PlayStation @ E3 2016

Come fare a bissare la Storia?Scritto da Edoardo "Black Duke" RascitiMail@ BlackDukeITAil 09 giugno 2016
PlayStation @ E3 2016 Speciale

Sì, è vero: siamo tutti ancora un tantino scossi dalla storica conferenza pre-E3 di PlayStation dello scorso anno. Il delirio collettivo seguito dagli annunci in successione di The Last Guardian/Final Fantasy VII Remake/Shenmue III, unito ai convincenti debutti di Dreams e Horizon: Zero Dawn oltre al fragoroso gameplay di Uncharted 4, rimarrà ormai negli annali del Videogioco. Pertanto, quest’anno le aspettative sulla conferenza pre-E3 di Sony sono da un certo punto di vista altissime, dato il tono dello scorso anno, ma allo stesso tempo è chiaro che replicare qualcosa come la triplice resurrezione sia praticamente impossibile.

Ormai manca poco, e non possiamo di certo esimerci da provare ad indovinare cosa bolle in pentola per l’azienda giapponese, forte del successo planetario della sua PS4.

C’è ancora un po’ di nebbia riguardo la line-up di fine 2016 per quanto riguarda PlayStation 4, ed il palco dell’E3 sembra perfetto per darci qualche certezza in più. Gran Turismo Sport è già stato trattato nell'evento ad esso dedicato in quel di Londra, con nuove informazioni, trailer e data di uscita confermata per novembre, notoriamente il mese più “caldo” in termini di vendite. Segnali positivi arrivano – incredibilmente – dal ritrovato The Last Guardian: l’ultima opera di Ueda sembra essere finalmente sulla buona strada, rimane solo da vedere se il team riuscirà effettivamente a confermare la data d’uscita prevista per il 2016, magari piazzando il titolo in un periodo non troppo movimentato. Anche perché un ennesimo ritardo sarebbe…imbarazzante.

Ci ha invece tolto ogni dubbio il bellissimo Horizon: Zero Dawn di Guerrilla, che sarà con tutta probabilità IL titolo di punta dell’E3 targato PlayStation. Mi aspetto comunque una nuova demo di gameplay, in aggiunta al super-succulento trailer rilasciato assieme alla notizia della data d'uscita, fissata al 1 marzo 2017. Dreams e WiLD sono due wildcard nel mazzo di Sony: se il primo dovrebbe, stando all’annuncio, entrare in fase di Beta nel corso del 2016, del secondo non abbiamo novità dalla scorsa Paris Games Week. Per il nuovo titolo di Ancel, è tempo di farsi un tantino più realtà, mentre la prossima opera del connazionale David Cage, l'affascinante Detroit: Become Human, pare ancora lontano. Più vicino pare invece il promettente Gravity Rush 2, che potrebbe rappresentare una gradita sorpresa dopo mesi passati lontano dalla luce dei riflettori. Tanta attesa anche per il nuovo titolo di Housemarque, Matterfall: gli sviluppatori finlandesi sono una garanzia. 

Durante la conferenza Sony ci aspettiamo anche una sezione dedicata a Destiny, ed in particolare alla sua nuova espansione, Rise of Iron, attesa per l’autunno 2016, oltre al primo gameplay di Call of Duty: Infinity Warfare, ora che si è ulteriormente rinforzata l’alleanza strategica tra l’azienda giapponese ed il gigante Activision. Sempre rimanendo nel regno delle terze parti, due JRPG potrebbero apparire in qualche modo sul palco della conferenza Sony: la presenza di Persona 5 all’E3 è già stata confermata, mentre di Final Fantasy VII Remake sarebbe carino avere qualche ulteriore dettaglio, premettendo che l’intera attenzione di Square-Enix sarà però concentrata sull’imminente XV.

L’altra grande certezza di questo E3 targato Sony sarà sicuramente PlayStation VR. L’attesissimo visore per la realtà virtuale arriverà in tutto il mondo nel corso del prossimo ottobre, ed il palco della fiera videoludica più importante dell'anno sarà certamente il momento giusto per confermare line-up e data di lancio per l’attesa “next big thing” in campo tecnologico.

