Destiny: I Signori del Ferro - Intervista e Hands-on

Tutto sulla prossima espansione dell’FPS di BungieScritto da Matteo “Scanna” Scannaviniil 05 settembre 2016
Destiny: I Signori del Ferro - Intervista e Hands-on Speciale

Destiny è un videogame che sicuramente ha un po’ diviso stampa e giocatori, ma che innegabilmente ha innovato il mondo dello sparatutto in prima persona, aprendo la porta a progetti come Tom Clancy’s The Division nel sotto genere dei “shared world loot shooters”. Inoltre, ancora oggi possiede una fanbase davvero dedicata che ne affolla i server e attende impaziente i nuovi contenuti e le espansioni che Bungie sta rilasciando a intervalli annuali, nell’attesa del seguito ufficiale previsto per il 2017.

Quest’anno non fa differenza e, tra il materiale in arrivo il 20 settembre nell’espansione ufficiale I Signori del Ferro e quello che semplicemente verrà aggiunto via update per tutti i possessori di una qualsiasi versione di Destiny, il futuro immediato dei guardiani riserva molte sorprese. Volete saperne di più? Abbiamo intervistato per voi l’art director de I Signori del Ferro ed il responsabile del Crogiolo, alla Gamescom 2016.


L’intervista

IFrame


Pad alla mano

Non solo chiacchiere però allo stand Activision: anche quasi un’ora di sano gameplay, con due sfide nel Crucible e una partita in uno dei nuovi Raid disponibili nel DLC. Ovviamente il team di sviluppo ci ha subito inserito in Supremazia, la nuova modalità introdotta con questa espansione che è, in soldoni, una simpatica variazione del classico Team Deathmatch. In pratica, la partita si gioca 6 v 6 classico, tra mappe vecchie e nuove; tuttavia, l’eliminazione di un avversario non ci donerà punti immediatamente. Infatti, ogni uccisione lascerà sul terreno un emblema da raccogliere: l’ottenimento di questi artefatti servirà a “segnare” punti e ci dovremo preoccupare non solo di levare di mezzo i nemici quindi, ma di farlo da distanza ravvicinata, altrimenti o qualche “freeloader” tra i nostri compagni farà il furbetto e si guadagnerà i nostri sudati emblemi, o sarà invece qualche altro nemico a recuperare il loot del proprio compagno, per evitare la segnatura. Supremazia non inventa assolutamente nulla, ma si dimostra una divertente variante del TDM, dotata di un piccolo livello strategico aggiuntivo. 

Quello che ci ha convinto di meno è stato il nuovo Raid testato, il quale ci ha visto esplorare una tana aliena sempre più in profondità, raggiungendo infine uno spettacolare scontro in un’arena con tanto di gigante schiavizzato da un mago oscuro. Non c’è stato niente di sbagliato in questa missione, per carità, ma non avrei sinceramente saputo distinguere eventuali differenze tra quelle già affrontate su vanilla game e relative espansioni.

SCHEDAGIOCO
Cover Destiny: I Signori del Ferro

Destiny: I Signori del Ferro

Scheda completa...