E3 2015: tutti i giochi Nintendo provati per voi

Chi ha detto che Nintendo non ha giochi in cantiere?Scritto da Edriano "edri" Cordara@ EdrianoCordarail 07 luglio 2015
E3 2015: tutti i giochi Nintendo provati per voi Speciale

Con l'E3 ormai passato e la Gamescom alle porte, l'interesse sulle novità videoludiche dei prossimi mesi è in crescita esponenziale. La kermesse di Los Angeles non ha fatto altro che ingolosire la maggioranza dei videogiocatori sparsi per il globo, con tanta carne al fuoco che all'apparenza dimostra anche una certa sostanza. Se da un lato molte aziende hanno saputo cogliere tale occasione nel migliore dei modi, non è stato altrettanto per la buona Nintendo che si è mostrata un po' sotto tono. Eppure, tra Digital Event e Nintendo Treehouse, nel corso della settimana di fiera si sono visti molti titoli che da qui a poco faranno capolino sulle console targate N. Che l'isteria di massa abbia colpito più di un fan Nintendo in tali giornate? Oppure lo scetticismo e la delusione sono più che giustificati? Per toglierci ogni dubbio in merito al futuro Nintendo abbiamo colto l'occasione della tappa italiana del post E3 organizzata dalla stessa casa di Kyoto, che ci ha permesso di toccare con mano e vedere per la prima volta dal vivo tutti i principali titoli in cantiere. Allacciate le cinture e spalancate le palpebre che di giochi di cui parlare ce ne sono molti!


La volpe spaziale e l'idraulico italoamericano hanno qualcosa in comune?

Per rispondere subito alla domanda introduttiva: sì, si tratta dei protagonisti dei titoli principali che giungeranno sulla semi-abbandonata Wii U e non possono che esserci grandi attese su di essi. Partendo dal felpato, Star Fox Zero si è presentato con la medesima demo giocabile presente a Los Angeles e, seppur l'adrenalina tipica della serie StarFox si senta, non tutto ci ha convinti appieno. Innanzitutto, avere a che fare con due visuali differenti in contemporanea (TV e schermo del gamepad) ed annesse sessioni di gioco che ci portano a fissare l'una piuttosto che l'altra risultano un po' macchinose. Ciò lascia un po' spiazzati perché si ha qualche difficoltà nel controllo della Starwing, disorientando facilmente chi sta impugnando il controller. Per fortuna pare che questa impostazione possa essere disattivata o comunque attenuata nella versione finale del gioco, quando potremo effettivamente dirvi se è stata una scelta vincente oppure un completo disastro. Se il gioco in sé risulta a tratti divertente, la potenza computazionale dimezzata per via della doppia gestione degli schermi in 3D comporta un netto calo di oggetti gestiti nell'area di gioco e di qualità in generale del comparto grafico. Insomma, StarFox Zero è per ora rimandato… mentre il suo compagno Super Mario è più che preparato!

Su Super Mario Maker sono state spese molte parole nelle scorse settimane e non possiamo che unirci al coro inneggiante il successo! Non è ancora disponibile sul mercato ma, sia grazie alla prova che abbiamo svolto sia constatando i contenuti e le potenzialità presenti, possiamo dormire sogni tranquilli. Il gioco è uno spettacolo, quindi preparate i vostri soldini; e Mario non si ferma qui… anche Mario Tennis è sembrato bello in forma, sfoggiando il meglio del meglio nella sua incarnazione per Wii U. Se il genere vi piace non avrete di che temere.


Quelle sorprese che non ti aspetti...

