Lo chiamavano Jeeg Robot

  • Produttore: Rai Cinema
  • Distributore: Lucky Red
  • Interpreti: Claudio Santamaria, Luca Marinelli, Ilenia Pastorelli
  • Nazione: Italia
  • Anno: 2016
  • Genere: Fantastico
  • Regia: Gabriele Mainetti
  • Durata: 112'
Cover Lo chiamavano Jeeg Robot
INFO

Enzo Ceccotti entra in contatto con una sostanza radioattiva. A causa di un incidente scopre di avere un forza sovraumana. Ombroso, introverso e chiuso in se stesso, Enzo accoglie il dono dei nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera di delinquente. Tutto cambia quando incontra Alessia, convinta che lui sia l’eroe del famoso cartone animato giapponese Jeeg Robot d’acciaio.

RECENSIONE
È possibile produrre, girare e ambientare in Italia un film che abbia come protagonista un supereroe nostrano? A questa insolita domanda hanno provato a rispondere – dopo il recente tentativo di Gabriele Salvatores con Il ragazzo invisibile – anche Nicola Guaglianone (sceneggiatura) e Gabriele Mainetti (regia), che già si erano distinti in passato per Basette, brillante cortometraggio che provava a calare Lupin III nella periferia romana.E la risposta, stavolta, è stata sorprendente.
“-E te chi sei? Hiroshi Shiba”
Enzo Ceccotti (Claudio Santamaria) è un ombroso e taciturno ladruncolo di Tor Bella Monaca, periferia romana che mai come in questo film sembra abbandonata da Dio e dallo Stato. Vive di piccoli espedienti, di vasetti di yogurt e di DVD...
Leggi la recensione...