Futuridium EP Deluxe

Retro, Arcade, 3D
Scritto da Claudio "ZLC" Caramandreil 02 giugno 2016
Futuridium EP Deluxe Recensione

Finalmente ho avuto la fortuna di avere fra le mani un vero e proprio arcade vecchio stampo. L’impatto non è stato dei migliori. Appena l’ho avviato e ho cominciato a giocare mi sono trovato un po’ spaesato, era da molto tempo che non riuscivo a giocare un titolo del genere, ma alla fine il bilancio è stato più che positivo.


Old but Gold

Di certo, Futuridium non è il titolo che si compra quando si cerca qualcosa di impegnativo che riempia le giornate vuote. Nonostante ciò potrebbe regalarvi non poche ore di gioco se saprete apprezzare i suoi lati migliori. Il suo stile grafico retrò non è per niente male e ha addirittura i blur d’epoca, ovviamente rifatti ad arte con le moderne tecnologie messe a disposizione da Unity. Il suo 3D è davvero piacevole e le forme sono accattivanti anche se un po’ spoglie. I colori dominanti sono il bianco, il rosso e il celeste senza contare il background nero che dovrebbe ricordare il cosmo. Ad ogni modo si presenta di certo bene e l’occhio non è disturbato anche se ne viene un po’ ubriacato. Tutti gli effetti di distorsione dell’immagine sono bellissimi ma alla lunga potrebbero dar fastidio agli occhi. Non giocateci se già siete stanchi insomma, o rischiate di ritrovarvi gli occhi per terra. È uno di quei classici giochi vintage che vanno tanto adesso, con la differenza che questo ha una certa ragion d’essere superiore rispetto ad altri. Un vero “old but gold”.


Datemi un core e vi solleverò il mondo

Lo scopo in Futuridium EP Deluxe è distruggere diversi cubi tramite i nostri blaster. Semplice no? No! Perché quegli stessi cubi sono calati in schemi che vanno complicandosi sempre più. Fra l’altro, alcuni di questi schemi sono davvero belli e particolareggiati nonostante l’architettura modulare un po’ ripetitiva. Già al secondo livello volevo morire. I nostri cari amici celesti si nascondono in ogni dove e solo dopo diversi passaggi sullo schema riusciremo a trovarli davvero tutti. Come se ciò non bastasse a farci venire i capelli bianchi, c’è da notare che la barra dell’energia si consuma piuttosto velocemente perciò faremo meglio a trovarli di corsa. Una volta distrutti tutti, sulla nostra bella pista apparirà un “core” bianco da distruggere, anche lui disposto in modo tale da provocare un esaurimento nervoso ma questa è la magia dell’arcade! Andrete a sbattere di continuo, perderete vite come fossero capelli e ogni volta ricomincerete daccapo.


Le magie del porting

Il porting di un videogioco nato per console verso il PC dovrebbe ormai essere la normalità, invece ogni volta ci troviamo davanti errori (per non dire orrori) che minano alla base la giocabilità di un titolo. Quando avvierete Futuridium su PC, vi verranno spiegati “tutti” i controlli tramite un tutorial visivo di davvero pochissimi secondi, come per dirvi: “Visto? Facilissimo!” e invece... i controlli non risponderanno (tranne il pulsante fuoco) a quelli che avevate appena visto. Questo può diventare un problema lì per lì ma presto capirete che i comandi sono piuttosto semplici e troverete la configurazione che più fa per voi senza rimetterci troppo del vostro tempo. Come al solito va detto che essendo nato per un giocatore che in mano ha un controller e non una tastiera risulterà un po’ più ostico del normale ma anche su questo non ci sono tragedie da fare perché l’arcade è arcade e non si discute. Infine una nota sulla musica: è davvero pregevole e a me ha ricordato molto i Prodigy degli anni migliori perciò devo dire che cala nel pieno degli anni ’90.


L'approdo su Wii U 

Francesco "Zio Gigietto" Paternesi

Dopo aver apprezzato le vorticose velocità del gioco, adesso è arrivato anche il turno dei possessori di Wii U di buttarsi su Futuridium EP Deluxe. Il porting, sempre ad opera di quei bravi ragazzi di Mixed Bag, riporta quasi fedelmente l’esperienza vissuta sulle altre piattaforme senza però azzardare, magari cercando di sfruttare le peculiarità della casalinga Nintendo: ciò che vedremo su schermo sarà lo stesso su Gamepad, senza l’ausilio di controlli giroscopici e mantenendo comunque intatta l’esperienza di gioco. A livello tecnico le cose vanno un po’ peggio, con una fluidità sicuramente buona ma nettamente inferiore rispetto alle altre versioni, così come la parte grafica che risente dell’adattamento ad un hardware meno potente del solito. Al di la di ciò, comunque, Futuridium EP Deluxe resta un bel puzzle shooter made in Italy, dunque non possiamo che essere felici per questo nuovo traguardo raggiunto che, sicuramente, accrescerà la popolarità del gioco e, in parte, anche dell’Italia sviluppatrice.

PRO:- Effetti grafici allucinanti
- Colonna sonora in pieno stile anni '90
CONTRO:- Comandi più ostici rispetto alla versione console
- Scarsa varietà dei livelli
TxKGioco per PS Vita decisamente psichedelico.
Velocity 2X ( PC )Indie game futuristici di una certa fattura non mancano!
VOTO FINALE6.5
SCHEDAGIOCO
Cover Futuridium EP Deluxe

Futuridium EP Deluxe

Scheda completa...
Futuridium EP Deluxe2016-06-02 18:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/futuridium-ep-deluxe-52258/Retro, Arcade, 3D1020525VGNetwork.it