Final Fantasy X | X-2 HD Remaster

Yuna e Tidus tornano a solcare i cieli di Spira, pronti a rituffarvi nell’avventura?
Scritto da il 22 marzo 2014
Final Fantasy X | X-2 HD Remaster Recensione

L’epoca in cui Square Enix era una grande azienda produttrice di JRPG sembra ormai lontana, così come sembrano lontani i tempi in cui Final Fantasy era sinonimo di qualità indiscussa. Oggigiorno infatti le produzioni in ambito JRPG di Square Enix non solo si sono ridotte all’osso, ma la loro qualità è ben al di sotto dai fasti del passato, rappresentando di fatto l’ombra di ciò che erano. La trilogia di Final Fantasy XIII ne è la prova: giochi sì buoni, ma con difetti davvero notevoli, tanto da far rimpiangere i vecchi episodi apparsi su PlayStation 1 e PlayStation 2.

Square Enix sembra essere cosciente di questa situazione ed ha deciso di portare su PlayStation 3 e PlayStation Vita un’edizione rimasterizzata in alta definizione dei primi due titoli apparsi su PlayStation 2 ovvero Final Fantasy X e X-2. Andiamo quindi a scoprire insieme questa collection, che promette di non essere solo un semplice porting!


La storia di Spira

Le avventure narrate in Final Fantasy X e X-2 riguardano il mondo di Spira, da anni schiavo dell’enorme mostro Sin, che ad intervalli regolari riappare per seminare distruzione e morte tra la popolazione. Per placare il mostro, che a detta della religione locale dovrebbe essere la manifestazione dei peccati dell’uomo, degli invocatori vengono chiamati a farsi carico di questo ingrato compito. Per prepararsi nel giusto modo dovranno intraprendere un lungo viaggio, chiamato pellegrinaggio, che li porterà ad esplorare il mondo di Spira fino appunto al fatidico scontro con il gigantesco Sin. La trama di Final Fantasy X, nonostante risulti essere molto classica nella sua struttura generale, è rimasta impressia nei cuori dei giocatori grazie al suo grande carico emotivo che la caratterizza, dovuto in parte anche all’ottima operazione di caratterizzazione dei personaggi che la popolano.

Senza andare a raccontarvi tutta la trama dei titoli, anche Final Fantasy X-2 è caratterizzato da questi elementi, ovvero una buona caratterizzazione dei personaggi, anche se la trama di fondo risulta essere più debole e meno avvincente di quella del primo capitolo. Una trama sicuramente più leggera e meno carica di colpi di scena, ma tutto sommato piacevole da ripercorrere.

IFrame


Così simili eppure così diversi

I due titoli che compongono questa collection saranno pure caratterizzati da una trama comune, ma a livello di gameplay risultano essere profondamente diversi, due JRPG con un’anima tutta loro e ben delineata insomma. Final Fantasy X è infatti un JRPG con un battle system a turni rigidi e predeterminati, quindi senza la variante Active Time Battle di tutti gli altri episodi, nel quale due schieramenti, quello dei personaggi comandati dal giocatore e quello dei nemici, si alternano ciclicamente. Il gioco possiede poi un sistema di sviluppo dei personaggi chiamato sferografia, che permette di fargli apprendere varie abilità a seconda dei propri gusti, così da differenziarli nel modo che più si preferisce. Un sistema non privo di critiche, che all’epoca della sua uscita fece storcere un po’ il naso a causa della facilità con cui i vari personaggi potevano diventare molto simili tra di loro.

Final Fantasy X-2 è invece un titolo che possiede un battle system più dinamico, ovvero basato sull’Active Time Battle, una variante che scandisce i turni di personaggi principali e nemici grazie ad una barra di caricamento delle azioni. Il sistema di sviluppo dei personaggi è poi basato sui job o, come vengono chiamati in questo episodio, dressphere, un sistema che permette di cambiare dinamicamente la classe del personaggio anche durante le battaglie. Questo sistema è stato realizzato con estrema cura e rappresenta di fatto il punto forte di Final Fantasy X-2, tanto da far diventare il battle system molto più profondo e tattico che nel prequel.

Non ci sono solo differenze tra i due titoli: ciò che accomuna Final Fantasy X e X-2 è principalmente la struttura dell’esplorazione del mondo, dove non avremo più location interconnesse da un’enorme world map, quanto piuttosto semplici punti raggiungibili dal menù dell’areonave. Una perdita che anche all’epoca dell’uscita dei due giochi fece molto discutere, ma che fortunatamente non risulta essere poi troppo pesante grazie ad un dungeon design tutto sommato buono ed abbastanza variegato.

