Futuridium EP Deluxe

Dall'Italia, verso l'infinito e oltre!
Scritto da Mail@ VinVincasil 01 ottobre 2014
Futuridium EP Deluxe Recensione

Italia, da sempre paese di santi, poeti e navigatori. E, da qualche settimana a questa parte, anche di sviluppatori di videogiochi se è vero, come è vero, che negli ultimi tempi qualcosa si è mosso anche in casa nostra e finalmente delle belle produzioni made in Italy hanno fatto la loro comparsa ufficiale sul palcoscenico videoludico (quello targato Sony, per il momento). Murasaky Baby di Ovosonico qualche giorno fa, dalla campagna varesina con un palloncino in mano e tanta voglia di scoprire il mondo.Futuridium EP Deluxe oggi: è di questo shooter futuristico tutto torinese, infatti, che abbiamo il piacere di parlarvi nelle righe che seguono. Il duo di casa Mixed Bag Mauro Fanelli – Andrea Gellato per i loro primi passi su console di un certo peso hanno puntato in alto, direttamente all’iperspazio: nell’immediato futuro (si parla di fine 2014) con un progetto silenzioso e suggestivo come forma.8 (qui la nostra anteprima). In quello che oggi è finalmente presente, invece, con una versione Deluxe che rivede e amplia un titolo retrofuturistico già apparso su iOS e dispositivi touch. PS4 e, soprattutto, PS Vita già ringraziano.


Tanti cubi di fila!

I videogiocatori di vecchia data, o comunque tutti gli estimatori degli aromi retrò, forse ricorderanno uno sparatutto in 8 bit che di nome faceva Uridium. Con quella creatura di un po' di anni fa i torinesi non giocano soltanto con il nome, ma per davvero portano quelle meccaniche strutturali di gioco nel “futuro”, offrendo al nostro “presente” un’avventura intergalattica a base di velocità, proiettili laser, effetti psichedelici e ritmi deliziosamente martellanti. Il canovaccio narrativo che dovrebbe fungere da collante tra i 50 diversi stage (un esploratore dello spazio si perde in un nodo spazio-temporale, nel mezzo del nulla e con una navicella che perde velocemente energia) è talmente vago e nascosto che è praticamente impalpabile.Poco male se, come avviene in Futuridium, ci si può divertire senza una trama e si va subito al sodo: veniamo catapultati senza fronzoli, infatti, nel vivo dell’azione, a sorvolare a bordo di una piccola navicella la prima delle tante piattaforme/stazioni spaziali che incontreremo. Ognuna di esse rappresenta un nemico da distruggere, andando a colpire il rispettivo “core”, il nucleo energetico luminescente (generalmente in posizione centrale) che, fatto esplodere, ripristina l’energia del nostro mezzo e ci lancia dritto allo stage successivo.Prima di poter mirare al nucleo, però, è necessario colpire tutti i cubi azzurri sparpagliati in ogni anfratto della corazzata nemica: i percorsi per intercettarli non saranno mai semplici e lineari, ma spingeranno la nostra navicella a fare più volteggi intorno alla piattaforma e la nostra materia grigia a lavorare fino ad intuire la traiettoria più giusta per inanellare più cubetti di fila. Tra scintille, scie psichedeliche e piena velocità. Del resto, il sistema di controllo è ragionato per lasciare il videogiocatore padrone dell’azione, in maniera rapida e costante: il dorsale destro per attivare il turbo (attenzione all’energia in alto a destra!), un tasto per sparare i propri colpi laser, un tasto per fare dietro-front e ripartire velocemente in senso inverso. Tanto basta per partire all'avventure in un gioco in cui, programmaticamente e in contro-tendenza rispetto a quanto ci si aspetterebbe, nessun power-up viene offerto al giocatore. Velocità e vigilanza costante: dura la vita per chi è nell'iperspazio. 


