Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Revolution

Il ninja della Foglia torna con un nuovo capitolo ricco di novità
Scritto da Mailil 12 settembre 2014
Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Revolution Recensione

Come da tradizione, anche quest’anno i CyberConnect 2 hanno sfornato un nuovo capitolo dell’ormai celebre serie basata su Naruto, popolare manga nato dalla matita di Masashi Kishimoto. Si tratta dunque del tipico picchiaduro incentrato sulle vicende del ninja della Foglia che oramai da anni subentra nelle nostre console. Questa volta però il titolo è tornato con diverse novità piuttosto interessanti, tra cui nuove modalità, personaggi inediti e molto altro ancora. Ma non indugiamo troppo in chiacchiere e incominciamo a recensire il nuovo Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Revolution.


Il Torneo Mondiale dei Ninja

Una delle novità più importanti introdotte in questo nuovo capitolo è sicuramente quella del Torneo Mondiale dei Ninja, modalità inedita per la serie che aggiunge nuove meccaniche di gameplay e una storia appositamente realizzata per il gioco in questione, ma andiamo con ordine. Il pretesto narrativo con cui la modalità è stata introdotta è piuttosto banale, i cinque Kazekage hanno organizzato un gigantesco torneo nel quale verrà eletto il ninja più forte del mondo, al quale parteciperanno tutti i personaggi del gioco ignorando ogni legge del tempo e dello spazio, motivo per cui saranno presenti ninja del passato e del presente, cattivi e non, tutti per il raggiungimento dell’agognato titolo. La prima cosa che ci verrà chiesta di fare è quella di iscrivere un qualsiasi dei personaggi sbloccati al torneo, dunque saremo liberi di scegliere il ninja che più ci aggrada, una volta iscritti giungeremo finalmente sull’Isola del Festival, location creata ad hoc per il titolo dove si svolgerà appunto la competizione. Il luogo sarà suddiviso in varie zone, sbloccabili man mano che supereremo i vari tornei, partendo da quello di grado più basso fino a quello più alto, con la difficoltà che aumenterà in modo esponenziale. All’interno di questa competizione le battaglie si svolgeranno in un modo completamente nuovo, andando a modificare in parte la struttura base dei combattimenti classici; gli scontri avverranno all’interno di arene dove quattro ninja si affronteranno tra loro, tuttavia non potremo usare né tecniche supreme né personaggi di supporto, lasciando al giocatore solo la possibilità di eseguire combo, mosse speciali e attrezzi ninja. Altra differenza con gli scontri classici sarà la mancanza dell’energia vitale, sostituita per l’occasione dalle Sfere di Battaglia, oggetto che potrà essere accumulato picchiando man mano i nostri avversari e necessario se vorremo uscire vittoriosi dal combattimento, visto che solo chi otterrà il maggior numero di sfere potrà essere proclamato vincitore. In alternativa potremo sempre tentare di mandare a zero tutti gli avversari ed eliminarli dal gioco, ma non è di certo un’impresa facile. Le competizioni si svolgeranno in più fasi, strutturate tutte allo stesso modo, tuttavia di tanto in tanto l’arena verrà arricchita da alcuni elementi interattivi, quali guide e trappole: le prime serviranno ad eseguire degli attacchi speciali scivolando lungo le apposite strutture, mentre le trappole potranno essere di vario genere e ostacoleranno i concorrenti. Insomma il tutto funziona in modo abbastanza discreto, tuttavia abbiamo notato una certa monotonia di fondo negli scontri e un po’ di confusione con l’aggancio dei nemici, ma rimane comunque gestibile. Pian piano che saliremo di grado, l’isola diventerà sempre più grande e darà accesso a nuove zone liberamente esplorabili, elemento introdotto negli ultimi capitoli della serie e diventato ormai un marchio di fabbrica, sia nel bene che nel male. Il titolo ci pone infatti una location piuttosto grande da esplorare e pieno zeppo di attività e oggetti da scoprire, tuttavia come negli scorsi capitoli il gioco riesce a divertire in un primo momento, ma come ben sappiamo c’è sempre la noia dietro l’angolo ad attenderci. Tra l’altro è anche un vero peccato, perchè sotto l’aspetto della longevità c’è veramente molta carne al fuoco, dai soliti collezionabili ai personaggi da sbloccare, fino ad arrivare alle immancabili quest secondarie che continuano però a non convincerci; il più delle volte ci troveremo costantemente a combattere contro qualcuno o raccogliere e consegnare oggetti, a parte qualche rara eccezione in cui dovremo rispondere correttamente ad un quiz o eseguire dei simpaticissimi (si fa per dire ovviamente) calcoli aritmetici. Forse di positivo c’è che le mamme saranno contente, ma i giocatori lo saranno un po’ meno.

