The Walking Dead: Michonne - Episode 3: What we Deserve

Dove le idee finiscono
Scritto da Mail@ TrueSassail 06 maggio 2016
The Walking Dead: Michonne - Episode 3: What we Deserve Recensione

Qualche giorno fa è uscito il terzo e ultimo episodio di questa miniserie della Telltale Games: chiunque abbia giocato ai primi due avrebbe messo la mano sul fuoco dicendo che non erano altro che episodi preparatori, dicevano che l'ultimo avrebbe concluso la storia in maniera perfetta, erano tutti convinti che questo ultimo episodio avrebbe regalato al videogiocatore un'esperienza unica e irripetibile. Nessuna aspettativa fu mai tanto sbagliata. Io per prima avevo messo la mano sul fuoco assicurando, nella scorsa recensione del gioco, che ci aspettava un finale degno del nome The Walking Dead. Mi sbagliavo. Se i primi due episodi della serie non erano stati una totale delusione, beh, quest'ultimo lo è, perché dopo una preparazione così lenta e accurata, Telltale Games ci ha propinato un episodio finale non solo totalmente privo di colpi di scena, ma anche sotto il punto stilistico e di gameplay non si è sprecata di aggiungere niente di nuovo. Insomma, la conclusione della storia di Michonne, tra l'altro uno dei personaggi più amati della serie, è stata una vera e propria delusione. Finale che forse potrebbe piaciucchiare a tutti coloro che sono inesperti della serie, ma chiunque abbia letto il fumetto o giocato ai Telltale precedenti, non può fare altro che storcere la bocca e cominciare a dondolare sulla sedia chiedendosi: cos'è questo?!


Dov'è la battaglia finale?

La storia riparte precisamente da dove l'avevamo lasciata, con una Michonne spaesata ed una Sam in preda a dubbi morali (personaggi di questo tipo ci sono sempre e sono quelli che rovinano l'epicità della spadaccina con i dred). Non vi dico altro per non rischiare di incorrere in spoiler, spoiler che poi non esistono perché, come dicevo prima, il finale di questo ultimo episodio è talmente scontato da fare venire da piangere. Insomma giunti al punto in cui, l'arrivo di Norma con i suoi scagnozzi alla casa di Sam è imminente, chiunque di noi si aspetterebbe per lo meno una battaglia finale: non dico che quest'ultima debba essere contornata di epicità come in Mass Effect 3, ma per lo meno che dia un qualcosa al videogiocatore, qualsiasi cosa! Invece niente, bang, bang, bang, finito. Finito in quaranta scarsissimi minuti questo gioco per il quale abbiamo dovuto aspettare ben tre mesi tra un episodio e l'altro. Le scelte a cui saremo costretti saranno pochissime e l'epilogo durerà a malapena un paio di minuti in cui ancora dovremo scegliere cosa dire e mi sembra abbastanza inutile continuare a vedere apparire il pop quando decido di dire qualcosa, con su scritto “Sam ricorderà quello che hai detto”, eh, quindi? Tanto tra trenta secondi appariranno i titoli di coda. Adesso, l'unica cosa che viene da pensare è che la Telltale abbia in mente un'altra miniserie che sfrutterà Michonne come protagonista, ma la vedo dura dato questo gioco che ci possa essere un prosecuzione. Per quanto riguarda la storia interiore della nostra eroina, alla fine viene effettivamente conclusa. L'unico pezzo che può forse far fare un battito in più al vostro cuore sarà quando Michonne si ritroverà una volta per tutte ad affrontare i fantasmi del suo passato e i tasselli torneranno al loro posto. L'unica scelta veramente importante è quella e starà a voi decidere, dovrete farlo con saggezza. Una volta concluso il percorso introspettivo nel lato più schizofrenico della protagonista sappiate che vi ritroverete vuoti. Questo perché, anche quel pezzo sarà non prevedibile, di più.


Almeno pensare prima di agire

Vi garantisco che in questo terzo episodio potrete fare qualsiasi cosa completamente a caso, sarà talmente facile e veloce finirlo che vi basterà cliccare a caso un po' ovunque o anche sbattere la testa sul mouse, lo finirete in ogni caso. Non che gli episodi precedenti fossero difficili, ma almeno, ogni tanto, il gameplay ci sorprendeva con dei nuovi tasti da spingere che non ci aspettavamo. Adesso invece nulla, quando combatterete avrete tutto il tempo per vedere cosa spingere e poi eseguire l'azione. Ogni risposta che darete non cambierà praticamente niente della storia, al massimo qualcuno si arrabbierà con voi, ma che cosa ve ne importa? Tanto tempo altri venti minuti e avrete finito di giocare. Insomma, dando freno al mio disappunto, quest'ultimo episodio non aggiunge niente di nuovo ai due precedenti, anzi, toglie alcune meccaniche che erano state aggiunte nel secondo e lascia solo quelle base le quali anche una scimmia saprebbe gestire (ops... I did it again).


Non c'è molto da dire

Sotto il punto di vista tecnico il gioco è rimasto lo stesso, una bella grafica, bella espressività dei personaggi e buone animazioni. Una colonna sonora incisiva che coinvolge abbastanza bene. Soprattutto le due sigle, l'opening e l'ending sono ben strutturate e a mio parere contornate da una canzone azzeccatissima, ma, queste due particolarità erano presenti anche negli episodi precedenti, quindi non è un pregio. L'unica cosa che posso dirvi è di provare a ricominciare il gioco e divertirvi nel fare scelte completamente diverse da quelle fatte in precedenza, l'unica cosa che potrete trovare stimolante è vedere come la storia cambi a seconda di quanto vi sentite cattivi quel giorno. Ma a parte qualche morte in più non aspettatevi grandi cambiamenti nel finale, rimarrà sempre quello, una vera e propria delusione. Infatti è risaputo che la longevità di questo tipo di giochi è molto, ma molto breve. In conclusione, forse è colpa mia, perché le mie aspettative erano alte, fin troppo, ma credo che la maggior parte delle persone che hanno finito questo gioco possano essere d'accordo con me e il mio enorme disappunto. Purtroppo non lo consiglio ed è un peccato perché sarebbe potuto essere un Telltale meraviglioso.

PRO:- La "solita" bella grafica
- Colonna sonora calzante
- Buona realizzazione dei disegni
CONTRO:- Maledettamente corto
- Maledettamente prevedibile
- Maledettamente sciapo
Tales from the Borderlands - Episode 1: Zer0 Sum ( PS4 )Come è tuffarsi nel mondo ideato da Gearbox rivisitato in chiave Telltale?
Minecraft: Story Mode - Episode One: The Order of the Stone ( PS4 )Sempre per rimanere dentro le avventure grafiche di Telltale
VOTO FINALE5.5
SCHEDAGIOCO
Cover The Walking Dead: Michonne - Episode 3: What we Deserve

The Walking Dead: Michonne - Episode 3: What we Deserve

Scheda completa...
The Walking Dead: Michonne - Episode 3: What we Deserve2016-05-06 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/the-walking-dead-michonne-episode-3-what-we-deserve-53447/Dove le idee finiscono1020525VGNetwork.it