Worms Battlegrounds

I più famosi vermi da guerra del mondo sbarcano sulla next-gen con l’episodio più completo di sempre!
Scritto da Mailil 05 giugno 2014
Worms Battlegrounds Recensione

La serie di Worms ha bisogno di ben poche presentazioni: da oramai 20 anni gli esilaranti vermi da combattimento imperversano sui nostri monitor e sulle nostre TV, i giochi della serie ormai sono quasi impossibili da contare e sono disponibili per praticamente tutte le piattaforme da gioco esistenti; dal PC alle console ogni dispositivo ha la sua dose del leggendario strategico a turni dei ragazzi di Team17. Poteva mancare all’appello un episodio per le fresche piattaforme di nuova generazione? Ovviamente no, ed ecco quindi che ci accingiamo a parlare di Worms Battlegrounds, episodio esclusivo per PlayStation 4 ed Xbox One.


Dimmi che armi usi e ti dirò che verme sei

Diciamolo subito: Worms Battlegrounds non è un vero e proprio nuovo episodio del brand, bensì una sorta di adattamento, seppur con qualche modifica e miglioria, di Worms Clan Wars, ultimo episodio del franchise uscito già da un po’ su PC. Non che sia un male eh, in quanto WCW è decisamente l’episodio più completo e pieno di contenuti che sia mai stato prodotto fino ad ora, quindi decisamente il miglior modo per presentarsi sulle ammiraglie di Sony e Microsoft. Non mancano perciò diverse modalità per singolo giocatore e multiplayer, sia online che offline. Abbiamo la modalità Storia, ereditata direttamente da Clan Wars, in cui dovremo affrontare 25 missioni aiutando l’archeologa Tara Pinkle a sottrarre al perfido Mesmer e al suo esercito di vermi la Carota di Pietra, un antico manufatto che potrebbe distruggere il mondo se giungesse nelle mani sbagliate. Abbiamo poi le Worms Ops, ovvero 10 missioni speciali a tempo ambientate in 5 differenti locations in cui dovremo mostrare tutta la nostra abilità di comando degli spassosi vermi soldati.

Il comparto multiplayer invece prevede diverse modalità offline fino a 4 giocatori, tra cui Deathmatch e Fortino, in cui ogni squadra avrà la propria base da difendere con tanto di vessilli col proprio stemma. Abbiamo poi il comparto online che prevede una moltitudine di possibilità, come giocare autonomamente nelle partite classificate o pubbliche, oppure creare o affiliarsi ad un clan, personalizzabile in tutto, dall’aspetto al set di voci dei vermi, lo stemma, i colori, i set di armi e così via. Le possibilità sono davvero tantissime, così come la varietà delle partite, anche grazie all’editor dei livelli, che non permette creazioni troppo approfondite ma con il giusto grado di personalizzazione delle mappe.

Il gameplay è quello storico della serie, in cui ad ogni turno un verme per squadra compie la propria mossa per eliminare gli altri in modi sempre esilaranti, anche grazie ad un set di armi sempre più folle e completo, che in quest’ultima incarnazione comprende ben 65 tra armi e gadget di ogni tipo, tra cui alcune novità come la pistola teletrasporto, che permette di proiettare chi la utilizza istantaneamente nella direzione in cui si mira, facendoci strada così in zone altrimenti non raggiungibili. Nella modalità Storia vi sono spesso sezioni in cui invece di puntare solo all’eliminazione degli avversari dovremo appunto farci strada superando piccoli enigmi ambientali o cercando oggetti nascosti nelle casse, nelle quali potremo raccogliere anche gettoni che ci permetteranno di acquistare armi direttamente senza doverle trovare in giro per le mappe. Una novità interessante di questo Battlegrounds è l’introduzione dei checkpoint in mezzo ai livelli, utili per non dover ricominciare tutto da capo in caso di fallimento. Ogni verme della squadra inoltre ha le sue caratteristiche di vitalità, movimento e resistenza, innovazione introdotta sin da Worms Revolution e mantenuta fino ad oggi.