                                                      


Ma quello è... un robot!?

Una delle novità introdotte forse più interessanti e che abbiamo sinceramente apprezzato è l’ingresso di un nuovo personaggio, un combattente che ha fatto un gran parlare di lui sin dal suo reveal, Mecha-Naruto. Un robot? Ma cosa c’entra? Mi sono perso qualcosa? Queste e molte altre saranno le domande che sicuramente vi state facendo, ma vi assicuriamo che il personaggio è estremamente curato, divertente da usare ed è un must per tutti quelli che sono cresciuti a pane e robottoni giapponesi. Se quindi amate missili, raggi laser, pugni rotanti, mega trasformazioni e spade laser, Mecha-Naruto fa al caso vostro. Pensate che il personaggio in questione, oltre ad essere stato realizzato da Masashi Kishimoto in persona, ha anche una storia tutta sua, studiata appositamente per il nuovo capitolo e collocata all’interno delle vicende del Torneo Mondiale dei Ninja. Ci troveremo dunque a partecipare al torneo con Naruto e Hinata, i quali s’imbatteranno in un Mecha-Naruto senza ricordi, dovranno quindi fare squadra, partecipare alla competizione e recuperare insieme le sue memorie messe in palio all’evento. Senza farvi spoiler la storia è più articolata di quello che sembra e vi porterà in un’avventura davvero spassosa e inaspettata, grazie soprattutto all’ottima caratterizzazione del nuovo personaggio robotico. Anche qui ovviamente avremo la possibilità di esplorare diverse zone, dal Villaggio della Foglia all’Isola del Festival, ma il discorso rimane lo stesso fatto poco fa ad eccezione che qui abbiamo una trama di fondo decisamente più coinvolgente.  


Cortometraggi, personalizzazione e altro ancora

Ora volevamo spendere due parole per quanto riguarda i restanti contenuti che il nuovo picchiaduro di CyberConnect 2 ha da offrire. Partiamo dalle Avventure Ninja, un’interessante aggiunta alla modalità principale che offre ben tre cortometraggi animati, realizzati e disegnati appositamente per il titolo, i quali verranno però intervallati di tanto in tanto da alcuni scontri. I tre corti raccontano i retroscena sulla creazione dell’Akatsuki, il dietro le quinte sulla rivolta degli Uchiha e sul passato di Itachi ed infine un simpatico siparietto con protagonisti Minato, Kushina, Obito e Kakashi. Insomma un must per tutti i fan del ninja della Foglia. Passiamo poi alla personalizzazione dei personaggi, altra feature inedita per la serie, che permette per la prima volta di customizzare il nostro personaggio preferito con vari accessori, sbloccabili man mano all’interno della modalità Torneo Mondiale dei Ninja. Poi non possiamo non menzionare i tradizionali scontri online, nuovamente presenti seppur senza particolari novità, a parte il solito sbilanciamento che si porta ormai dietro da tempo. Infine ci teniamo a sottolineare l’enorme cast di personaggi che va a comporre il roster di questo nuovo capitolo, contando ben 100 combattenti tra vecchi e nuovi, confermandosi come il roster più grande della serie. Questa volta i ragazzi di CyberConnect 2 sono riusciti a colmare, almeno in parte, tutte le varie mancanze dello scorso capitolo che i fan hanno lamentato, tra cui i quattro Kage del passato e altri personaggi minori che gli appassionati apprezzeranno senz’altro.


Kunai alla mano

Ora è giunto finalmente il momento di dedicarci al cuore di Ultimate Ninja Storm Revolution, il sistema di combattimento. Sostanzialmente non è cambiato molto rispetto i precedenti capitoli, lasciando intatta la struttura base e farcendola con alcune aggiunte interessanti. Ora quando andremo a selezionare un combattente potremo scegliere fra tre differenti opzioni: Tecnica Suprema, Risveglio e Azione. La prima ci permetterà di eseguire come da tradizione le devastanti Ultimate Jutsu, ma in caso di team specifici sarà possibile effettuare una potente tecnica di gruppo alternativa, condita dalle tipiche animazioni spettacolari che contraddistinguono queste mosse. Con il Risveglio invece potremo usare l’omonima abilità sin dall’inizio dell’incontro, a discapito però del chakra che diminuirà man mano con l’uso della tecnica, inoltre una volta riempita l’apposita barra il personaggio potrà usare il Vero Risveglio, grazie al quale potremo scatenare tutta la sua potenza per un breve lasso di tempo, sbloccando nuove mosse e in alcuni casi trasformarlo in qualcosa di grosso e minaccioso. Concludiamo con lo stile di tipo Azione, che va a modificare quanto introdotto in precedenza con i supporti, ora infatti al posto della Tecnica Suprema potremo scatenare i nostri partner che ci assisteranno automaticamente per un breve periodo di tempo in base alle nostre azioni, inoltre potremo eseguire una tecnica tutta nuova chiamata Barriera Sigillo, la quale bloccherà temporaneamente le varie tecniche dell’avversario.


