Creative suona la carica: ecco le Sound BlasterX

Clearer. Louder. Harder. Better.Scritto da Matteo "Scanna" ScannaviniMail@ mattscannail 23 agosto 2015
Creative suona la carica: ecco le Sound BlasterX Speciale

Non solo videogame: la Gamescom di Colonia è anche ottima occasione per metterci in pari con le novità hardware e gli accessori che usciranno nei prossimi mesi per tutti noi giocatori provetti, incluse ovviamente le soluzioni audio, sempre più importanti nel gaming competitivo.

Mi sono seduto con gli amici di Creative – con loro abbiamo organizzato il nostro contest cosplay al Verona Comix qualche mese fa – a scoprire come la nuova serie di headset dell'azienda di Singapore dovrebbe risolvere tutti i punti deboli dei loro vecchi prodotti, mantenendo tutti quelli invece che li distinguevano per qualità. Entro la fine del 2015 infatti il colosso dei sistemi audio lancerà ben cinque novità nel mercato Europeo: come inviato di VGNetwork.it ho avuto modo di testarle in anteprima per voi.


Comode. Fottutamente comode

Parlando con Paul Seow e Amillie Chew Wei, rappresentanti del marketing di Creative su una comoda poltrona in quel della Gamescom, ci hanno raccontato quale sia l'idea di base dietro la serie Sound BlasterX, quella che – nelle loro idee almeno – dovrebbe far fare il salto di qualità all'azienda anche in questo campo. Come anche testimoniato dalla mia esperienza con headset Creative in passato, il problema non era mai stato l'audio, da sempre il punto di forza del brand (li avevate anche voi i loro lettori MP3?), piuttosto la qualità dei materiali e il comfort. Per i giocatori, più o meno professionisti, le lunghe sessioni di gioco sono un'abitudine molto piacevole e avere cuffie scomode o pesanti o facili da rompere risulta forse un fattore più importante rispetto ai bassi o all'audio posizionale.

Paul ci ha spiegato come l'azienda sia ripartita da zero nel design della serie X, utilizzando nuovi materiali e nuove soluzioni ingegneristiche. Più leggere, costruite con inserti in metallo flessibile e morbidissima pelle strutturata per avvicinare il più possibile il lobo auricolare al suono senza perdere comfort e isolamento dal rumore esterno, le Sound BlasterX H7 sono magnifiche. Sto parlando del nuovo top di gamma di Creative, un headset analogico dall'audio posizionale 7.1 semplicemente magnifico. Dopo tre minuti di ascolto mi ero quasi scordato di averle in testa e la qualità di suono e – specialmente - bassi mi ha lasciato senza parole. Si tratta di cuffie da gaming professionali splendide da vedere e che non vediamo l'ora di poter testare più a lungo per voi, ma la differenza rispetto al passato in termini di comodità sembra come quella tra il giorno e la notte. Paul mi ha anche fatto dare un'occhiata al completissimo software che accompagna le H7, completamente personalizzabile per ogni evenienza di gioco o ascolto e mi ha anche spiegato la funzione Crystalizer, stando a lui il vero vantaggio competitivo di Creative rispetto alla concorrenza. Questo headset infatti, tramite un programma particolare, riesce a decomprimere l'audio e farlo tornare alla sua qualità originale, prima di essere scritto su un CD o su un disco di gioco: in questo modo sarà possibile ascoltare tutte le pieghe del suono al massimo livello di purezza.


Una gamma varia e performante

Al prezzo di 159,99€ e compatibili via USB con tutte le console next-gen, dispositivi e PC, le H7 sono un prodotto magnifico ma non certo per tutte le tasche. Creative ha pensato anche ai gamer più squattrinati con altre due aggiunte nella line-up, le H3 e le H5. Le H5, al prezzo di 129,99€, offrono la stessa build quality, le stesse funzionalità e lo stesso comfort delle H7, ma possiedono un input solo analogico. Le H3 invece, cuffia che non ho potuto sfortunatamente testare, sono l'opzione entry level, ricca di funzioni ma certo non curata e ricca come le altre. Il prezzo resta accattivante: headset + software dedicato a soli 69,99€. 

IFrame


Non solo cuffie

A completare la gamma arrivano due oggetti molto diversi ma altrettanto attraenti per il giocatore da streaming o il fanatico di Call of Duty. La Sound BlasterX G5 è una scheda audio esterna, da usare per trasformare ogni tipo di suono in un 7.1 posizionale da far piangere di gioia le vostre orecchie. Dal design moderno e dalle dimensioni contenute, la G5 è forse un pochino costosa – 149,99€ - ma indispensabile per i più esigenti di voi. Una nota simpatica: si attacca al PC tramite USB, ma contiene sul suo chassis un'ulteriore porta USB per permettervi di non sacrificare quella usata dalla scheda. Potete attaccarci il vostro mouse o tastiera, per esempio!

Infine, il prodotto che, almeno personalmente, mi ha più intrigato, in quanto non sapevo esistesse: i Sound BlasterX P5, auricolari in-ear da gaming. Dotati di microfono qualità studio, audio 24-bit e un design in metallo bellissimo, le P5 possono essere un'alternativa a costo contenuto (69,99€) e certamente comoda per molti di voi ai quali le cuffie e i grandi headset non vanno a genio. Le P5 permettono di salvare fino a tre preset personalizzati su PC e selezionarli on-the-fly direttamente sugli auricolari. Credetemi, sono rimasto davvero colpito dalla qualità e dalla comodità: adoro le in-ear e poterle usare per i miei prossimi streaming invece che un pesante paio di cuffie mi attizza non poco. 

L'intera gamma Sound BlasterX sembra avere tutte le carte in regola per finalmente imporsi nell'affollatissimo mercato degli accessori audio per videogiochi. I prezzi li sapete, per quanto riguarda il lancio, avverrà tra settembre (le H5) e novembre (G5) di quest'anno, quantomeno sul sito ufficiale Creative.com. Per maggiori informazioni sulla release nei negozi e una prova su strada/recensione più esauriente, vi consigliamo di consultare le pagine di VGNetwork.it nelle prossime settimane!

SCHEDA
Cover

  • data d'uscita:
  • produttore:
  • sviluppatore:
Scheda completa...