Serious Sam 3: BFE

Uno sparatutto come non se ne vedono spesso.
Scritto da Mail@ Meghar1il 27 ottobre 2012
Serious Sam 3: BFE Recensione

Circa un anno fa, mese più mese meno, Serious Sam 3: Before First Encounter (quindi il prologo alla serie, sostanzialmente) fece la sua comparsa su PC, riconquistando le "vecchie" generazioni di videogamers e facendo breccia nel cuore delle nuove. Serious Sam 3: BFE, ne avrete sicuramente già sentito parlare o avrete lettola nostra recensione al tempo che fu, è anzitutto un FPS duro e puro, di quelli come se ne vedono davvero pochi, specie al giorno d'oggi.


Why so Serious?

Inutile che vi poniate la domanda: purtroppo il celeberrimo Joker non comparirà in Serious Sam 3: Before First Encounter. Fesserie a parte, lo sparatutto si fa scoprire pian piano, con una partenza decisamente "light", ma con un crescendo di emozioni e granitico umorismo da parte di Sam, il quale è alle prese con una serie di creature fuori dalla norma e di stampo maledettamente alieno. Inutile descrivervi la crudezza del titolo, perché va assolutamente vissuta, ma sappiate che fucili e pistole saranno le armi più dolci e gentili che potrete utilizzare nel titolo. Dotato di un arsenale variegato e piuttosto bizzarro, in Serious Sam 3: BFE non si possono trascurare le particolarità sensibili che differenziano il gioco dagli sparatutto di oggi, talmente diversi da essere agli antipodi del pompatissimo Sam.


Sono Stone. Sam Stone. Sam "Serious" Stone!

Anzitutto, e qui parliamo a nome dei poveri coniglietti spauriti, vedete di scordarvi quanto prima l'auto-guarigione con il passare del tempo. Se un alieno pallemosce vi morde le chiappe, state certi che se non prendete dei curativi vi rimarrà un secondo buco là sotto. Altro avvertimento: il combattimento corpo a corpo spesso può salvarvi la vita, per cui non abbiate paura di strappare gli organi a mani nude a quei vermi schifosi, chiaro soldati?Andiamo avanti: se pensate che gli ostili arrivino uno ad uno, chiedendovi che tempo fa e come mai vi siete tatuati il nome "Palomo" sul braccio, avete sbagliato di grosso. Quei pennelloni senza cervello arrivano quasi sempre in massa, incazzati come le iene terrestri e sbrodolando liquami da ogni poro, quindi state in guardia e sparate, porco il demonio, sparate con qualsiasi proiettile abbiate nella cartuccera! La poca intelligenza di queste sordide creature vi faciliterà il compito, ma la mancanza di coperture reali, di posizioni "stealth", di squadre d'assalto intorno a voi e di qualche santo in paradiso, saprà farvi venire più di un attacco di nervi. 

Vi diamo un consiglio: state attenti e sfruttate bene l'ambiente circostante, perché potrà darvi una grande mano a sbrogliare alcune delle situazioni più intricate e pericolose, tra un barile esplosivo ed un muretto da scalare; siete e sarete soli nella missione, per cui non potete morire, non è previsto e nessuno vi farà una polizza sulla vita, dato che vi chiamate Sam Stone. 


Fisica? La mia materia preferita

In Serious Sam 3: BFE si è lavorato parecchio sui parametri tecnici e grafici, donando una ottima fluidità di gioco al titolo marchiato Croteam, seppur con qualche difetto nelle textures e nei modelli poligonali, e facendo gestire al gioco un motore fisico di prim'ordine. Tant'è vero che, a differenza di molte tra le più blasonate produzioni, gli scenari di Serious Sam 3: BFE posseggono una buona percentuale di elementi disintegrabili con il metodo che preferiamo di più, e sembra quasi sentirsi dire "gioco vecchio a chi?!". 

