Pillole dalla Gamescom - Civilization VI

Non fare storie, ehScritto da Mathieu Renaudatil 19 agosto 2016
Pillole dalla Gamescom - Civilization VI

Anno Domini 1991. 

Inghilterra.

Settembre.

Il signore della terra di MicroProse, Sir Meier della contea Canadese, pubblica con la propria compagnia (di ventura) un titolo destinato a cambiare, secondo la leggenda, il mondo degli strateghi e futuri egemoni in cui la missione ultima è creare un impero che resistesse incolume all'incessante scorrere del tempo. Probabilmente nemmeno chi ha scritto le antiche leggende avrebbe mai pensato, oltre al virtuale impero dato in mano al giocatore, anche che la serie sarebbe durata fino ad oggi, a 5 lustri di distanza da quell'ormai lontano 1991.

Siamo nel 2016, gli anni sono passati ma sembra proprio non sentirli questo nuovo Civilization VI (ora sviluppato da Firaxis, sempre dominata da Lord Meier) che, anche se è ormai giunto ad un quarto di secolo, sembra più giovane che mai grazie al comparto grafico ed allo stile di disegno freschi e ricercati. 25 anni, si diceva, nel rispetto della tradizione: un ritorno alle origini, certamente. Ma anche un ritorno al passato grazie ad alcuni riferimenti ben espliciti a personaggi che, a tutti gli effetti, hanno fatto la storia. Un esempio su tutti? Il Montezuma sudamericano che potrete incrociare nella vostra espansione e che, se vi guadagnerete le sue grazie, potrebbe farvi molto comodo. Ma, oltre alla componente strategica, Civilization entra a gamba tesa nel mondo dei God game che, in maniera semplicissima, permette a tutti i giocatori di provare l'ebbrezza di fondare un proprio culto, attingendo da diversi altri credo religiosi, ibridandoli tra loro. Quindi, fan dell'operato del mega boss di Scientology, anche voi potrete fare in modo di avere dei seguaci fondendo in un fantastico mashup tutto quello che sapete di altre forme di devozione ad una o più divinità. Tra le altre cose, se siete tra quelli che non si ricordano mai quali sono le meraviglie del mondo antico, da oggi potrete creare le vostre meraviglie all'interno di Civilization VI.

Insomma, 25 anni sono una bella responsabilità e continuare ad innovarsi non è cosa da poco. Ma, capeggiati dal sempreverde Meier, i ragazzi di Firaxis sono riusciti, ancora una volta, a fare la storia.

Pillole dalla Gamescom - Civilization VI2016-08-19 18:00:52http://www.vgnetwork.it/speciali-pc/pillole-dalla-gamescom-civilization-vi-54110/Non fare storie, eh680350VGNetwork.it