Il paradosso di Flappy Bird

Un'insolita storia mobile Scritto da Orlando "Araton92" AitaMailil 25 febbraio 2014
Il paradosso di Flappy Bird Speciale

Ormai tutti conosciamo le grandi potenzialità dei device mobile nell’ambito videoludico. Proprio per questo, negli ultimi anni è stato possibile ammirare e giocare diversi titoli che hanno saputo sfruttare al meglio le potenzialità hardware di questi dispositivi e quindi offrire un’eccellente esperienza videoludica al giocatore. Nell’affollatissimo panorama del mobile gaming, ha fatto per la prima volta la sua apparizione anche il piccolo team vietnamita Gears che con Flappy Bird, simpatico gioco arcade sviluppato in 48 ore, è riuscito ad attirare milioni e milioni di persone, fino a diventare un fenomeno globale a tutti gli effetti, per quanto inaspettato. 


Un successo inaspettato

Probabilmente la maggior parte di voi che leggerà questo speciale avrà sicuramente sentito parlare del fenomeno Flappy Bird, endless runner sviluppato da Nguyen Ha Dong, programmatore vietnamita, giovane “volto” di questa vicenda. Già disponibile dal maggio scorso sui vari store, Flappy Bird si è imposto solo da poco nelle classifiche dei giochi mobile trasformandosi in un vero è proprio fenomeno capace di far guadagnare 50 mila dollari al giorno al suo sviluppatore tramite dei piccoli banner pubblicitari che spuntano alle due estremità dello schermo durante il gioco. Il gameplay in sé è molto semplice: non dobbiamo fare altro che controllare tramite touch screen un uccellino un po’ goffo e cercare di attraversare gli stretti spazi che lasciano liberi alcune tubature posti in alto e in basso, assolutamente senza toccarle o sfiorarle pena il gameover. Ogni tubatura superata vale un punto e l’obiettivo principale è quello di ottenere il punteggio più alto possibile, che non è per niente semplice! (Personalmente sono riuscito a passare con tanta fatica 86 tubature! ndr). 

Lo stile grafico di Flappy Bird non è uno dei migliori, ma ricorda i vecchi titoli a 8 e a 16 bit, con un’ omaggio alle tubature verdi di Super Mario Bros. Nonostante una grafica “semplice” e un gameplay per nulla complesso, Flappy Bird è riuscito a scalare le classifiche ed è diventato così il gioco mobile più scaricato. Bisogna fare un apprezzamento all’idea avuta da Nguyen Ha Dong , idea molto semplice sviluppata in pochi giorni ma allo stesso tempo capace di attirare l’attenzione di milioni di persone. A proposito, quante tubature siete riusciti a oltrepassare?


Gioco "fenomeno" con un inizio...

Flappy Bird ha dietro di sé una storia originale. Lanciato nel maggio 2013 prima su Apple Store e solo in seguito su Google Play nel giro di pochi mesi è diventato uno dei giochi mobile più conosciuti e scaricati, tanto che per alcuni aveva raggiunto la popolarità di Angry Birds e Candy Crush.

Ricapitoliamo: il gioco ha portato nelle casse del suo sviluppatore 50.000 $ al giorno. Allora ci chiediamo perché il suo creatore ha deciso di toglierlo dagli Store?Molte sono le ipotesi che hanno spinto Nguyen a toglierlo dal mercato mobile; a noi non resta altro che sbizzarrirci con le interpretazioni. Una delle ipotesi più quotate afferma che molto probabilmente Nguyen non esiste: sarebbe un hacker che ha voluto provare al mondo le falle esistenti nei vari store. Un’altra ipotesi è quella che Nguyen sia un genio dei videogame che ha dimostrato l’inutilità e l’inefficienza delle app purchase. Per chi non lo sapesse le app purchase o meglio freemium sono quelle app o giochi come Angry Birds Go o Candy Crush che possono essere scaricati gratuitamente dagli store, ma per avanzare di livello bisogna comprare degli oggetti o potenziamenti tramite denaro reale.


... e una fine

Anche se Flappy Bird ha guadagnato il primato nelle classifiche dei download, diventando un gioco “fenomeno”, a molti non è andata giù questa popolarità che aveva ottenuto. Nel giro di poco tempo la rete si è riempita di video, di tweet e di post contro Nguyen Ha Dong. In seguito molti l'hanno accusato di avere copiato la grafica e alcune meccaniche di gioco di altri titoli usciti in passato come Super Mario Bros. Forse per questi motivi che abbiamo elencato, il 9 febbraio Nguyen ha annunciato tramite un tweet che il gioco sarebbe stato ritirato dagli store, spiegando che non riusciva a sostenere la popolarità (non voluta) del suo titolo.

Di sicuro, ne hanno approfittato i suoi vari concorrenti. Infatti, nei giorni scorsi sui diversi store sono spuntati giochi molto “simili”, come Smarcle Flyer, Flappy Fish (che personalmente ho avuto modo di provare, ndr.), Flappy Pig, che presentato la stessa grafica e le stesse meccaniche di gioco. Addirittura, non apppena Flappy Bird è stato tolto dal mercato, su Ebay è nato un mercato parallelo dove, a prezzi altissimi (!), si vendono tablet, smartphone con Flappy Bird integrato.

Un ottimo risultato per un videogame sviluppato in pochi giorni, che mette in risalto quelle che sono le opportunità del mercato mobile: principalmente, offre la possibilità a programmatori indipendenti e piccoli team di produrre, con budget ristrettissimi, prodotti con un certo appeal sul pubblico. Proprio come è successo a Nguyen con il “fenomeno” Flappy Bird. 

SCHEDA
Cover

  • data d'uscita:
  • produttore:
  • sviluppatore:
Scheda completa...