Com’è un verme in Full HD? Sempre rosa

Il comparto tecnico di Worms Battlegrounds è assolutamente ineccepibile, con una risoluzione di 1080p e un framerate stabile a 60 frame per secondo, almeno sulla versione PS4 da noi testata. Non che fosse difficile ottenere questi risultati su macchine del genere vista la richiesta non certo elevata di risorse che un motore grafico simile richiede, ma resta comunque un ottimo lavoro. La grafica è coloratissima e nitidissima, con ambienti di fatto bidimensionali ma modellati in 3D così come i modelli dei vermi e degli oggetti a schermo, il tutto davvero piacevole all'occhio e assolutamente fedele alla tradizione della serie, che solo una volta una decina di anni fa inciampò nel tentativo di offrire un episodio davvero in 3D ottenendo risultati decisamente deludenti. Il comparto sonoro è di alto livello con le solite musiche accattivanti e le voci assolutamente esilaranti dei vermi (che sfruttando le potenzialità del Dualshock 4 vengono persino riprodotte dallo speaker integrato), il tutto unito alla voce fuori campo di Tara Pinkle doppiata magistralmente, donando quel tocco british che rende le situazioni ancora più spassose. Il sistema di controllo via pad è come sempre funzionale e ben studiato, sfruttando sempre nel caso della versione PS4 anche il touchpad per assegnarvi 4 slot rapidi per cambiare velocemente armi senza dover aprire il menù apposito, risultando davvero comodo. La longevità è potenzialmente illimitata grazie al curatissimo comparto online e all’estrema personalizzazione di mappe e arsenali, ma anche la modalità storia e le Worms Ops terranno compagnia per un buon numero di ore. Unico appunto forse si deve rivolgere all’IA degli avversari controllati dalla CPU, che non è eccessivamente complicata da battere, ma è un male da poco considerando che il gioco è votato principalmente al multiplayer locale e online.


Coraggio soldati, la volete piantare di strisciare come vermi? Ah già…

Possiamo giungere alla conclusione della nostra analisi dicendo che questo è senza ombra di dubbio l’episodio più completo ed elaborato di tutta la lunga serie di Worms, pieno zeppo di contenuti, modalità di gioco e possibilità di personalizzazione da perderci la testa. Resta forse l’amaro in bocca per la mancanza di qualche novità di rilievo rispetto a Clan Wars ma tutto sommato il titolo come già detto resta enorme e pieno di contenuti, con il più grande arsenale mai visto e tanto tanto da fare, soprattutto coi propri amici e online. Diciamolo, chi ama Worms lo ama perché negli anni non ha mai cambiato il suo spirito ma si è limitato ad affinarsi sempre più per restare sempre vario e coinvolgente, e se è questo quello che cercate e avete una PS4 o una Xbox One allora non esitate ad acquistare Worms Battlegrounds, non ne rimarrete delusi. Se cercate invece una vera rivoluzione nello stile di gioco forse dovreste pensarci un paio di volte in più, soprattutto se avete già avuto modo di giocare a Worms Clan Wars su PC, essendo in definitiva quasi lo stesso gioco.

COMMENTO
Mail

Io sono uno di quelli che vide il primissimo Worms nel lontano 1995 e se ne innamorò immediatamente, perché un gioco così semplice ma allo stesso tempo divertente era impossibile non adorarlo. Negli anni ho giocato poi a diversi sequel, soprattutto al 2 e a World Party, per me tra i migliori in assoluto, e devo dire che anche in quest’ultima incarnazione lo spirito non è andato perduto. C’è stata negli anni una evoluzione graduale del gameplay ma la sostanza è rimasta la stessa, ed è sia un bene che un male. Personalmente lo ritengo più un bene perché lo spirito di questa serie deve rimanere inalterato, ma forse qualcosa si può fare ancora per rendere più vario e adatto ai tempi un gioco che i suoi anni inevitabilmente li sente. Detto questo comunque ho apprezzato tantissimo Battlegrounds da vecchio fan della serie e sono molto felice che l’esordio su next-gen sia questo. Bravi Team17!

GRAFICA:8.5Full HD e framerate granitico, grafica coloratissima e molto ben definita. Qualche caricamento non proprio velocissimo.
SONORO:8.5Musiche adatte e orecchiabili, doppiaggio della narratrice ottimo. Voci dei vermi esilaranti come da tradizione.
GIOCABILITà:8Controllo via pad molto buono. Gameplay ormai mitologico inalterato, ma è sia un bene che un male.
LONGEVITà:8Il comparto single player non è lunghissimo né troppo impegnativo, ma la componente multigiocatore allunga esponenzialmente la durata del gioco.
VOTO FINALE8
PRO:-Tecnicamente ineccepibile
- Il più completo della serie
-E' sempre Worms…
CONTRO:- …ed è sempre Worms
- IA poco competitiva
- Caricamenti non velocissimi
Worms Revolution ( PS3 )Uno degli episodi più riusciti della serie, con alcune interessanti innovazioni come la diversificazione dei personaggi.
Towerfall Ascension ( PS4 )Altro titolo che fa del divertimento in compagnia il suo fulcro
SCHEDAGIOCO
Cover Worms Battlegrounds

Worms Battlegrounds

Scheda completa...
Worms Battlegrounds2014-06-05 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/worms-battlegrounds/I più famosi vermi da guerra del mondo sbarcano sulla next-gen con l’episodio più completo di sempre!1020525VGNetwork.it