Tutti conoscerete la spiacevole vicenda che ha coinvolto nei primi giorni dopo il Digital Event il gioco Metroid Prime: Federation Force. Oggettivamente parlando ci è parso abbastanza prematuro il disappunto dei tanti fan della serie Metroid che hanno dato il proprio appoggio alla petizione che puntava alla cancellazione del videogioco per lo “sfregio” ipotetico alla serie Metroid. Ebbene, dal canto nostro possiamo dirvi che se Federation Force si rivelerà divertente e qualitativamente ben fatto quanto Blast Ball allora i sopracitati fan dovranno pagare pegno. Infatti, seppur non ci fosse Federation Force, a questa presentazione stampa milanese abbiamo potuto mettere le mani su Metroid Prime: Blast Ball, il gioco a squadre 3 contro 3 che ha sorpreso tutti durante i Nintendo World Championship. Competizione, divertimento e lavoro di squadra: cosa chiedere di più ad un titolo multiplayer? Fidatevi di noi: di Blast Ball ne sentiremo parlare per molto tempo anche dopo il suo rilascio. E se di multiplayer si parla, arriva spontaneo l'assist a The Legend of Zelda: Tri Force Heroes, che ha fatto gioire tutti i presenti per la sua ottima fattura. Collaborare in un titolo ispirato a Zelda non è una meccanica nuova (chi ha detto Four Swords?), ma questa volta, con delle novità al gameplay quali i vestiti per le abilità e l'assetto Totem, il tutto risulta fresco ed avvincente. Vi ritroverete a parlare con i vostri colleghi di avventura per cercare di superare le varie insidie dei livelli e solo insieme riuscirete a giungere al traguardo! Vedendo per l'appunto le dinamiche delle partite, tutte avvincenti e divertenti, ci è sorto qualche dubbio sulla mancanza di una chat vocale per il multiplayer online, cosa che tornerebbe davvero utile per la coordinazione. Tirando le somme su queste due sorprese ci viene da esclamare che il buon 3DS è tutt'altro che finito, anzi, si trova in una seconda giovinezza.


Gli outsider pronti a scendere in campo

Oltre a questi importanti titoli, nella stanza allestita per l'occasione abbiamo potuto scorgere altrettanti giochi che ben si sono presentati al pubblico. Infatti, per Wii U ha fatto capolino anche il nuovo Skylanders Super Charges, che vi ricordiamo permetterà l'utilizzo di 2 speciali statuine/amiibo di mascotte Nintendo, ossia Bowser e Donkey Kong. Se il buon Skylanders è sembrato già in forma, lo stesso non si può dire del suo frame rate un po' ballerino, ma gli sviluppatori avranno tutto il tempo per sistemare questa sbavatura. Per 3DS, invece, c'erano altri 3 ottimi titoli pronti per essere provati con mano. Chibi-Robo ci ha per un attimo fatto tornare alla mente il titolo sviluppato per l'allora GameCube, anche se con esso condivide giusto il protagonista e poco più. Tutto sommato ci è sembrato già ad un buono stadio e sarà da tenere sicuramente d'occhio prima che si riveli una gradita sorpresa. Menzione d'onore va a Yo-Kai Watch, titolo già cult in Giappone ma che ha atteso anche fin troppo per sbarcare sui lidi occidentali. Il gameplay che ricorda Pokémon non ci ha spaventato e il suo stile grafico ci ha già catturati: non vediamo l'ora di avere una sua copia tra le mani. Infine, a concludere la lista dei giochi presenti ci pensa Mario & Luigi: Paper Jam, che in questo crossover con il mondo di Paper Mario potrà migliorarsi ancor più, anche se sappiamo non sarà cosa facile vista l'alta qualità di ogni suo episodio. In tutto ciò hanno trovato spazio anche i nuovi Amiibo che presto arriveranno nei negozi. Gli amiibo di Mario 8 bit si presentano più grossi dei normali pupazzetti e si prestano all'esposizione come trofeo nella nostra collezione. Anche gli altri amiibo di prossima uscita non hanno mancato l'appuntamento ed abbiamo sorriso nel vedere le carte di Animal Crossing in bella mostra, segno che tra poco potremo acquistarle anche noi.

A conclusione di questo reportage ci sorge spontanea una riflessione: Nintendo non è solita svelare troppe cartucce in un'unica occasione ed è forse questo il motivo di tanta delusione dopo il Digital Event (scelta aziendale condivisibile o meno ovviamente ndr.). Nonostante ciò, e per quello che abbiamo provato, seppur la presenza di qualche gioco in più avrebbe sicuramente cambiato il peso del piatto della bilancia, non possiamo lamentarci di quello che la casa Giapponese ha in serbo per noi. Diteci un po' il vostro pensiero su questa lineup Nintendo: noi intanto siamo già impazienti di riprovare con mano le prossime uscite...

SCHEDA
Cover

  • data d'uscita:
  • produttore:
  • sviluppatore:
Scheda completa...