Lost Planet 2

Lost Planet cambia abito e diventa cooperativo
Scritto da il 21 maggio 2010
Lost Planet 2 Recensione
Capcom e Lost Planet. Il ritorno di un titolo che tanto aveva appassionato i videogiocatori su Xbox 360, potrebbe distruggere, definitivamente, le speranze riposte su di esso. Infatti, visto il rischio preso dal team di sviluppo guidato da Kenji Oguro, i risultati in fatto di appeal sull’utenza, e quindi di vendite, potrebbero contraddire quanto di buono si era registrato in quel lontano Gennaio 2007, ossia quando Lost Planet: Extreme Condition faceva il suo ingresso nel mondo dei videogiochi.

Single player addio, o quasi!

Fin dai primi istanti di gioco, Lost Planet 2 mostra la mole di modalità di gioco presenti nel multiplayer piuttosto che nel single player. Sebbene Capcom abbia dimostrato di saperci fare (l’engine grafico proprietario, la realizzazione e gli scontri con i boss e le modalità co-op multiplayer ne sono la dimostrazione) qualcosa pare esser stato lasciato al caso: stiamo parlando di quel sistema di controllo macchinoso presente anche in Lost PlanetExtreme Condition ed un'intelligenza artificiale deludente in certi frangenti.

Le prime diversità durante la nostra avventura, le troviamo nel numero di combattenti coi quali intraprenderemo la missione. Abituati alle azioni solitarie delle distese ghiacciate? Beh, ora non più. Saremo all’interno di un team di 4 elementi (al massimo) umani o gestiti dalla CPU. Ed è già limpida la volontà di rendere l’azione cooperativa il vero e proprio fulcro di questa realizzazione ludica. D’altronde la trama con la quale si decide di affrontare tutto il discorso della campagna in singolo risulta essere molto dispersiva, a tratti inutile. Presentata come sotto-trame raccontate e vissute da punti di vista differenti, per la precisione sono ben cinque i protagonisti da impersonare durante le varie fasi di gioco, la suddivisione in capitoli e missioni abbastanza slegate tra loro ha compromesso la buona riuscita del filone narrativo, tirandosi appresso un giudizio abbastanza sconcertante vista l’importanza della serie. Tutto ciò non fa che rendere la campagna stessa molto frammentata, quasi priva di interesse e fascino per chi la gioca.

Insomma, quelli di Capcom hanno fatto di tutto per rendere il multiplayer decisamente più interessante ed appagante del single, ma onestamente, sarebbe bastato davvero pochissimo per raggiungere tale scopo! 


Una grafica che, forse, non ti aspetti

Sebbene già in Extreme Condition la resa grafica fosse più che soddisfacente, Lost Planet 2 porta un grande miglioramento grafico sulle spalle. Difatti, col cambiamento delle ambientazioni, passate da location innevate e ghiacciate a quelle piene di vegetazione, foreste, città e terre deserte, il numero di colori e palette cromatiche sono notevolmente aumentate. Il merito va attribuito, però, anche alla cura riposta nei particolari ed al motore grafico proprietario di Capcom, l’MT Framework, giunto alla versione 2.0. Tale discorso si può estendere anche sui personaggi giocanti che sono stati riprodotti tutti degnamente, eccezion fatta per le animazioni un po’ obsolete. Un particolare che, tutto sommato, non influisce più di tanto sull’esito finale del prodotto, anche perché il livello di dettaglio dei boss finali, riprodotti in maniera incredibile, fa presto dimenticare qualche animazione “pasticciona”. Con texture limpide e modelli poligonali perfetti, gli scontri con questi boss diventano una goduria per gli occhi e per la mente. Il tutto senza andare incontro ad alcun calo di frame rate, anche se qualche piccola imperfezione è possibile coglierla nella resa del fuoco o dell’acqua. Problemi ben più gravi nel motore fisico, che pare esser un passo indietro rispetto a quello grafico.

Per l’audio invece bisogna dire che il doppiaggio in inglese è buono nella maggior parte dei casi, in altri meno, e la colonna sonora fa una bella figura all’interno del contesto di gioco. 


La COOP… erazione è tutto!

