Nom Nom Galaxy

Un Universo in una zuppa
Scritto da il 15 maggio 2015
Nom Nom Galaxy Recensione

PixelJunk è una piccola e florida serie nata dalle menti di Q-Games, creatori di giochi contraddistinti da semplicità d’utilizzo e divertimento pressoché assicurato. Questo almeno fino al loro nuovo titolo, Nom Nom Galaxy, un gioco che rappresenta una summa delle diverse esperienze di gioco degli sviluppatori, unita alla collaborazione attiva dei giocatori attraverso la piattaforma Steam dove il gioco è cresciuto e maturato, tutto questo in un file di poco superiore ai 400 MB ma con un pieno di idee e soprattutto… di zuppa.


Se non è zuppa… deve essere zuppa!

Che ci crediate o meno, il futuro è la zuppa, almeno per quanto riguarda l’universo di PixelJunk: stando ai sondaggi, la zuppa è il miglior alimento di sempre nella Galassia, dunque non c’è da stupirsi che decine di industrie vogliano buttarsi in questo rigoglioso mercato, sperimentando ricette sempre nuove grazie a ingredienti freschi raccolti nei tanti pianeti esplorabili, con l’obiettivo di diventare i principali fornitori di zuppa dell’universo.In questo calderone di operosità industriale entra in scena il giocatore, un semplice impiegato spaziale al servizio della Zuppa S.P.A. che, grazie al suo fiuto per gli ingredienti e la manovalanza stakanovista, porterà la società ai vertici del mercato della zuppa.

I primi livelli del gioco guidano il giocatore nell’apprendimento delle mansioni, decisamente tante: in quanto impiegati astro esploratori, il compito principale sarà quello di esplorare i vari pianeti/livelli e accumulare risorse che serviranno alla costruzione della fabbrica spaziale, setacciando ogni zona alla ricerca di ingredienti, stando sempre attenti alle minacce ambientali e a possibili attacchi, occuparsi della produzione e della spedizione, nonché prepararsi ad eventuali incursioni armate dei concorrenti che proveranno con tutti i mezzi possibili di danneggiare e rallentare il lavoro. L’intero gameplay si ispira a diverse tipologie di gioco, partendo da un sistema simile ai sandbox bidimensionali come Terraria per quanto riguarda l’esplorazione fino alle meccaniche tipiche dei gestionali per quanto riguarda la fabbrica e il suo corretto funzionamento, nonché degli elementi di tower defense quando le corporazioni rivali tenteranno di distruggere il nostro luogo di lavoro. Un mix variegato all’apparenza rischioso ma che, pad alla mano, risulta convincente e si mescola in maniera omogenea, regalando quindi un’esperienza di gioco per nulla frammentaria e che si rivela solida anche dopo ore, peraltro senza annoiare visto che man mano che andremo avanti la sfida si farà sempre più frenetica e adrenalinica, un bel risultato per un sistema che comunque necessita di un bel po’ di pratica per essere assimilato a dovere ma non è avaro nel dare soddisfazioni una volta padroneggiato.


Verso la zuppa e oltre!

Nom Nom Galaxy offre un gran numero di livelli e pianeti che metteranno a dura prova le nostre abilità di astro esploratore e zuppiere, visto il gran numero di sfide che ci attendono in ogni pianeta e la spaventosa quantità di zuppe che potremo preparare con gli ingredienti giusti, garantendo esplorazioni senza un vero limite almeno finché la zuppa non comincerà a stomacarvi. Oltre alla campagna in singolo però ci attendono anche delle sfide galattiche, dove affronteremo dei mondi in specifiche condizioni per dimostrare alla galassia (o quantomeno ai giocatori online) chi è l’astro impiegato più forte di tutti, nonché una modalità cooperativa che ci metterà in contatto con altri giocatori per cooperare nell’esplorazione e la gestione della fabbrica, garantendo quindi una longevità davvero alta, anche se purtroppo non abbiamo avuto modo di provare le funzionalità online del gioco.

Sul piano tecnico il gioco si attesta sui buoni livelli ai quali PixelJunk ci ha sempre abituato: ci troviamo di fronte ad uno stile visivo fumettoso enfatizzato da palette di colori pastello accesi, un character design semplice e funzionale ma vario nella creazione di creature a metà tra l’inquietante e il buffo, con risultati però mai banali e sempre piuttosto gradevoli e in generale anche funzionale rispetto alle esigenze di adattarsi ad un gameplay di ampio respiro e che viene supportato egregiamente, grazie anche ad una fluidità di gioco ottima. Il sonoro è anch’esso di buon livello seppur non memorabile, ma ben amalgamato all’interno del contesto di gioco senza mai essere fastidioso.

In definitiva, Nom Nom Galaxy è l’ennesima conferma della serie PixelJunk come fonte inesauribile di divertimento grazie ad un gameplay corposo e ricco di ingredienti capaci di esaltarci. 

Un po’ come una zuppa.

COMMENTO

Adoro i giochi Pixeljunk e Nom Nom Galaxy è un nuovo incredibile successo, soprattutto se si pensa che i gestionali non sono mai stati il mio forte. I ragazzi di Double Eleven hanno tirato su un gran bel prodotto che potrà piacere a molti, pur chiedendo al giocatore un po’ di pratica per poter gustare un’esperienza a tutto tondo. Insomma, zuppa.

GRAFICA:8Poca ricercatezza estetica ma risultato comunque molto buono.
SONORO:7Accompagnamento puro.
GIOCABILITà:8.5Un mix di esperienze ben amalgamate.
LONGEVITà:7.5C’è sempre una sfida nuova nella galassia.
VOTO FINALE8
PRO:-Gameplay misto ottimo
-Tante sfide diverse
-Zuppa!
CONTRO:-Richiede un po’ di pratica
-Online non testato
Terraria ( PS4 )Mondi 2D casuali, una sfida di sopravvivenza certa.
PixelJunk Shooter Ultimate ( PS4 )Uno shooter spaziale di PixelJunk, molto divertente e con la classe dei Q-Games.
SCHEDAGIOCO
Cover Nom Nom Galaxy

Nom Nom Galaxy

Scheda completa...
Nom Nom Galaxy2015-05-15 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/nom-nom-galaxy-49458/Un Universo in una zuppa1020525VGNetwork.it