The Walking Dead: Season Two - Episode 2

Una casa divisa
Scritto da Mail@ mimmofreeil 10 marzo 2014
The Walking Dead: Season Two - Episode 2 Recensione
Sono passati poco più di due mesi dal debutto della seconda stagione di The Walking Dead, sviluppata da TellTale Games, che ha evoluto il genere delle avventure grafiche, puntando sulle emozioni trasmesse al giocatore e sull'importanza dei dialoghi.
Quest'ultimi sono il punto centrale anche di A House Divided, che si apre pochi minuti dopo il finale del primo episodio, terminato con una scelta tipica della serie: da quale parte andare?
In base a questa scelta ci ritroveremo in  due location diverse e con compagni differenti, avendo già la sensazione del fatto le scelte prese daranno una vera svolta alla storia. La trama vede il nuovo gruppo in cui si ritrova Clementine, la piccola protagonista, lasciare la sua abitazione e cercare un nuovo posto in cui sistemarsi; non mancheranno nuove e vecchie conoscenze e minacce provenienti dagli immancabili walkers insieme ad un nuovo un antagonista introdotto in questo episodio.

Dialoghi di un certo rilievo

La parte d'intermezzo dell'episodio 2 non cambierà rispetto alla decisione presa all'inizio della storia, ma a rimediare a questo ci pensano i dialoghi, molto importanti in questo episodio,più che in precedenza. I quick time event sono ridotti all'osso, di conseguenza anche le parti action, le quali saranno più lente e più facili da padroneggiare, rendendo quasi impossibile il game over. Ovviamente questo non inciderà negativamente sul gioco, visto che saranno i rapporti di Clementine con le nuove conoscenze il punto focale del gameplay, che prenderanno una piega  positiva o negativa rispetto a ciò che risponderemo. Luke si prospetta essere il personaggio più vicino alla piccola Clem. Questo pensiero, formulabile già dopo il primo episodio, si rafforzerà soprattutto durante la traversata di un ponte, dove Luke e Clementine potranno avvicinarsi di più l'uno all'altro in base alle risposte che daremo durante il dialogo. Ma ci sarà anche l'altra ragazza del gruppo, Sarah, che tenterà di avvicinarsi sempre di più a Clem. I nuovi personaggi stavolta saranno più disponibili e simpatici verso di noi e questo contribuirà ad avvicinarli al giocatore aumentando di conseguenza il fattore immedesimazione. Le risposte che daremo saranno sempre più rilevanti nel prosieguo del cammino del gruppo, quindi non prendete alla leggera le vostre decisioni.

Scelte drammatiche

Le vostre scelte si riveleranno incisive soprattutto nella parte finale, ricca di emozioni: dalla commozione nell'incontrare una vecchia conoscenza della prima serie alla tensione con cui si chiude questo secondo episodio.
Rincontrare con grande sorpresa questa persona e i suoi nuovi compagni riuscirà a mettervi a vostro agio consentedovi di rapportarvi agli altri con maggiore tranquillità. Un personaggio in particolare potrà colpirvi molto, in quei pochi minuti di rapporto, visto che le sue parole saranno ricolme di speranza.
Purtroppo le minacce saranno sempre dietro l'angolo e proprio in quei minuti e quelli poco precedenti di confronto ci ritroveremo a prendere delle decisioni pesanti con conseguenze drammatiche. Tutto questo fornirà una forte rigiocabilità al titolo.
Si tratta certamente di un gran passo avanti in questo senso, visto che le scelte fatte precedentemente, compreso l'episodio di debutto, non portavano a svolte così dure da digerire come in questa parte conclusiva.

Il giusto percorso

Il bello di The Walking Dead è caratterizzare in poco tempo visi sconosciuti, rendendo le loro parole pregne di significato, soprattutto come accade in questo A House Divided. Le scelte saranno pesanti, concentrate tutte nel finale stupendo, pieno di tensione. La strada intrapresa è quella giusta, puntando molto sui dialoghi, riducendo i QTE e facendo pesare molto le decisioni prese nel corso di questa storia matura con protagonista la piccola Clementine, che si ritroverà spesso a fare l'adulta del gruppo, nonostante non mancheranno mai i momenti in cui avrà bisogno d'aiuto.

COMMENTO
Mail@ mimmofree
La seconda serie di The Walking Dead migliora con questo episodio numero 2, incentrata principalmente sulle relazioni con gli altri personaggi, attraverso una migliore cura dei dialoghi e delle risposte date, che porteranno a conseguenze drammatiche nel finale e peseranno, molto probabilmente, anche sul terzo episodio, se si continuerà su questa strada.
GRAFICA:7La grafica è la stessa del primo episodio, ma si notano più animazioni macchinose, fastidiose durante alcuni movimenti di camera.
SONORO:9Il risultato vincente dei dialoghi è merito anche dei bravissimi doppiatori, ma la bellissima colonna sonora viene poco sfruttata in alcuni momenti.
GIOCABILITà:8QTE ridotti all'osso e meno interazione punta e clicca con l'ambiente. Si gioca molto nella scelta delle decisioni. Molto rigiocabile
LONGEVITà:8La durata non cambia rispetto al primo episodio, ma quell'ora e mezza rimane sempre intensa.
VOTO FINALE8
PRO:- Dialoghi ancora più incisivi
- Profonda interazione tra i personaggi
- Trama ricca di tensione e colpi di scena
CONTRO:- Graficamente nessuna miglioria
- Poco longevo
- La riduzione dei QTE potrebbe infastidire qualcuno.
The Walking Dead: Season Two - Episode 1 ( PC )Primo episodio di questa stagione con protagonista la piccola Clementine.
Back to the Future: Episode 1 - It's About Time ( PC )Primo episodio di questa interessante avventura grafica basato sulla trilogia cinematografica di Ritorno al Futuro.
SCHEDAGIOCO
Cover The Walking Dead: Season Two - Episode 2

The Walking Dead: Season Two - Episode 2

Scheda completa...
The Walking Dead: Season Two - Episode 22014-03-10 15:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/the-walking-dead-season-two-episode-2/Una casa divisa1020525VGNetwork.it