Se volete testare le potenzialità di Lost Planet 2 non potete fare a meno di giocarlo in co-op. Far fuori orde di nemici a suon di “mazzate” insieme ad altri 3 amici è qualcosa di incredibilmente divertente ed appagante. Come dicevamo poco sopra, Lost Planet 2 è stato impostato a partire da questa modalità, e bisogna riconoscere che, in tali circostanze, si difende davvero molto bene. Le sessioni di gioco composte da spazi ampi (simili alle classiche arene) ed il respawn continuo la dicono lunga sulla sua effettiva natura. Ovviamente nessuno vi impedisce di prender parte all’avventura in solitario, ma il risultato è abbastanza deludente. Come se non bastasse, quei controlli macchinosi, presenti anche nella prima release, causano un leggero senso di “lentezza” del nostro personaggio e fasi di gioco, alla lunga, abbastanza ripetitive. Una particolare menzione va fatta per gli scontri con i boss: in molte delle situazioni di gioco si mostrano epici. Ci troviamo dinnanzi a creature spaventosamente enormi e serve buona abilità per contrastarli ed aver la meglio. L’aiuto dei vari checkpoint ed il respawn continuo ci permette, comunque, di sconfiggerli anche se siamo degli “scarsoni”, ma in alcune circostanze lavorare d’ingegno e di gioco di squadra, se in modalità co-op, si rivela la scelta azzeccata.

Il consiglio è quindi quello di optare su qualcos’altro se si ha intenzione di videogiocare in solitaria; al contrario, se amate il gioco in cooperativa, Lost Planet 2 fa al caso vostro e potrete passare un buon numero di ore davanti al televisore. Nel multi, infatti, niente è lasciato al caso: dalle mappe perfettamente giocabili, ai boss, alle azioni cooperative perfettamente bilanciate che contribuiscono a creare un ritmo di gioco alto, appagante ed assolutamente divertente. Peccato che le fasi esplorative, alla base di Lost Planet: Extreme Condition, siano state eliminate, ma vista la trama poco interessante e la direzione presa dal team di sviluppo, l’unica soluzione forse era quella di dare qualcosa di veloce, intuitivo e più action al pubblico. Ciò non giustifica, comunque, la scarsa vena realizzativa riposta nella modalità single player (a malapena sufficiente), anche se bisogna dire che questo Lost Planet ha preso una strada completamente diversa dal suo predecessore.

COMMENTO
Lost Planet 2 cambia, quasi stravolge, quanto fatto vedere con Extreme Condition. La sterzata di Capcom, che ha dimostrato di essere soddisfatta dalla perfetta riuscita della modalità multiplayer piuttosto che di quella in singolo, sicuramente non ha convinto tutti coloro rimasti compiaciuti dal primo episodio. A fronte di ciò, bisogna dire che il lavoro sul comparto grafico è stato davvero molto buono, peccato per la legnosità del sistema di controllo rimasto pressoché identico a quello passato. Il mio consiglio è di comprarlo e giocarlo solo se avete la possibilità di affrontare le modalità co-op e multiplayer online, al contrario virate su qualcos’altro: la modalità single player risulta essere di basso spessore e priva di interesse.
GRAFICA:8.5Lost Planet 2 presenta un comparto grafico davvero ottimo. In tal senso il lavoro di Capcom è stato davvero importante.
SONORO:7.5Buona la colonna sonora di questo secondo Lost Planet, meno i doppiaggi che si rivelano, in molti casi, quasi improvvisati.
GIOCABILITà:6.5Il level design è azzeccato, peccato per quei controlli “sbarazzini” che davano filo da torcere anche nel primo Lost Planet.
LONGEVITà:7.5In single player siamo intorno alle dieci ore. Niente colpi di scena o storia appassionante. In multiplayer il discorso cambia (in meglio), eccome.
VOTO FINALE7.5
PRO:- Graficamente lodevole
- Scontri con i boss stupefacenti
- In coop è davvero divertente
CONTRO:- Single player poco ispirato
- Trama, dove sei?
- Controlli e movimenti legnosi
Lost Planet ( X360 )Il primo Lost Planet è un buon prodotto da giocare per potersi immergere meglio nell'atmosfera del titolo Capcom.
Call of Duty: Modern Warfare 2 ( PS3 )Qualcosa di più classico di Lost Planet 2? Semplice, l'ultimo Call Of Duty: Modern Warfare 2.
SCHEDAGIOCO
Cover Lost Planet 2

Lost Planet 2

Scheda completa...
Lost Planet 22010-05-21 16:54:37http://www.vgnetwork.it/recensioni/lost-planet-2/Lost Planet cambia abito e diventa cooperativo1020525VGNetwork.it