Niente più confini tra anime e videogiochi

Tecnicamente il titolo è sempre di ottima qualità, eliminando del tutto la linea di confine che separa l’anime dalla sua controparte virtuale, tuttavia non c’è nulla di nuovo rimanendo per lo più lo stesso stile grafico dei precedenti episodi. L’unica cosa che ci sentiamo di segnalare sono le tradizionali sequenze a corredo delle nuove Tecniche Supreme, ancora più belle e spettacolari, oltre all’ottima realizzazione dei tre cortometraggi prodotti direttamente dallo Studio Pierrot, già autore dell’anime originale. Passando invece al comparto sonoro, troviamo sempre i tipici motivetti che fanno da sfondo ai vari stage e un buon doppiaggio sia in inglese che in giapponese, anche se preferiamo di gran lunga quest’ultimo. In definitiva il nuovo Naruto cerca di proporre un gameplay diverso dal solito, riuscendoci però solo in parte a causa di una leggera monotonia di fondo e un sistema di aggancio un po’ confusionario, a cui vanno ad affiancarsi i tipici difetti che si porta ancora dietro da anni. Gli unici aspetti positivi che si salvano sono le nuove aggiunte nel sistema di combattimento, i tre cortometraggi animati e la storia basata su Mecha-Naruto, ma ci sembra un po’ pochino visto che le due modalità si completano in una giornata, a meno che non vogliate cimentarvi nel Torneo Mondiale e nelle sue infinite attività, ma come vi abbiamo già detto la noia è sempre dietro l’angolo. Non si tratta comunque di una bocciatura completa, ma è ben chiaro che ci troviamo davanti ad uno spin-off della serie e non ad un capitolo vero e proprio, quindi in fin dei conti non c’è poi da sorprendersi più di tanto. Dunque se siete dei fan sfegatati del ninja della Foglia potrete procedere con l’acquisto, ma in caso vi aspettaste una nuova avventura dello stesso calibro della precedente, allora fareste meglio ad attendere direttamente il prossimo titolo oppure un calo di prezzo.

COMMENTO
Mail

Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Revolution si pone come l’ennesimo spin-off, un po’ come accaduto in Generations, anche se qui siamo a livelli leggermente più elevati, ma ho trovato la modalità principale un po’ monotona, mentre ho apprezzato di più la storia con Mecha-Naruto e le Avventure Ninja.

GRAFICA:7Esteticamente il gioco è molto simile all’anime, ma non mostra nulla in più rispetto i precedenti capitoli.
SONORO:7Abbiamo sempre i tipici motivetti che da anni accompagnano la serie, oltre ad un buon doppiaggio sia in inglese che giapponese.
GIOCABILITà:7.5L’idea degli scontri a squadre è interessante, ma purtroppo alla lunga diventa monotono, inoltre le missioni secondarie non aiutano molto.
LONGEVITà:7.5Per i più tenaci il titolo offre nella sua modalità principale diverse ore di gioco, mentre le altre si completano in poche ore.
VOTO FINALE7
PRO:- Gli scontri in quattro sono interessanti…
- Buone le nuove aggiunte al gameplay
- MechaNaruto!
CONTRO:- …ma non abbastanza divertenti
- Sbilanciato nell’online
- La noia potrebbe sopraggiungere in fretta
Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3 ( PS3 )Terzo capitolo dell’omonima serie picchiaduro.
Dragon Ball Z: Battle of Z ( PS3 )Se vi piacciono i combattimenti a squadre e le avventure di Goku e soci, Battle of Z fa al caso vostro.
SCHEDAGIOCO
Cover Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Revolution

Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Revolution

Scheda completa...
Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Revolution2014-09-12 10:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/naruto-shippuden-ultimate-ninja-storm-revolution-47093/Il ninja della Foglia torna con un nuovo capitolo ricco di novità1020525VGNetwork.it