Guacamelee!

Tutti pronti per un viaggetto in Messico?
Scritto da Mailil 13 aprile 2013
Guacamelee! Recensione

Il mercato degli indie è in continua espansione, infatti sempre più sviluppatori indipendenti nonostante le risorse limitate riescono a mettere sul piatto delle idee di fondo davvero innovative, mostrando il più delle volte più creatività rispetto ai titoli tripla A che invadono gli scaffali dei negozi. Un esempio? Guacamelee! di Drinkbox Studios. Si tratta di un platform/action 2D piuttosto ironico con una struttura alla Metroidvania - termine usato per indicare i platform a mondo aperto con sezioni sbloccabili man mano che si prosegue nell’avventura, proprio come i classici Metroid e Castlevania. La trama ci vede nei panni di Juan, un semplice coltivatore messicano che un bel giorno nel tentativo di salvare la figlia del sindaco viene spedito nel regno dei morti dal perfido Carlos Calaca, uno scheletro malvagio che non solo rapisce la ragazza, ma vuole soggiogare l’intero pianeta insieme ai suoi sgherri. Tuttavia Juan nel mondo dei morti trova una maschera dal potere immenso che lo trasforma in un abile Luchador (lottatore messicano) e lo riporta in vita, pronto a sconfiggere Calaca e i suoi bizzarri scagnozzi. Questa ovviamente era solo la storia di fondo che fa da contorno al gioco, ma se volete sapere cosa ha in serbo per noi Guacamelee! e se si è rivelato all’altezza delle aspettative, non vi resta che proseguire con la nostra recensione.

IFrame


Un luchador contro la morte

 Una volta tornati nel mondo dei vivi facciamo subito conoscenza con il sistema di controllo, piuttosto intuitivo e semplicistico. Un tasto sarà infatti adibito al salto, un altro agli attacchi, uno per gestire le schivate ed infine uno per le prese. Difatti essendo un lottatore messicano, Juan ha disposizione un discreto set di prese, tipiche del mondo del wrestling, come ad esempio il Supplex o la potente Piledriver. Tali mosse andranno acquisite pian piano negli appositi negozi sparsi per il mondo di gioco, in cui sarà possibile anche acquistare una serie di potenziamenti, oltre ad aumentare energia e resistenza del personaggio. Tornando alle prese, Juan sarà in grado di effettuarle concatenandole ad una serie di attacchi fisici, sia in aria che a terra, in modo da dar vita a delle combo piuttosto spettacolari. Inoltre nel corso del gioco, troveremo delle statue che doneranno a Juan una vasta gamma di poteri che potranno essere usati sia nei combattimenti sia nell’esplorazione. Infatti spesso ci imbatteremo in sezioni in cui non potremmo proseguire, come ad esempio giganteschi blocchi colorati, piattaforme invisibili o sporgenze elevate, tali ostacoli potranno infatti essere rimossi man mano con il prosieguo dell’avventura, proprio come richiede la classica formula dei Metroidvania. Ad esempio potremmo distruggere i vari blocchi con degli attacchi specifici, usare il doppio salto per raggiungere altezze altrimenti irraggiungibili, ma non solo, potremmo addirittura trasformarci in pollo (si, avete letto bene) per passare in spazi ristretti oppure usare il cambio di dimensione. Quest’ultimo è senz’altro uno dei poteri più peculiari del gioco, con il quale potremmo passare dal mondo dei vivi al mondo dei morti o viceversa, in questo modo avremmo la possibilità di visualizzare piattaforme o muri altrimenti invisibili, dando vita a sezioni platform davvero interessanti e in alcuni frangenti anche abbastanza ostiche. Nel corso della nostra avventura Juan non dovrà solo saltare o affrontare nemici, difatti capiterà durante le nostre escursioni di imbatterci in alcuni personaggi non giocanti, i quali ci assegneranno delle piccole missioni secondarie, come trovare degli oggetti, mettere dei polli ( si, ancora loro) nelle apposite gabbie, oppure allenarci in palestra sotto consiglio di un pollo gigante (…sono decisamente fissati!). Lo svolgimento di tali attività sarà ovviamente facoltativo, ma ci permetterà di guadagnare qualche soldo extra, o in alcuni casi, dei trofei. Per ciò che riguarda la durata, Guacamelee! ci terrà alcune ore attaccati allo schermo, soprattutto per chi vuole esplorare ogni singolo centimetro e trovare tutti i segreti sparsi nei vari livelli; oltre a questo il gioco non offre nient’altro, solo la possibilità di giocare con un amico e le solite classifiche online.


