Un’annata a dir poco da ricordare quella che si è appena conclusa, costellata da ottimi titoli e dall’avvento della nuova generazione di console. Giusto in tempo per le feste natalizie, Sony e Microsoft ci hanno deliziato con le loro due nuove macchine: PlayStation 4 e Xbox One, dando così il via ad una nuova promettente era videoludica. Dopo aver pubblicato la lista dei giochi in nomination nei vari premi del Gioco dell’Anno 2013, lo staff ha iniziato il suo lungo cammino verso la selezione dei vincitori, ben consci che non sarebbe stato facile con alcune categorie. Con giochi come Grand Theft Auto V, The Last of Us, Super Mario 3D World, DOTA 2… c’era davvero l’imbarazzo della scelta! Ma, una votazione è pur sempre una votazione ed anche quest’anno la redazione ha espresso le sue scelte. Chi si sarà accaparrato più premi? Quale è stato il miglior gioco in assoluto dello scorso 2013? Scopritelo in questo speciale dei vincitori del Gioco dell’Anno 2013 di VGNetwork.

Animazione Flash

The Last of Us non è graficamente ai livelli dei nuovi titoli PlayStation 4 o Xbox One (od anche PC), ma ha un pregio che gli ha permesso di spuntarla: spreme la PlayStation 3 come nessuno mai prima d’ora. Oltre ad avere un impatto scenografico di primo livello, combina insieme una realizzazione dei personaggi eccelsa ed alcune tra le più belle ambientazioni di questa generazione, costruendo paesaggi cittadini desolati, città in rovina e lugubri antri suburbani ricolmi di pericoli e tristezza. Un lavoro epico che lascia il segno, in un’intera generazione. 

The Last of Us è quello che potremmo definire un tripudio, in ogni comparto e settore. Sotto il profilo dell’audio, ad esempio, riesce a coniugare una recitazione ed un’emotività incredibile con una colonna sonora importante e mai banale, coinvolgendo il giocatore nell’apocalittico mondo concepito da Naughty Dog. Se si ha la possibilità di connettere un sistema Surround, poi, non ci sono modi per non godere per ogni istante ed ogni effetto sonoro presente in The Last of Us, i quali dipingono l’atmosfera di ansia, emozioni ed adrenalina. Giocare a The Last of Us non è solo vivere una spettacolare avventura, ma sentirne ogni respiro.

Pure quest'anno, come successo altre volte nei passati anni videoludici sono usciti più indie meritevoli, ma dovevamo sceglierne uno in particolare, come "portavoce" del genere, ed ecco qua la nostra decisione. Perché proprio Steamworld Dig rispetto ad altri? Forse non innova chissà cosa in meccaniche di gameplay, ma il suo stile unico e la giocabilità solida con tanto da esplorare e che richiede un pizzico d'astuzia, oltre al fatto che ogni nuova partita può generare un livello diverso, non ci hanno fatto pentire d'aver scelto questo diverte gioco platform\metroidvania che non vi nasconderà anche un po' di mistero e sorpresa durante la storia!

Sempre più spesso, alla ricerca di novità sorprendenti nel mondo videoludico, si guarda al nutrito mercato indie: non a caso quest’anno, dalla lotta delle nomination è uscito vincitore Guacamelee, il simpaticissimo titolo indipendente di Drinkbox Studios (già autori di Tales from Space). Chi meglio di un luchador messicano avrebbe potuto vincere la lotta, del resto? 
A partire dalle prime relase su console Sony, il brioso Guacamelee ci ha conquistato per il suo frizzante gameplay in coloratissime ambientazioni 2D, dove ogni elemento – dal luchador Juan al temibile Don Carlos Calanca – concorre ad un’immersione nello spirito messicano. 

Sebbene Xbox 360 abbia quasi finito il suo lavoro, Xbox One è stata lanciata con un discreto seguito di titoli interessanti. A spuntarla nelle nostre votazioni è stata l'ultima fatica di Turn 10, Forza Motorsport 5. Nonostante Max: The Curse of Broterhood si sia rivelata un'ottima sorpresa, il primo capitolo next-gen di Forza non ha tradito le aspettative: il solito modello di guida pressoché perfetto, splendida grafica e tante opzioni (seppure non come in passato) fanno la differenza nella nostra votazione per il GOTY Xbox 2013.