Se per caso vi venisse da piangere in preda al panico, potete sempre prendere in considerazione l'idea di giocare in cooperativa, così da esser affiancati da uno o più partners pronti ad immolarsi per proteggere la vostra vita (certo, come no, illusi). Serious Sam 3, infatti, offre una modalità cooperativa che permette di giocare la Storia in compagnia, adattando la forza dei nemici, i loro nascondigli ed il loro numero, parte fondamentale per romperci le palle il giusto, e non meno di così. Se poi volete anche scontrarvi, le modalità multiplayer competitive sono le "classiche" per così dire, quindi non avrete alcunché da rimpiangere.


Vale quel che costa?

Serious Sam 3: BFE vale quel che costa (1200 Microsoft Points), ed anche se presenta meccaniche di stampo non recente, dimostra di essere pronto per affiancare anche le produzioni più grosse, grazie alla personalità, al gameplay "old-style" ed anche alla grande cura posta nella realizzazione dello stesso. Se giocando a Serious Sam 3 riuscirete a sparare ogni cosa che si muove, dovesse anche solo essere vostra sorella, state certi che andrete d'accordo con il vostro alter-ego digitale e sarete in grado di uscire indenni da uno degli scontri a fuoco più cruenti di sempre. 

Se poi avete disponibilità economiche importanti, oltre a farci un bonifico immediato, vi consigliamo di testare il DLC (uscito il 16 ottobre) intitolato Jewel of the Nile, il quale ci catapulta nel Tempio di Iside per tre missioni aggiuntive tutte da godere. Il costo, qua, è un pizzico più caro confronto a quello del gioco intero, visto che costa sempre 1200 MP, ma almeno si potrà scaricare uno dei DLC più interessanti di sempre, con un'avventura sulla soglia delle bestemmie.

Serious Sam 3: BFE può esser considerato uno dei padri degli sparatutto moderni (seppur una paternità molto relativa), ma riesce a re-interpretarsi bene e donare qualche ora di sanissimo divertimento nell'eliminare tutto ciò che non ha sembianze umane. O che ce le ha, ma ha quella faccia di culo che vorresti farla brillare col C4.

Nel caso abbiate qualche piccolo dubbio in merito allo stile di Serious Sam, provate ad ascoltare i commenti balordi dello stesso Sam. Vi possiamo garantire che la sceneggiatura del personaggio è davvero da applausi.

COMMENTO
Mail@ Meghar1

Serious Sam 3: BFE è un gioco ormai datato, ma comunque più che godibile, grazie alla sua classe e personalità. FPS vecchia generazione, sa stupire e conquistare, sia con le meccaniche diverse dalle attuali che con lo stile innato che possiede. Tasso tecnico e grafico buono, anche se si vedono alcuni limiti nel passaggio alle console, però abbastanza fisiologica, come imperfezione. Un buon lavoro, anche se lontano dalla perfezione, ma degno di esser provato davvero da tutti. 

GRAFICA:7Niente che faccia pensare ad un nuovo messia, ma anzi: il tempo passa per l'engine e si vede. Serious Sam 3 non è più in linea con gli standard, ma risulta comunque ben concepito.
SONORO:7Effetti sonori angoscianti quanto basta, ma poca varietà in musiche, benché le stesse partecipino attivamente all'azione.
GIOCABILITà:8Semplice ed immediata, con alcuni parametri da "vecchia generazione" che apprezziamo sempre e comunque.
LONGEVITà:7.5Lunghetto di suo, offre anche una modalità Coop ed il supporto online, così da garantire sicuramente un buon livello di longevità.
VOTO FINALE7.5
PRO:- Il vecchio stile non delude
- Sam "Serious" Stone: epico
- Non è per tutti
CONTRO:- Parametri tecnici non all'avanguardia
- Sonoro fragile
- Non è per gli innovatori convinti
Serious Sam: The Second EncounterThe Second Encounter è un eccellente modo per alternare i giochi.
Duke Nukem Forever (PC)Duke Nukem è un altro di quei videogiochi dove prima si spacca e poi si chiede dov'è il cesso.
SCHEDAGIOCO
Cover Serious Sam 3: BFE

Serious Sam 3: BFE

Scheda completa...
Serious Sam 3: BFE2012-10-27 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/serious-sam-3-bfe/Uno sparatutto come non se ne vedono spesso.1020525VGNetwork.it