The Amazing Spider-Man 2

Il nostro amichevole Spider-Man di quartiere torna ancora una volta su console
Scritto da Mail@ Ninoethan95il 12 maggio 2014
The Amazing Spider-Man 2 Recensione
Apparso per la prima volta su Amazing Fantasy 15, nell'agosto del 1962, Spider-Man divenne in breve tempo un'icona del mondo fumettistico, trasformando per sempre il concetto di "eroe", non più invicibile ma "umano", rendendone semplice l'immedesimazione da parte del lettore. Festeggiato da poco il numero 700 in America (e il corrispettivo 600 in Italia, ndr), Spider-Man ha ricevuto con il tempo diverse trasposizioni animate (ricordare la celebre The Animated Series degli anni '90), numerosi gadget e film, che hanno saputo intrattenere i numerosi fan a livello mondiale. Ma quello che interessa a noi sono i videogiochi, e di questi, sull'amichevole Spider-Man di quartiere, ve ne sono stati svariati nel corso del tempo, ognuno più o meno bello; tra questi è bene riportare alla mente i capitoli "Spider-Man" e "Spider-Man 2: Enter Electro", usciti rispettivamente nel 2000 e nel 2001, o ancora "Ultimate Spider-Man", che ripropone le avventure dello Spider-Man dell'universo Ultimate. Insomma, da giocare e giocati ne abbiamo avuto e, si sa, l'Uomo Ragno è un sempreverde. 
Con The Amazing Spider-Man 2 nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, Activision e Beenox hanno colto l'occasione per rilasciare l'omonimo tie-in su console, cercando di proporre, ancora una volta, una sorta di storia parallela alle gesta del tessiragnatele visto al cinema. "I poteri proporzionali di un ragno" avranno permesso al nostro eroe di spuntarla come solo lui sa fare? Scopritelo leggendo! 

"Da un grande potere..."

The Amazing Spider-Man 2 porta il videogiocatore a rivivere l'istante della tragica morte dello zio Ben (argh, SPOILER!), per poi portarci nel presente, a due anni dall'essere diventati Spider-Man. Peter non si è ancora dato pace per la morte dello zio, continuando la ricerca del suo assassino, che lo porterà alla conoscenza del misterioso Carnage Killer (non tanto misterioso per i fan del tessiragnatele), per gli amici CK - no, non è Calvin Klein - che sta facendo piazza pulita delle varie gang sparse per la Grande Mela. Da qui inizieranno a comporsi i tasselli di un puzzle che coinvolge i più grandi nemici di Spidey, ovvero avversari come Kingpin, l'affascinante quanto letale Gatta Nera, Green Goblin e altri ancora, portandoci ad allearci con il cacciatore per eccellenza, Kraven, almeno in un primo momento. 
Dal punto di vista dei contenuti, invece, The Amazing Spider-Man 2 ci mette a disposizione l'intera Manhattan in cui poter svolazzare, dove la componente free roaming è più vasta rispetto al precedente capitolo, rinnovando di conseguenza il sistema di "swing" della ragnatela; questo aggiornamento fa si che il giocatore possa controllare singolarmente le braccia del protagonista, attraverso i tasti dorsali, rendendo più fluido e realistico il volteggiare tra i grattacieli. Inoltre, è stato aggiunto un sistema che indicherà il nostro livello di fama, oscillando tra buono e malvagio, che potrà essere modificato seguendo le varie missioni di salvataggio e aiuto alla polizia, anche se queste azioni secondare andranno via via ad assomigliarsi una con l'altra, portando ben presto a noia. Sarà anche possibile rigiocarle, ma data la loro somiglianza, è dubbia la sola voglia di riprovare una singola missione. Se a questo, aggiungiamo una telecamera davvero pessima, che il più delle volte sarà colpevole del fallimento della più semplici tra le missioni di salvataggio, è chiaro come anche il fan più accanito ne avrà abbastanza di ripetere più e più volte una quest secondaria, andando a posare il controller e spegnere la console, per evitare danni fisici irreparabili a quest'ultima. Non mancheranno però alcune missioni che potrebbero risollevare le sorti della nostra amata console, come ad esempio le famose corse ad ostacoli, immancabili in un titolo legato a Spider-Man, e le missioni investigative, in cui potremo far sfoggio della nostra amata fotocamera, per l'invidia dei fotoreporter di tutto il mondo. Il tutto per una durata di circa 13-14 ore, tra missioni principali e missioni secondarie.
Ma ora cerchiamo di elencare qualcosa di positivo, come ad esempio il combat system, che pur essendo una versione semplificata di quello che abbiamo imparato a padroneggiare nella serie Batman: Arkham, a opera di Rocksteady, si sposa bene anche con i movimenti veloci di Spider-Man, seppur il più delle volte consisterà in accumularsi di combo basate sulla semplice pressione del tasto quadrato (o "X") per i calci e i pugni, e il tasto triangolo ( o "Y") per la schivata. Tuttavia è possibile migliorare alcune nostre caratteristiche, come la forza e il famoso "senso di ragno", attraverso un menù abilità, in cui sarà possibile spendere i punti esperienza guadagnati con il progredire della storia e delle sub quest. Non è possibile però non citare il fan service proposto da Beenox, come ad esempio la possibilità di poter sbloccare alcuni dei costumi più famosi dell'arrampicamuri, tra cui lo Spider-Man 2099 e la versione di Ultimate Comics Spider-Man, che non si fermeranno al semplice cambiamento estetico, ma ad ogni costume saranno associati diversi parametri che si sposeranno con i più svariati modi di combattere. È inoltre da evidenziare l'mmancabile presenza di Stan Lee, che gestirà un negozio di fumetti. 