Ci sono però delle novità in questa versione HD? Ebbene sì: le versioni di Final Fantasy X e X-2 contenute nella collection sono quelle International ovvero dotate di migliorie e contenuti nuovi non presenti nelle versioni arrivate qui in Europa. Potremo quindi visionare il filmato inedito alla fine di Final Fantasy X che porta poi alle avventure narrate nel sequel, così come giocare la Last Mission di Final Fantasy X-2, una sorta di minigioco basato sull’esplorazione di una misteriosa torre. Novità di poco conto ma che faranno sicuramente la felicità dei fan, che troveranno in questa edizione in alta definizione dei nuovi stimoli per essere giocata.


Una rimasterizzazione con i fiocchi

La componente che risalta di più di questa edizione in alta definizione è senza ombra di dubbio il miglioramento apportato al comparto grafico. Il gioco non ha subito infatti un semplice upscale della risoluzione, ma vanta anche un notevole miglioramento delle texture nonché dei modelli poligonali. Rispetto agli episodi per PlayStation 2, questi Final Fantasy X e X-2 hanno sicuramente una marcia in più, che non li fanno affatto sfigurare sulle TV ad alta definizione. La risoluzione a cui girano su PS3 è Full HD, ovvero 1080p, e la resa generale è decisamente ottima. Siamo chiaramente lontani dai fasti raggiunti dai vari Final Fantasy XIII, ma comunque possiamo essere soddisfatti del lavoro svolto da Square Enix che non si è pigramente adagiata sugli allori, svolgendo come si deve il suo lavoro.

Ottimo anche il comparto sonoro: bello all’epoca e bello anche oggigiorno, con brani estremamente evocativi che vi riporteranno indietro nel tempo al momento del primo incontro con i vari Tidus, Yuna e compagni. Pregevole anche il doppiaggio, nonostante sarebbe stato decisamente gradita la possibilità di selezionare il doppio audio giapponese ed inglese.


Un lavoro di un certo peso

Dopo l’ottimo lavoro svolto con la collection di Kingdom Hearts, anche questa nuova rimasterizzazione in alta definizione di Final Fantasy X e X-2 è decisamente un buon prodotto. Ciò che rendeva questi due episodi dei grandi titoli è ancora presente e non sembra essere stato affatto scalfito dallo scorrere del tempo, ma è anzi tirato a lucido grazie ad un comparto grafico davvero niente male. Insomma ci troviamo dinanzi ad un prodotto meritevole di attenzioni, che può essere apprezzato non solo da chi ha amato gli originali, ma anche dai neofiti che mai si sono avvicinati a questi due episodi. La possibilità infine di giocare alle versioni International dei due titoli è un ottimo plus valore da tenere in considerazione: non saremo dinanzi a chissà quali extra, ma è bello vedere che Square Enix si è data da fare per offrire qualcosa di nuovo a noi giocatori europei. Final Fantasy X | X-2 HD Remaster è in definitiva un buon prodotto, che ha un ottimo rapporto prezzo/contenuti e che farà contenti tutti i fan storici della serie e gli amanti dei JRPG. 

COMMENTO

Ho amato a suo tempo Final Fantasy X e si, anche X-2 e ritrovarli in una nuova versione in alta definizione non ha potuto farmi che piacere. I due giochi in questione sono infatti degli ottimi prodotti, che sono invecchiati piuttosto bene nonostante il tempo trascorso ed onestamente hanno ancora molto da insegnare a prodotti più nuovi, come appunto la trilogia di Final Fantasy XIII. Il punto di forza di Final Fantasy X e X-2, ovvero il cast di personaggi ben caratterizzato, è ancora al suo posto ed è stato arricchito da un comparto grafico che non sfigura affatto su PlayStation 3. Se siete quindi nostalgici dei vecchi Final Fantasy, o se più semplicemente avete fame di JRPG, questo titolo è ciò che fa per voi.

GRAFICA:8.5Ottima rimasterizzazione in alta definizione, il lavoro svolto si vede.
SONORO:8.5Buono il comparto sonoro, così come il doppiaggio.
GIOCABILITà:8.5I due titoli sono invecchiati piuttosto bene e sono ancora divertenti da giocare
LONGEVITà:9Ottimo rapporto prezzo/contenuti. Tanto da giocare.
VOTO FINALE8
PRO:- Buona rimasterizzazione in alta definizione
- Tanti contenuti da giocare
- Extra delle versioni International
CONTRO:- Manca la world map
Tales of XilliaUn ottimo JRPG dalle atmosfere interessanti e divertente da giocare.
Bravely DefaultTutta la magia dei vecchi Final Fantasy riproposta in un nuovo titolo.
SCHEDAGIOCO
Cover Final Fantasy X X-2 HD Remaster

Final Fantasy X X-2 HD Remaster

Scheda completa...
Final Fantasy X | X-2 HD Remaster2014-03-22 09:00:31http://www.vgnetwork.it/recensioni/final-fantasy-x-x-2-hd-remaster/Yuna e Tidus tornano a solcare i cieli di Spira, pronti a rituffarvi nell’avventura?1020525VGNetwork.it