WWE '13

Siete pronti per tornare sul ring anche quest’anno?
Scritto da Mailil 26 novembre 2012
WWE '13 Recensione

Come tutti gli anni, torna nel freddo e piovoso periodo invernale, l’incarnazione videoludica della WWE, infiammando gli animi di milioni di appassionati diwrestling, grazie agli spettacolari combattimenti di questo magnifico sport. Questa nuova edizione, impregnata della forte licenza della World Wrestling Entertainment Inc., continua la strada già intrapresa dalle scorse edizioni della serie videoludica, affiancando alla già mastodontica varietà di contenuti, alcune novità, andando così ad arricchire il gameplay cercando di rimediare agli errori passati. Inoltre presenta come di consueto un vastissimo roster con tutti gli atleti e le Dive di adesso, come il World Heavyweight Champion, Sheamus, il WWE Championship CM Punk o il campione Intercontinentale Kofi Kingston, ma anche alcune leggende che hanno fatto la storia del wrestling come "Stone Cold" Steve Austin, Mick Foley, The Rock e il mitico Eddie Guerrero, oltre ovviamente ad ulteriori personaggi inseriti più in là sotto forma di DLC. Ma dopo questa piccola introduzione, andiamo a vedere in dettaglio le novità che ha schierato sul ring la THQ, con questa nuova edizione di WWE.IFrame


Pronti a rivivere l’Attitude Era?

Una delle modalità principali di WWE ’13 è senz’altro la nuovissima Attitude Era, sostituendo così la precedente Road to WrestleMania. Tale modalità per chi non lo sapesse, riprende le vicende di un noto periodo storico della World Wrestling Federation, iniziato nel 1997 e terminato nel 2001, in cui le due federazioni dell’epoca, la WWF (World Wrestling Federation) e la WCW (World Championship Wrestling) si scontravano per accaparrarsi la maggior fetta di spettatori. Nel videogioco la modalità Attitude Era ricopre solo il periodo che va dal 1997 al 1999, calandoci nei panni degli otto lottatori che hanno fatto la storia dell’epoca: “Stone Cold” Steve Austin, Mick Foley, la D-Generation X, The Rock, Bret Hart, Kane e The Undertaker. Per poter raccontare al meglio le vicende di tali leggende, gli sviluppatori hanno pensato di condire il tutto con dei filmati che narrano dei vari combattimenti che si sono susseguiti durante il noto periodo, approfondendo così anche le varie rivalità tra le Superstar di allora. Ma ovviamente questo non è tutto, infatti è stato implementato un sistema di bonus e obiettivi che permetterà al giocatore di rivivere in maniera alternativa le gesta dei vari combattenti, ad esempio con The Undertaker nell’Hell in a Cell del pay-per-view King of the Ring del 1998, si potrà decidere di sconfiggere Mankind con una choke slam o uno schienamento, anziché con una classica Tombstone Piledriver, mossa che lo ha portato realmente alla vittoria all’epoca. Inoltre tali obiettivi, una volta completati permettono di ottenere diversi contenuti extra, come costumi alternativi, personaggi, ring e quant’altro.