"... Derivano grandi responsabilità." Oppure no? 

Questo è quello che lo zio Ben racconta allo stesso Peter, prima di morire, ma siamo sicuri che sarebbe rimasto di questo avviso, potendo visionare il comparto tecnico di The Amazing Spider-Man 2? No, probabilmente no. Mentre la versione per Xbox One deve ancora arrivare sul mercato, la versione per PlayStation 4 gira nativamente a 1080p e 30fps, andando però ad impallidire contro esponenti del genere free roaming, quali inFamous: Second Son (comparazione necessaria per sfatare il mito per cui un titolo open world debba avere una grafica non proprio ottima, ndr), o lo stesso GTA V, uscito per PlayStation 3 e Xbox 360, che vince a mani basse lo scontro a livello tecnico. 

Il titolo soffre poi di un fastidioso caricamento delle texture, che non è tollerato in un titolo next gen. Tra l'altro le texture non sono nemmeno in HD, ma, anzi, sono povere e spoglie, prive di qualsiasi sfumatura. Inoltre, il colpo d'occhio offerto dalla gigantesca Manhattan non è paragonabile a quello visto con la Seattle dei ragazzi di Sucker Punch, quindi scordatevi di contemplare un fantastico tramonto, a causa anche di un sistema di illuminazione non propriamente al top. Proseguendo, anche gli stessi Peter Parker e zia May, colonne portanti dell'universo ragnesco, sono stati rappresentati in modo anonimo, non riconducibili né a quelli del film né a quelli dei fumetti, da cui l'ispirazione era d'obbligo. Tuttavia, anche qui, qualcosa di salvabile c'è, ovverlo lo stesso Spider-Man, che viene riprodotto in maniera piuttosto fedele in ogni sua variante stilistica. Questo però non basta a risollevare il livello qualitativo del comparto tecnico, che risulta indietro per gli standard odierni.

Parlando del sonoro, non è possibile esaltarne sicuramente le qualità, quando il lavoro svolto è di semplice traduzione, che tuttavia non fa trasparire in nessun momento il carisma che siamo soliti percepire sflogliando un qualsiasi numero del fumetto Marvel. Inoltre la sincronizzazione tra video e sonoro è completamente sfalsata, tant'è che non sarà difficile assistere al continuo movimento delle labbra dei personaggi, anche quando il dialogo sarà ormai concluso. 

In definitiva The Amazing Spider-Man 2 non spicca per qualità, fermandosi a semplice prodotto di nicchia, destinato solamente ai fan più incalliti sparsi per il globo (ma forse nemmeno a loro).

COMMENTO
Mail@ Ninoethan95

Con The Amazing Spider-Man 2 speravo di poter rivalutare la figura del mio super eroe preferito all'interno del mercato videoludico, dopo aver giocato vecchie glorie ormai lontane. Purtroppo così non è stato, dovendo evidenziare un comparto tecnico non all'altezza dei nuovi canoni della next gen, e un sonoro che non permette la sintonia con il personaggio dei fumetti.

Non dico di non essermi divertito, ma i pochi momenti di goduria pura dati dal poter impersonare Spider-Man, il poter volteggiare tra i palazzi, e scegliere tra numerosi costumi, sono stati rovinati da una serie di problemi, prima tra tutti la telecamera, che hanno minato la mia esperienza di gioco. Insomma, un vero peccato, e alla fatidica domanda "lo consiglieresti?", io risponderei con un secco "No", anche per i fan più accantiti. Peccato, un vero peccato. 

GRAFICA:6Se non fosse per il modello stesso di Spider-Man, il titolo non arriverebbe alla completa sufficienza, tra texture povere ed un sistema d'illuminazioni scarso.
SONORO:6Il titolo propone un doppiaggio che fa da semplice traduzione, senza far trasparire il vero carisma del personaggio.
GIOCABILITà:7Volteggiare tra i palazzi e fare la prova costume è molto divertente quanto interessante. Tuttavia le missioni secondarie rovinano il resto.
LONGEVITà:7.5La missione principale può essere terminata in meno di dieci ore, alle quali andiamo aggiungere la durata delle quest secondarie, per una durata di 13-14 ore.
VOTO FINALE6.5
PRO:- È SpiderMan!
- Varietà di costumi
- C'è Stan Lee!
CONTRO:- Comparto tecnico pessimo
- Doppiaggio dimenticabile
- Le missioni secondarie annoiano in fretta
The Amazing Spider-Man ( PS3 )Se siete rimasti scottati nel giocare questo capitolo, potreste rimediare nel giocare il primo The Amazing Spider-Man, sicuramente superiore.
Ultimate Spider-Man ( PS2 )Forse il titolo migliore uscito su Spider-Man. Imperdibile per i veri fan del fumetto.
SCHEDAGIOCO
Cover The Amazing Spider-Man 2

The Amazing Spider-Man 2

Scheda completa...
The Amazing Spider-Man 22014-05-12 15:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/the-amazing-spider-man-2/Il nostro amichevole Spider-Man di quartiere torna ancora una volta su console1020525VGNetwork.it