RAdar Pokémon e Pokédex 3D Pro

Alla scoperta delle due App Pokémon per 3DSScritto da Edriano "edri" Cordara@ EdrianoCordarail 22 novembre 2012
RAdar Pokémon e Pokédex 3D Pro Speciale

Con l’arrivo degli ultimi due capitoli Pokémon su Nintendo DS, rispettivamente Versione Nera 2 e Versione Bianca 2, di cui potete trovare una corposa recensione sulle nostre pagine (Recensione Pokémon Versione Nera 2 e Bianca 2), la grande N ha portato all’attenzione dei fan dei piccoli mostri due prodotti disponibili sull’eShop del Nintendo 3DS. Queste due proposte fornite agli appassionati sono RAdar Pokémon e Pokédex 3D Pro, non propriamente dei giochi veri e propri ma due applicazioni che ampliano e completano l’esperienza di gioco fornita dalle nuove versioni della serie principale appena uscite sul mercato. Possono due applicazioni di questo tipo essere i migliori compagni di un allenatore di Pokémon?


RAdar Pokémon

Come sfruttare al meglio le caratteristiche del Nintendo 3DS? Utilizzando la realtà aumentata! La risposta però non è così scontata perché non è semplice pensare a come mettere insieme questa feature con il mondo dei mostriciattoli tascabili. Proprio per questo motivo gli sviluppatori si sono ingegnati ed hanno creato una storia originale dietro al pretesto dell’uso dell’applicazione. Infatti, con il nostro fido 3DS in mano ci caleremo nei panni di un studioso della “Dimensione Onirica”, uno spazio dove si formano delle nuvolette rosee che possono nascondere al loro interno dei Pokémon o degli strumenti. I nostri studi non saranno vani perché permetteranno alla Prof.ssa Magnolia di studiare tre Pokémon leggendari: Tornadus, Landorus e Thundurus, che in questa particolare dimensione hanno preso la cosiddetta forma Totem (che comporta qualche lieve differenza nelle loro statistiche). Queste nuvolette non sono però sempre presenti nella dimensione ma se ne forma una ogni 5 minuti di orologio, costringendoci così ad aspettare pazientemente ed a riaccendere la console più volte in una giornata (il che non è una brutta scelta quella degli sviluppatori). Esiste però un modo per velocizzare la creazione delle nuvolette in RAdar Pokémon e consiste nello spendere 5 monete giocatore per un massimo di 3 volte al giorno. Le monete giocatore, per chi non lo sapesse, sono quelle monete che si guadagnano con la console Nintendo 3DS portandola in stand by con noi durante le nostre passeggiate, lasciando così attivo il conta passi che, per ogni 100 passi, ci regalerà una moneta gioco per un massimo di 10 al giorno.

Radar Pokemon Immagine

Catturare Thundurus non sarà affatto un'impresa semplice


Radar Pokémon in azione

Quando la partita in RAdar Pokémon ha inizio verremo immersi nel mondo che ci circonda rivisitato dalla realtà aumentata. In pratica, se per esempio ci troveremo in una stanza, dovremo tenere il 3DS perpendicolare al pavimento e spostando la telecamerina posta dietro alla console vedremo su schermo la stanza riempita di nuvolette che andranno colpite con il nostro raggio. Alcune nuvole lasceranno le gocce oniriche, che vanno recuperate per aiutare la professoressa a creare speciali lenti di visione nella dimensione, mentre altre volte inizierà una fase di cattura dove dovremo seguire con il nostro obiettivo un punto lucente che si sposta attorno a noi per poi colpirlo con il nostro raggio fino a farla sfinire. A questo punto apparirà davanti a noi un Pokémon o uno strumento, che potrà poi essere trasferito in Pokémon Versione Nera 2 o Bianca 2 attraverso l’Asse con Unima. Mano a mano che guadagneremo gocce oniriche, oltre a permetterci di catturare i Pokémon Leggendari attraverso l’uso di speciali lenti, potremo potenziare il nostro visore con diversi potenziamenti messi a disposizione da Magnolia, che ci aiuteranno a catturare mostriciattoli ed oggetti più facilmente. Tutto questo per un prezzo di 2,99 € sull’eShop del 3DS, per un’applicazione che torna utile per recuperare i tre leggendari e qualche strumento utile come pietre evolutive ed oggetti rari con poca fatica.Voto: 7