Come ogni anno, la categoria “domestica” di Sony offre moltissimo spettacolo sia sotto il profilo del mero impatto visivo che della giocabilità di per se: in un anno che ha visto l’avvicendarsi delle due generazioni di console, a strappare più consensi di tutti, con buona pace degli avversari ( e che avversari: uno tra tanti era l’ottimo Beyond: Two Souls! ) è stato The Last of Us, titolo dei Naughty Dog che è riuscito ad accaparrarsi la quasi totalità dei voti, andando a conquistare un successo che, alla luce dei dati riscontrati anche nelle votazioni delle categorie Goty parallele in cui era presente, risulta essere più che meritato sotto tutti i punti di vista!

Forse per molti non sarà esattamente una sorpresa, ma è comunque con orgoglio che annunciamo il vincitore del GOTY 2013 su Wii U, ovvero Super Mario 3D World. Nonostante nel corso dell'anno i giochi di spessore non siano mancati sulla console casalinga targata N, la nuova incarnazione di Mario è veramente un qualcosa di unico ed inarrivabile per il genere platform, un titolo che - tolto il protagonista sui palchi digitali da oramai oltre trent'anni - non fa che innovare, rinnovare e stravolgere ancora una volta tutto quello che avevamo visto fino ad oggi. Un'esplosione di divertimento ed immediatezza in pieno stile Nintendo, semplicemente travolgente.

Ebbene si, quest'anno Dota 2 vince indiscutibilmente il GOTY PC. Si tratta probabilmente di una vittoria che molti si aspettavano e che, in un certo senso, era stata già presagita dal trionfo di quest'ultimo su League of Legends nello scontro svoltosi a monte tra il MOBA di Valve e quello di Riot per accaparrarsi un posto tra i 5 migliori titoli di questa particolare stagione di PC gaming. Una stagione che ha sicuramente trovato nell'imporsi a tutti i livelli del fenomeno E-sports il suo elemento più caratterizzante e distintivo, il quale, a sua volta, già di per sè sarebbe sufficiente a giustificare una scelta che prima di tutto deve necessariamente porsi come una coerente rappresentazione delle evoluzioni del mondo PC. A supportare ulteriormente il trionfo di Dota 2 intervengono altre motivazioni impossibili da trascurare. Il gioco di Valve, infatti, non solo è riuscito a raccogliere ed a portare dignitosamente sulle proprie spalle la pesante eredità del suo storico predecessore, ma è stato anche in grado di proiettarsi in maniera dinamica verso future evoluzioni che ne hanno fatto il titolo per l'online attualmente più giocato. Il gameplay sofisticato, le possibilità pressochè illimitate di personalizzazione edi premi milionari degli International uniti ad una community in costante crescita hanno permesso a Dota 2 di riappropriarsi del trono dei MOBA che gli spettava di diritto. Complimenti, quindi, a Dota ed a Valve che si aggiudicano meritatamente il premio di quest'anno.

Tearaway è il titolo che si aggiudica il premio come miglior gioco per Playstation Vita del 2013. Lo stravagante platform Media Molecule ha catturato l’attenzione non solo della stampa specializzata ma anche del pubblico. In questo platform vestiremo i panni di Iota, un bizzarro messaggero intento a consegnare una lettera direttamente a noi. Grazie ai peculiari sistemi di input di Playstation Vita, Tearaway risulta essere un gioco ricco di spunti interessanti ed estremamente divertente, che fa della varietà e della qualità dell’azione i suoi punti di forza. Peccato solo per una longevità non molto alta, ma visto il prezzo contenuto a cui viene venduto gli si può perdonare questo piccolo neo.

Forse è una delle prime volte che il nostro premio viene assegnato a due videogames invece che a uno, ma è chiaro che il cuore della splendida esperienza di gioco di X e Y sia lo stesso e batte talmente forte da regalarci il Gioco dell'anno per Nintendo 3DS. Zelda, Animal Crossing, Fire Emblem e Luigi's Mansion hanno tutti il loro seguito di fan, ma un evento storico come l'arrivo dei primi capitoli di Pokémon in tre dimensioni non può che non finire in prima pagina nel fantastico 2013 della portatile Nintendo.

Ci eravamo lasciato con 10 titoli pronti a darsi battaglia per il premio più ambito: il gioco dell’anno, e dopo varie votazioni interne al gruppo redazionale possiamo darvi i nostri verdetti finali. Di giochi meritevoli ce ne sono stati molti lungo la scorsa annata ma era prevedibile una lotta a due per la vittoria finale! The Last of Us o Grand Theft Auto V? Questo il grande dilemma che ha diviso il nostro team negli scorsi giorni e che ci ha portati a questo verdetto!