Il Messico come non l’avete mai visto

L’ambientazione di Guacamelee! è piuttosto peculiare, attingendo a piene mani dalla tradizione messicana, soprattutto per quanto riguarda i villaggi, le abitazioni, ma anche alcuni elementi di scenario come ad esempio le pignatte. Il tutto è realizzato con un look davvero notevole e piuttosto colorato, tutto ispirato, come già detto, alla tradizione messicana, anche se con l’aggiunta di un pizzico di fantasia. Stesso discorso vale per il comparto sonoro, con motivetti che richiamano i tipici accompagnamenti messicani, piuttosto orecchiabili e in tema con l’ambientazione. Vi segnaliamo anche una serie di citazioni videoludiche che i Drinkbox Studios hanno inserito nel gioco e che vi invitiamo a scovare. Una menzione va fatta anche per ciò che riguarda le funzionalità tra PSVita e PS3: il gioco è infatti in cross-buy e la portatile Sony può essere anche utilizzata come secondo controller per giocare in coppia con un amico, con l’unica differenza del sistema di controllo. Siamo giunti così alla conclusione della nostra recensione e possiamo dire di essere piacevolmente sorpresi dal lavoro svolto per Guacamelee!: il titolo è molto divertente e colorato e presenta delle idee davvero innovative,con l’unica pecca costituita forse dai pochi contenuti e dalla scarsa longevità, ma sarebbe un peccato perdere una perla di tale portata. 

COMMENTO
Mail

Guacamelee è senz’altro una produzione notevole, il gameplay sa un po’ di già visto, ma l’ambientazione e il peculiare stile grafico lo rendono senz’altro carismatico e diverso dal solito, difficilmente sullo store si trova qualcosa di così strambo e divertente. Tuttavia pecca un po’ in longevità, ma chi ama il genere non se lo deve lasciar sfuggire.

GRAFICA:8Guacamelee ha un look davvero accattivante, ispirandosi completamente alla tradizione messicana, mettendo in atto uno scenario davvero strambo e colorato.
SONORO:8Anche per quanto riguarda il comparto audio, il gioco presenta motivetti tipici messicani orecchiabili e in perfetta sintonia con l’ambientazione del titolo.
GIOCABILITà:7.5Un mondo da scoprire progressivamente e tante sezioni dal gameplay più svariato, che metteranno alla prova le abilità ludiche dei videogiocatori.
LONGEVITà:7.5Vero tallone d'achille del titolo: dura una manciata di ore, divertendo, ma offre ben poco spazio alla rigiocabilità.
VOTO FINALE8
PRO:- Stile grafico accattivante
- Ambiente aperto e ricco di segreti
- Alcune sezioni platform innovative
CONTRO:- Povero di contenuti
- Privo di un comparto online
- Pochi boss
Tales From Space: Mutant Blobs Attack!!!Altro platform dei Drinkbox Studios esclusivo per PSVita, incentrato questa volta su un famelico Blob alieno intento a divorare l’intero pianeta.
BattleBlock Theater ( X360 )Altro prodotto molto interessante che in queste settimane sta andando molto forte sulla concorrente Xbox 360!
SCHEDAGIOCO
Cover Guacamelee!

Guacamelee!

Scheda completa...
Guacamelee!2013-04-13 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/guacamelee/Tutti pronti per un viaggetto in Messico?1020525VGNetwork.it