Pokédex 3D Pro

Come farebbe un giovane allenatore di Pokémon senza un proprio fidato Pokédex? E se questo offrisse Pokémon in 3D con informazioni di ogni sorta? Beh, potremmo vederlo come lo strumento definitivo! Il Pokédex 3D Pro si propone di fare ciò, con delle ottime riproduzioni in tre dimensioni dei mostriciattoli e tante caratteristiche che vedremo di citare nelle prossime righe. Innanzitutto, la visione 3D dei pocket monster sarà completamente gestibile tramite lo stick analgico, così da muovere la telecamere dove più ci piace ed unita a questa libertà c’è anche la prima volta in cui una voce scandisce il nome del Pokémon selezionato. Questa voce è un po’ robotica e ricorda da vicino quella ascoltata nel cartone animato, ma permette di conoscere la pronuncia di alcuni esemplari dai nomi particolari. Per il resto anche in questo strumento potremo ascoltare il grugnito del mostro e vederlo muovere un po’, come già si poteva fare nella scorsa applicazione Pokédex 3D. Quel che sorprende di questa nuova versione potenziata è la mole di informazioni presenti per ogni singolo mostriciattolo apparso finora nei giochi della serie. Non solo le classiche info sul tipo, sulle statistiche e sulle varie evoluzioni, ma anche le abilità che potrebbe possedere quella specie, il gruppo uova a cui appartiene, le mosse che può imparare o che impara ad un certo livello e le tipologie di Pokémon a cui è debole o in vantaggio. Mentre se si vuole sfogliare tutte le miriadi di mosse presenti nel mondo basterà entrare nel Mossedex e vedere quale Pokémon può imparare quella particolare mossa che desideriamo utilizzare.

Pokedex 3D Pro Immagine

Ecco un esempio di realtà aumentata con il Pokédex 3D Pro


Uno strumento tutto da scoprire

E se volessimo creare una nostra squadra di piccoli mostri personalizzata? La ricerca all’interno del Pokédex 3D Pro non poteva essere fatta meglio di così! Si possono filtrare i pocket monster per tipologia o per nome e crearsi anche una sorta di “playlist” personalizzata per tenere traccia degli esserini più interessanti. Altra faccia del Pokédex è quella dell’interattività con l’allenatore, lasciata in mano al Pokémon Quiz ed alla realtà aumentata. Nel primo caso, potremo mettere alla prova le nostre conoscenze sul mondo di Satoshi Tajiri (il papà dei Pokémon) attraverso una serie di domande che ci verranno poste, mentre nel secondo caso entrano in gioco i QR Code. Infatti, ad ogni mostriciattolo è associato un crittogramma RA (un QR Code in miniatura) che, una volta realizzato su carta, se inquadrato dalla lente del 3DS può far apparire il piccolo amico nell’ambiente in cui siamo. In questa modalità potremo anche scattare fotografie ai Pokémon, magari anche in pose divertenti, e salvarle nella nostra SD Card della console per poter essere utilizzate nella nostra “playlist”. Lo strumento è quindi ricco di contenuti e molto utile a qualsiasi allenatore di Pokémon con ben oltre 700 piccoli amici presenti; frena però il prezzo di ben 14,99 €, un po’ esagerato se si pensa a questo software a più come uno strumento che ad un gioco vero e proprio.Voto: 8.5


Due applicazioni utili?

Non vi è dubbio che un Pokédex di quelle dimensioni, a livello di informazioni presenti, sia un vero e proprio must have per un pokéfan, mentre non lo è altrettanto per il RAdar Pokémon, che non è esente da difetti. Infatti vi capiterà più di una volta di imbattervi nello stesso Pokémon 2 o 3 volte nella stessa sessione di studio ed a ritrovarvi successivamente 3 pocket monster praticamente identici nel BOX della vostra avventura in Nero 2 e Bianco 2. Questo però viene mitigato dal costo esiguo del prodotto, cosa che invece non è presente nel Pokédex 3D Pro, che per quel che offre, seppur di qualità, è difficilmente giustificabile da quei 15 €. Se siete dei veri amanti dei Pokémon e possedete un Nintendo 3DS, allora vi consiglio di acquistarli entrambi perché riescono a rendere più originale questa nuova era appena iniziata. Chissà se nei prossimi mesi vedremo altri esperimenti simili riguardanti i piccoli mostri… e l’avvento di Wii U è sempre più vicino.

SCHEDA
Cover

  • data d'uscita:
  • produttore:
  • sviluppatore:
Scheda completa...