Naughty Dog ce l’ha fatta di nuovo! Come accaduto due anni fa con Uncharted 3, anche quest’anno un loro titolo è riuscito ad accaparrarsi lo scettro di Gioco dell’Anno 2013. D’altronde le carte in regola per esserlo ci sono tutte: ottima ambientazione, gameplay convincente, qualitativamente eccelso e capace di trasportare il giocatore in quel mondo virtuale come pochi altri titoli. I fortunati possessori di PlayStation 3 hanno ricevuto una perla che conclude nel migliore dei modi il ciclo di vita della console e chissà cosa ci riserverà in futuro questa neonata serie. Noi non vediamo l’ora di rivedere Joel ed Ellie!

Se il metro di giudizio per il Gioco dell’Anno fosse stato solamente quello del successo commerciale, GTA V avrebbe vinto a mani basse. Mattatore di record su record, l’ultima fatica Rockstar giunge seconda dopo una lotta testa a testa, ma alla fine possiamo considerare anche lui un Gioco dell’Anno 2013. Purtroppo, con voti alla mano, ci deve essere un vincitore e dei vinti, ma questo non può negare il fatto che questo quinto episodio sia di notevole spessore. Possiamo tranquillamente parlare di nuovo standard per i titoli free roaming e l’apice della serie Grand Theft Auto, ancora una volta una hit come poche altre serie.

Giunto ormai al terzo episodio la serie Bioshock ha voluto strappare con il passato e cambiare locazione! Che dire… Columbia sa affascinare quanto Rapture! Sia critica che pubblico hanno apprezzato lo sforzo fatto da Irrational Games, ricca di emozioni e colpi di scena che tengono l’attenzione alle stelle dal principio alla fine. Per alcuni questo Infinte è addirittura il migliore tra i 3 capitoli finora realizzati ma crediamo che sia un’affermazione piuttosto personale. Meglio Rapture o Columbia? Giocateli tutti e poi decidete, nel frattempo Il terzo gradino del podio è pienamente meritato.

È sempre curioso vedere cosa gli utenti pensano dei giochi usciti sul mercato e teniamo molto in considerazione i commenti che riceviamo ai nostri articoli pubblicati ogni giorno. È stato per noi un vero piacere aver coinvolto tutti voi anche in queste importanti premiazioni del Gioco dell’Anno 2013 con un sondaggio a tema, che vi chiedeva semplicemente di votare quale è stato per voi il miglior gioco della scorsa annata. Con grande stupore il risultato finale è stato pressoché identico al nostro, ossia una lotta testa a testa tra The Last of Us e Grand Theft Auto V, che ha poi visto il titolo Naughty Dog avere la meglio. In terza posizione ben 3 giochi a pari merito: Super Mario 3D World, Bioshock Infinite e DOTA 2. Che sia sentore del fatto che in fondo pure noi siamo dei normali videogiocatori? Chissà, può anche essere che i prodotti sopra citati siano stati convincenti con noi ed altrettanto con tutti i consumatori sparsi in Italia. Il dubbio rimane ma il 2013 è stato senza alcun dubbio l’anno di The Last of Us!

Dobbiamo ammetterlo: quest’anno è stato davvero difficile scegliere il titolo che più di altri ha deluso, non perché non ce ne siano stati ma esattamente l’opposto! Stranamente questo è stata una categoria sulla quale abbiamo avuto un totale pareggio tra ben 3 nominati: The Walking Dead: Survival Instinct, Fighter Within e Alien: Colonial Marines. Dopo un po’ di ragionamenti abbiamo deciso che il flop di quest’anno è il capitolo di Alien, per diversi motivi… L’hype attorno al gioco era molto alto, specie per degli ottimi trailer mostrati ed una versione beta che lasciava promettere davvero bene. Il risultato finale invece è stato un prodotto incompiuto, accompagnato da un comparto grafico inspiegabilmente orfano di molti dettagli che ben avevano figurato nei precedenti video in-game. Se ci aggiungiamo anche un tempo di sviluppo considerevole il risultato finale è tutt’altro che positivo ed anche le vendite non sono andate come sperato.

SCHEDAGIOCO
Cover

  • data d'uscita:
  • produttore:
  • sviluppatore:
Scheda completa...