L'Era Glaciale 3: L'Alba dei Dinosauri

Il ritorno degli scalmanati preistorici
Scritto da Alessandro "Ibra" Adinolfiil 17 settembre 2009
L'Era Glaciale 3: L'Alba dei Dinosauri Recensione

L'universo videoludico è costituito da diversi generi, tutti con alcuni tratti somatici indelebili dalle menti dei videogiocatori. Per esempio, negli FPS sono importanti sia la frenecità del ritmo di gioco sia una piccola parte di strategia. Ma un genere che resta nel cuore di tanti appassionati sono i platform, una schiera di titoli che si mascherano per un pubblico più giovane, ma che in realtà nascondono meccaniche geniali. Alcuni esempi sono Ratchet and Clank, Super Mario e i primi capitoli di Crash Bandicoot, dove abbiamo imparato ad amare alcuni personaggi fantastici e soprattutto i mondi nei quali erano immersi.

Oggi i platform vanno di moda anche "al cinema", e l'esempio più lampante sono proprio i film d'animazione in 3D, come L'Era Glaciale 3, del quale oggi recensiamo la sua controparte videoludica, che si colloca nel genere... platform!


Neve, nevischio, cristalli...?!

Il titolo prodotto da Activision, e sviluppato da Eurocom, si rivolge ad un pubblico decisamente poco esigente, ed in tenera fascia d'età. Per questo motivo il comparto tecnico non brilla per originalità. Ad un buon sonoro (probabilmente molto è dovuto al Dolby True HD della PS3Slim, macchina sulla quale abbiamo testato il titolo) si affianca una grafica sufficente, con qualche tocco di classe, come le orme che restano impresse (per pochi secondi) sulla neve. Al di fuori del comparto tecnico grafico, anche la linea di orizzonte e sopratutto il level design sono appena sufficenti. Il tutto, quindi, si limita a far intravedere qualche paesaggio innevato e qualche roccia sporgente.

Ma sono proprio i livelli a nascondere le cose più interessanti. Infatti, si potranno trovare dei grappoli di ciliegie (a volte anche mimetizzate sotto terra) che dovranno essere usate come moneta in alcuni negozi, dove come prodotti potrete trovare qualche potenziamo e qualche variazione alla struttura di gioco (della quale, però, non riveleremo nulla per non togliervi la sorpresa). Ancora in giro per le ambientazioni, potete trovare diverse grotte, oppure semplici ma ingengosi enigmi che devono esser risolti per riuscire a superare qualche nemico (come le palle di neve, o quelle di fango).


Film o videogioco?

La domanda che spesso qualcuno si pone davanti alle produzioni videoludiche che arrivano da licenze di Hollywood è ovviamente sempre la stessa: "Ma segue alla perfezione le orme del film oppure è una storia a parte?". Dopo l'ottimo Batman di RockSteady, che del pipistrello aveva solo la licenza mentre la sceneggiatura era completamente originale, ne L'Era Glaciale 3 ci troviamo davanti la riproduzione del film. Di conseguenza, dovrete muovervi in quindici schemi che riproducono la storia originale già vista sul grande schermo. Le meccaniche dei livelli sono ovviamente quelle classiche del platform, ovvero dovrete correte, saltare, eseguire combo di salti e combattere con alcuni avversari dalle sembianze di animali preistorici. Il primo livello, comunque, vi servirà per memorizzare alcune meccaniche di gioco (ovvero le più basilari) che userete durante l'avventura. Una sorta di "tutorial", per farla breve.

La prima impressione può essere di sicuro negativa, visto che il tutorial chiede solo di recuperare tre cristalli. Ma tutto questo vedrà una svolta, facendoci impersonare anche altri personaggi nel corso dell'avventura, per vivere l'odissea in maniera diversa. Gli elementi migliori, però, si trovano negli extra: multiplayer offline, musiche bonus, miniature virtuali dei protagonisti del film e qualche filmato interessante. Aggiunte che allungano la longevità e faranno piacere ovviamente ai fans. Nessuna rivoluzione videoludica, quindi, bensì un titolo che ai più piccini può piacere parecchio, ma che coinvolgerà poco i videogiocatori più "rodati". Né inferno né paradiso.

COMMENTO
Alessandro "Ibra" Adinolfi
I bonus sono di sicuro la cosa che funziona di più di tutto il titolo. Quello che ci troviamo di fronte è comunque un titolo incompleto, minato da alcuni difetti che possono passare benissimo in secondo piano, ma non riescono a convincere il giocatore a fondo. Uno sforzo da parte di Activision che risulta essere riuscito a un quarto. Consigliato ovviamente ai fan e ad un pubblico poco, anzi, per nulla esigente.
GRAFICA:5Ambienti troppo scarni, a malapena sufficenti i vari effetti.
SONORO:7Non sappiamo se dovuto al segnale True HD della PlayStation 3 Slim (su cui abbiamo testato il gioco), ma le musiche restano d'effetto.
GIOCABILITà:6.5I bonus ci sono, e fanno piacere. Il resto è destinato solo ai fan.
LONGEVITà:6Il film in chiave videoludica, finitelo una volta e forse vi farà piacere rigiocarlo. Forse.
VOTO FINALE6
PRO:- È il film in versione videoludica
- Gli extra sono gradevoli
CONTRO:- Realizzazione tecnica di basso livello
- Meccaniche troppo semplici
Mostri contro Alieni ( X360 )Vi piacciono le trasposizioni videoludiche dei film d'animazione? Eccone un'altra!
Kung Fu Panda ( PS3 )Inaspettatamente, Kung Fu Panda riesce nell'impresa di mantenere il videogioco a livelli più che discreti, sfatando il mito del "tie-in" impossibile da convertire bene.
SCHEDAGIOCO
Cover LEra Glaciale 3: LAlba dei Dinosauri

LEra Glaciale 3: LAlba dei Dinosauri

Scheda completa...
L'Era Glaciale 3: L'Alba dei Dinosauri2009-09-17 17:02:52http://www.vgnetwork.it/recensioni/l-era-glaciale-3-l-alba-dei-dinosauri/Il ritorno degli scalmanati preistorici1020525VGNetwork.it