Diventare una Superstar della WWE non è mai stato così facile

La seconda modalità principale di WWE ’13 è la WWE Universe, già nota nelle precedenti edizioni, questa volta in versione 3.0. Nella suddetta sarà possibile intraprendere una vera e propria carriera professionistica, sia con uno degli atleti del gioco, sia con un wrestler creato da noi tramite un potente editor, elemento ormai inamovibile per la serie. Ovviamente se intraprenderemo la carriera con un lottatore personalizzato, la gavetta sarà molto più lunga e tortuosa. La vita agonistica del nostro wrestler gira tutta intorno alla sua importanza, infatti a seconda del ranking, delle rivalità e del gradimento del pubblico avremmo un calendario con più o meno eventi sempre legati al mondo della WWE. In ogni caso comunque saranno le nostre azioni ad influire sull’intera carriera, tutto dipenderà da ciò che facciamo all’interno o fuori dal ring, ma anche dalle nostre alleanze, rivalità e tutto ciò che può influire sul percorso professionistico del nostro lottatore. In questo modo WWE ’13 riesce a coinvolgere davvero il giocatore, al punto da avere la sensazione di far parte di un mondo reale, con rapporti che si instaurano e si sciolgono, combattenti che cambiano da Heel a Face e cinture cha passano di campione in campione, insomma un vero e proprio mondo dinamico. Inoltre tra le novità dell’edizione di quest’anno, i giocatori avranno una maggior libertà senza essere così costretti a seguire le situazioni delle singole federazioni, avendo quindi la possibilità di modificare alcune parti delle loro storie, decidendo la struttura settimanale degli show, del roster e così via. Altra caratteristica del WWE Universe è la possibilità di modificare determinate opzioni, come i lottatori che vogliamo lasciare attivi nella nostra carriera, attivare o disattivare gli infortuni, decidere quali storyline mantenere ecc… Insomma come avrete notato in questa modalità di carne a fuoco ce n’è davvero tanta, ma ancora non è finita, vogliamo infatti segnalare un’apposita sezione in cui è possibile dare un’occhiata alle varie opzioni di gioco, le statistiche, le graduatorie, i match previsti, le news dal backstage su quanto accade nelle nostre serate e un’altra moltitudine di funzioni.


Finalmente si sale sul ring

Ora vogliamo focalizzarci sulle novità e le azioni disponibili una volta oltrepassate le corde del ring. Innanzitutto, c’è stato un restyling dei modelli dei combattenti, decisamente più realistici e più simili alle loro reali dimensioni, implementando tale elemento anche nel gameplay. Infatti ora il gioco terrà conto del peso dei lottatori o della distanza tra i due, inibendo alcune mosse o prese, inoltre un personaggio più possente rispetto ad un altro potrà sfruttare la sua massa per metterlo al tappeto più velocemente, aggiungendo così un pizzico di tattica in più. Ovviamente non è tutto oro ciò che luccica, infatti anche quest’edizione di WWE non è esente da problemi tecnici, ad esempio il sistema di controllo è decisamente poco reattivo in alcuni frangenti rendendo ostico bloccare determinate sequenze di mosse, anche per ciò che riguarda la CPU non è certo delle migliori, assistendo in certi casi al lottatore di turno eseguire azioni al quanto discutibili.Segnaliamo anche un paio di bug minori relativi alle animazioni degli oggetti e ad alcune azioni eseguite fuori e dentro al ring. Tuttavia WWE ’13 dà il meglio di sé nel gameplay, ora infatti il sistema di combattimento è decisamente più semplificato e alla portata di tutti, dando la possibilità, a patto di avere un giusto tempismo, di eseguire prese, colpi rapidi, gli amati comeback, reverse e quant’altro, con la semplice pressione di un tasto. Anche la gestione delle finisher o altre mosse particolari è stato migliorato, adesso basterà premere il tasto Triangolo una volta caricata l’apposita tecnica e aver soddisfatto i giusti requisiti, per poi eseguirla in una spettacolare coreografia. Le altre mosse a cui accennavamo prima sono invece le OMG, quest’ultime sono delle particolari azioni decisamente scenografiche, attivabili solo in determinate occasioni, come ad esempio scaraventare il povero malcapitato di turno su un tavolino oppure eseguire un supplex direttamente sul tavolo dei commentatori, con conseguente commento, tifo alle stelle, e perfino il replay, sottolineando così la spettacolarità dell’azione.