Ora entriamo invece nel campo del “possibile” e di quello che si sente dire in giro nel vasto ed oscuro mondo della Rete. Per quanto riguarda il mondo PlayStation, il rumor che più sta animando queste settimane di pre-E3 è sicuramente quello che vede protagonista PlayStation 4 NEO, una versione più potente dell’attuale PS4 pensata per il 4K ed il VR. Se dovesse veramente arrivare sul finire del 2016, ci aspettiamo un annuncio in grande stile proprio durante la fiera losangelina. Un non-show di PS4 NEO all’E3 potrebbe significare o un lancio nella prima metà del 2017, oppure che i tempi non sono ancora maturi e toccherà attendere i prossimi mesi estivi.

Tra le possibili sorprese dell’E3 2016, versante software, a farla da padrone dovrebbe essere l’atteso ritorno di una IP storica di PlayStation: God of War. Il quarto episodio, attualmente in lavorazione presso gli studios di Santa Monica, dovrebbe rappresentare un nuovo inizio per la serie, giunta ad una sorta di conclusione con il terzo capitolo. Nuovo setting, nuove divinità, ma anche – forse – un nuovo protagonista, pronto a smaciullare tutto ciò che si troverà di fronte a sé. Un God of War IV all’ennesima potenza potrebbe anche rappresentare lo showcase perfetto per le potenzialità di PS4 NEO. 

Sempre dagli studios interni a Sony potrebbe invece arrivare una curiosa sorpresa in salsa Marvel: un titolo dedicato a Spider-Man, sviluppato da chi di poteri e responsabilità da supereroi (o super-infami) ha fatto il suo marchio di fabbrica, ovvero Sucker Punch. La questione dei diritti è un tantino complessa (fumetti a Disney, giochi ad Activision, film a Sony) per il mitico uomo ragno, ma visto quanto accaduto con l’ultimo Captain America sono certo che una soluzione potrebbe facilmente trovarsi, ed i rumors sembrano puntare in questa direzione. Altro titolo dei Worldwide Studios tanto rumoreggiato e tanto atteso è il nuovo gioco di Bend Studios, che a quanto pare si chiamerà Dead Don’t Ride, e vedrà protagonista un mix di moto e non morti (!), presumibilmente in un mondo post-apocalittico open-world.

Altro titolo che potrebbe essere ufficialmente confermato all’E3 è Destiny 2, ora atteso per il 2017 e del quale, con tutta probabilità, l’ultima espansione costituirà una sorta di preambolo. Quale occasione migliore, quindi, per alimentare l’hype verso il seguito della nuova IP più di successo della generazione?

Dopo l’E3 dei sogni dello scorso anno, cos’altro di folle e totalmente inaspettato potrebbe accadere? Come dicevo in apertura d’articolo, raggiungere i livelli di bombe dello scorso anno è praticamente impossibile. Ma se proprio dobbiamo sognare, sogniamo, e dopo il tease arrivato direttamente dal buon Shawn Layden (o meglio, dalla maglietta da lui indossata durante il PSX), questo sogno ha un nome (e cognome?): Crash Bandicoot. L’IP ora è di Activision, ma visto lo stretto legame che si è formato con Sony (vedere Destiny e Call of Duty), ottenere in “prestito” la licenza di una delle mascotte più popolari dell’universo PlayStation forse non sia poi cosa infattibile. Discorso diverso è capire a chi affidare un progetto così delicato: direttamente a Naughty Dog? Oppure preferire uno studio più piccolo, come Sanzaru Games (già autori del ritorno di Sly Cooper)? Come adattare una formula non antica, di più, ad un contesto moderno? E se fosse un titolo VR? Rimanendo all’interno del vivaio di IP Sony inutilizzate, l’arrivo della Realtà Virtuale pare essere il momento propizio per riportare in auge WipEout. Son quelle cose che dovrebbero accadere e basta. Un po’ come REZ.

Altro titolo che farebbe la felicità di molti sarebbe un sequel di Bloodborne, tuttora una delle esclusive con media voti più alta della nuova generazione. Miyazaki starà sicuramente lavorando a qualcosa, dopo la fine (?) di Dark Souls. E se di grandi sviluppatori parliamo, perché non dirci qualcosa della nuova opera di Kojima, visto l’accordo chiuso lo scorso dicembre con PlayStation?

Infine, dallo stesso cimitero videoludico di PlayStation che ha visto risorgere The Last Guardian, Final Fantasy Versus XIII e tanto altro, manca solo un titolo, di cui sappiamo solamente nome e sviluppatore: Agent, Rockstar Games.

Sognare, d’altronde, non costa nulla…buon E3 2016 a tutti!

SCHEDA
Cover

  • data d'uscita:
  • produttore:
  • sviluppatore:
Scheda completa...