel Mode. Il primo pone come obiettivo quello di aiutare Denshin a salvare i sogni di tutti vincendo contro 9 avversari così da poter sconfiggere il malvagio Zetsumu; ogni combattimento, ovviamente, sarà intervallato da brevi dialoghi in stile visual novel. Nella Dream Duel Mode si potranno scegliere sei specifici personaggi contro cui combattere in base al lottatore scelto da noi; si tratta di una modalità creata appositamente per leggere alcuni estratti delle light novel da cui i vari protagonisti sono stati tratti.

Oltre alla modalità citata in precedenza, abbiamo anche l'immancabile Versus, la sua componente online chiamata Network, il Training (l'allenamento) e la Challenge, che racchiude tre modalità: Score Attack, Time Attack e Survival.

Il roster di Dengeki Bunko: Fighting Climax è composto da 21 personaggi di supporto più 2 sbloccabili e da 12 giocabili, anche in questo caso con 2 personaggi sbloccabili, presi in prestito dal mondo di SEGA (Virtua Fighter e Valkyria Chronicles) ma non utilizzabili nella modalità Story.


Le ragazze sono sempre le più pericolose

Dal punto di vista del gameplay il titolo propone un combat system leggermente diverso dal solito e concepito per gusti particolari. La base è quella dei soliti picchiaduro bidimensionali impostati sull'anime, con tre tipi di attacco (leggero, medio e potente) e un chain combo system che permette di legare i colpi normali con facilità. Nel sistema è nascosto anche il consueto espediente per i neofiti del genere, che consente di effettuare combinazioni base con la pressione reiterata dell'attacco leggero, ma per i giocatori più esperti è considerata una grave limitazione per chi vuole realizzare serie di colpi veramente devastanti.

La prima peculiarità del gioco deriva dal quarto tasto di attacco, riservato unicamente all'assist. Insieme al personaggio principale bisogna scegliere un compagno di supporto, che potrà essere sporadicamente richiamato per compiere un'azione offensiva o difensiva. L'assist è utilizzabile anche nella parte centrale di una combo, per prolungarla o per garantire la realizzazione di manovre più o meno rilevanti senza pericolo, però se impiegato in questa maniera sfrutta una barra dell'indicatore delle super.


Blast!

In Dengeki Bunko: Fighting Climax sono presenti anche i Blast, in altre parole una variante dei Burst già visti in parecchi titoli di Arc System Works. Queste esplosioni di energia, attivabili con la pressione dei tre tasti d'attacco (o R1), hanno varie funzioni in Fighting Climax, giacché dal momento in cui vengono adoperate sortiscono effetti diversi. Utilizzare un Blast in situazione neutrale o con il tempismo perfetto dopo varie combo consente di attivare il Power-Up Blast, un vigoroso potenziamento che ripristina una barra di indicatore super, accresce la forza difensiva e incrementa del 15% il potere d'attacco. Allo stesso modo, ma usandolo a metà di una combo, si attiva il Combo Blast, che scaglia il rivale in aria per poterlo attaccare più facilmente e in maniera prolungata. Infine, potremo anche fare uso dell'Escape Blast per poter interrompere una combo dell’avversario anche se non avremo alcun bonus a disposizione e la barra si riempirà molto più lentamente. Complessivamente il Blast a cui si deve sempre puntare è il Power-Up Blast, trattandosi del più vantaggioso. Inoltre l'uso di tecniche speciali rende più veloce il recupero dei Blast e in sostanza tutte le combo avanzate ne fanno uso, si tratta del combat system attorno a cui gira l'intero gameplay.

Per quanto concerne la diversificazione del roster, i personaggi sono caratterizzati ottimamente e beneficiano di una tecnica denominata Last Resort, che può essere rispettivamente un attacco potentissimo o un risveglio che aumenta i danni inflitti e cambia il moveset. Ne abbiamo a disposizione due per round, e sono strumenti fondamentali per vincere un match. Qualora, invece, ci ritrovassimo con la barra vitale al di sotto del 30%, o rispettate certe condizioni, potremo attivare una Potential che aumenterà il danno dei nostri attacchi. Insomma, non fatevi fuorviare dalle basi in apparenza accessibili di Dengeki Bunko: Fighting Climax, poiché non si tratta di un semplice picchiaduro per principianti.


Affilate le lame

Noi abbiamo gradito le meccaniche di gioco, parecchio veloce e incentrato molto sull'attacco. Non è il picchiaduro bidimensionale giapponese per eccellenza, tuttavia rimane un gioco sufficientemente tecnico, pieno di sfaccettature, e complicato da padroneggiare. Per quanto riguarda l’online, il netcode risulta alquanto solido, ma purtroppo dobbiamo anche avvisarvi che i server erano pressoché vuoti nel momento della nostra prova.

Il comparto tecnico non brilla, anche se gli sprite dei personaggi sono di buona qualità e gli sfondi, nella loro essenzialità, fanno il loro dovere. Da elogiare, invece, l'impegno degli sviluppatori nel riportare con perfetta cura i personaggi principali presi dai rispettivi anime.

COMMENTO
Mail@ VGNRosario

Anche se Dengeki Bunko: Fighting Climax non è il migliore picchiaduro 2D in circolazione, grazie al suo combat system diverte ed entusiasma con la sua velocità. A prima vista sembrerebbe solo un button masher, ma è tutt'altro che un gioco per novellini. Lo consiglio solo a chi apprezza tali titoli o è un grande fan degli anime.

GRAFICA:6Il comparto tecnico è piuttosto arretrato, anche se mostra sprite di buona qualità. I fondali degli stage sono abbastanza semplici, ma fanno la loro parte.
SONORO:8Il cast di doppiaggio è quello originale di ogni anime. Piacevoli anche le musiche di sottofondo.
GIOCABILITà:8Fighting Climax è tecnico, veloce e ricco di meccaniche particolari e personaggi ben caratterizzati.
LONGEVITà:7Oltre alle modalità tipiche dei picchiaduro, inclusa quella online, troviamo anche l'inedito Dream Duel Mode con alcuni extra da sbloccare.
VOTO FINALE7.5
PRO:- Combat system tecnico, veloce e divertente
- Roster ricco di personaggi provenienti da anime celebri
- Netcode stabile
CONTRO:- Comparto tecnico alquanto deficitario
- Avaro di extra
Arcana Heart 3: LOVE MAX!!!!! ( PS3 )Se vi piacciono molto i picchiaduro ricchi di combo aeree, allora Arcana Heart 3 con la sua meccanica Homing fa al caso vostro
Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3 ( PS3 )Per i fan di Naruto è sicuramente un titolo imperdibile quello sviluppato da CyberConnect2.
SCHEDAGIOCO
Cover Dengeki Bunko: Fighting Climax

Dengeki Bunko: Fighting Climax

Scheda completa...
Dengeki Bunko: Fighting Climax2015-10-16 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/dengeki-bunko-fighting-climax-50812/Dengeki Bunko X SEGA1020525VGNetwork.it