Il wrestling direttamente nel vostro salotto di casa

È giunto il momento di parlare del comparto audio/video e dell’online del titolo. Per quanto riguarda il gioco in rete WWE ’13 non porta nulla di nuovo rispetto l’edizione precedente, dando la possibilità di giocare online ad ogni tipo di match, perfino alla Royal Rumble con 40 lottatori, l’unica differenza riguarda i server, ora decisamente più performanti rendendo tutto più fluido e privo di lag. Per quanto riguarda il comparto grafico, il titolo vanta di texture e modelli sempre più definiti, riportando come già detto in precedenza, perfino l’esatte proporzioni dei vari lottatori raggiungendo un certo realismo degno di nomina. Nulla da dire anche per quanto riguarda le entrate delle varie Superstar, estremamente curate dal sottofondo all’atleta di turno, riuscendo ad immergere il giocatore all’interno del caotico show della WWE.Purtroppo però il gioco non è certo esente da difetti, infatti si trascina dietro un paio di problemi tipici della serie, come delle animazioni poco curate soprattutto all’esterno del ring e una certa rigidezza nell’esecuzione di alcune mosse. Infine vogliamo spendere una paio di righe per ciò che riguarda l’audio, infatti anche sotto questo aspetto gli Yuke’s hanno fatto un ottimo lavoro, coinvolgendo il giocatore con i cori e il frastuono degli spettatori, cambiando in modo dinamico a seconda del lottatore che stiamo impersonando. Ad esempio se controlleremo il cattivo della situazione contro il beniamino del pubblico malmenandolo, ovviamente la folla reagirà di conseguenza ricoprendoci di fischi, nel caso opposto invece gli spettatori urleranno il nostro nome e ci incoraggeranno nello scontro. Concludiamo segnalando anche il commento dinamico in lingua originale di Michael Cole e Jerry Lawler nei match normali e quelli di Jerry Lawler e Jim Ross che accompagneranno invece l’Attitude Era. Insomma WWE ’13 riesce ancora una volta a centrare il bersaglio, portando alcune novità e migliorie affiancando il tutto ad una formula già collaudata negli anni, quindi nonostante gli storici difetti tecnici che la serie continua a trascinarsi dietro, ci sentiamo lo stesso di consigliarlo a tutti gli appassionati del World Wrestling Entertainment.

COMMENTO
Mail

Amici sportivi di VGNetwork, WWE ’13 come già detto porta tutto ciò che ha reso famosa la serie videoludica, con tutta una serie di novità e migliorie con l’intenzione di affinare il tutto e risolvere alcuni problemi delle precedenti edizioni. Purtroppo continua a trascinarsi dietro qualche difettuccio tecnico condito da qualche bug legato alle animazioni, ma nonostante tutto rimane un prodotto decisamente consigliato per tutti gli appassionati del mondo del wrestling.

GRAFICA:7.5Il titolo è più realistico rispetto alle precedenti versioni, soprattutto per ciò che riguarda le dimensioni dei lottatori. L’unico neo riguarda alcune imperfezioni nelle animazioni dei combattenti.
SONORO:8Il comparto audio è di tutto rispetto, dai rumori sul ring al tifo degli spettatori con l’accompagnamento dei commenti originali di Jerry Lawler, Jim Ross e Michael Cole.
GIOCABILITà:7.5Il gameplay di WWE ’13 nonostante qualche piccolo problema tecnico è decisamente migliorato, lasciando ora più spazio all’immediatezza, a patto di avere il giusto tempismo.
LONGEVITà:8WWE ’13 offre una montagna di contenuti con tante cose da fare, diventando pressoché infinito, grazie anche al comparto online che ne prolunga ulteriormente la longevità.
VOTO FINALE8
PRO:-La vasta varietà di contenuti
-Realistico sotto tutti gli aspetti
-Roster molto ampio e variegato
CONTRO:-Permangono alcuni difetti storici della serie
-Qualche bug nelle animazioni
-Ancora qualche problema nel gameplay
WWE SmackDown vs. RAW 2011 ( PS3 )Altro titolo basato sul mondo del wrestling, con uscita annuale, in cui lotteremo con più di 70 wrestlers, un gran calendario d'incontri e molte leggende!
WWE Legends of WrestleMania ( PS3 )Altra alternativa per gli appassionati dello sport spettacolo, anche se datato il titolo offre alcune tra le leggende del wrestling degli anni ‘80/90 ripercorrendo le gesta che li hanno resi tali.
SCHEDAGIOCO
Cover WWE '13

WWE '13

Scheda completa...
WWE '132012-11-26 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni/wwe-13/Siete pronti per tornare sul ring anche quest’anno?1020525VGNetwork.it