Versione Deluxe

Il Deluxe che va a completare il titolo di queste versioni per console Sony è giustificato da una serie di componenti aggiuntive che riescono ad integrare ed impreziosire l’esperienza finale soprattutto sul versante della longevità: più livelli, comparti tecnici maggiormente rifiniti, più tracciati, ostacoli e nemici (dal momento che i livelli non sono sempre statici, e può capitare di dover schivare piattaforme rotanti o missili di piccole torrette assai fastidiose).Soprattutto: più modalità di gioco. Al fianco della Classic Mode, dei singoli livelli e della modalità Turbo (con ancora più velocità e difficoltà), infatti, “Deluxe” viene ad essere il nome della modalità principe di questa doppia versione Sony, nonché l’unica disponibile all’avvio del gioco. Tutti i livelli si rendono godibili in successione e in piena velocità – al massimo prendendosi una pausa tra un blocco di 10 livelli e l’altro – cercando di far schizzare lo score alle stelle (ricordate: i vostri amici vi andranno a cercare nelle leaderboards condivise, ndr.) principalmente guadagnando le tre medaglie disponibili per ogni livello: Deathcheater, per chi sarà tanto bravo da non morire; Lighspeed, per chi farà esplodere il nucleo energetico entro il tempo limite; Chainmaster, per chi sarà tanto abile e astuto da trovare la giusta traiettoria per inanellare il minimo moltiplicatore di combo richiesto.Uno "scheletro" così strutturato può incentivare a riprovare gli stelli livelli per migliore le proprie prestazioni (soprattutto se siete patiti degli achievments, ndr.), nonostante una non eccelsa varietà di situazioni di gioco si faccia sentire soprattutto durante le sessioni più lunghe. 


Stile italico

 

Forse per necessità di differenziazione, forse per una vocazione che mai abbiamo nascosto nella nostra storia, anche il lavoro dei ragazzi torinesi conferma che i giochi in Italia, quando si fanno, si fanno puntando su sperimentazione e tanto stile. Quello stile che in un titolo come Futuridium EP Deluxe conta molto, palesandosi costantemente come gioia per le orecchie e per gli occhi, che siano davanti alla tv di casa o all’OLED di PS Vita – sarà facile, per chi ha entrambe le console, saltare dall’una all’altra: confermato il Cross Buy! Colori sgargianti, luci psichedeliche, effetti poligonali riempiono ripetutamente la visuale durante le nostre scorribande galattiche, scomponendo e ricomponendo livello dopo livello un quadro sempre mutevole e che sempre (ri)cattura l’occhio. L’azione si mantiene fluida su entrambe le versioni, e se su PS4 Futuridium mostra i “veri muscoli” e beneficia dell’altissima risoluzione, l’intera esperienza è ancor più godibile su PS Vita, data l’estrema “portabilità” del titolo Mixed Bag. Al netto dello stile grafico retro-futuristico, il fiore all’occhiello di questa produzione però sembra essere il comparto sonoro. Il duo artistico Qubit e le dégout (al secolo Omar Ferrero e Luca Gasperoni) per la versione Deluxe ha fatto gli straordinari, aggiungendo alla prima soundtrack della versione mobile ulteriore materiale, fino ad arrivare a circa 65 minuti di tracce “spaziali”. Il risultato finale è un continuo oscillare tra note di diversi registri, passando da imperdibili atmosfere psichedeliche a ritmi quasi jazz. Quando si spegne la console, la prima nostalgia è proprio per la soundtrack

COMMENTO
Mail@ VinVincas

Fa sempre piacere parlare di produzioni nostrane, soprattutto quando, come nel caso di Futuridium EP Deluxe, si rivelano belle sorprese. Tra un volteggio e l’altro nell’iperspazio, ora continuo ad attendere il lavoro di Mixed Bag: c’è un forma.8 all’orizzonte, e mi ispira ancora di più. 

GRAFICA:8Il riferimento resta l'alta risoluzione di PS4, ma anche l'OLED di Vita riesce a risplendere di luci psichedeliche.
SONORO:9Soundtrack varia e perfettamente in linea con il mood del titolo. Invoglia all'immersione.
GIOCABILITà:8Semplice, intuitivo, frenetico. Volteggiare nello spazio a bordo di una piccola navicella non è mai stato così fluido.
LONGEVITà:7.5Più livelli, più modalità. E se vi lascerete attirare dalle prospettiva della 150 medaglie, avrete da giocare a lungo.
VOTO FINALE8
PRO:- Il mood stilistico
- Soundtrack “spaziale”
- Versione riveduta e ampliata…
CONTRO:- ... ma si poteva osare qualcosa in più sul fronte della varietà
TxKAltro gioco per PS Vita decisamente psichedelico.
Velocity 2X ( PS4 )Sulle nuove console Sony, indie game futuristici di una certa fattura non mancano!
SCHEDAGIOCO
Cover Futuridium EP Deluxe

Futuridium EP Deluxe

Scheda completa...
Futuridium EP Deluxe2014-10-01 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/futuridium-ep-deluxe-47261/Dall'Italia, verso l'infinito e oltre! 1020525VGNetwork.it