Romics 2013 - Edizione Primaverile

Un nuovo viaggio nel mondo dei fumetti insieme ai nostri inviatiScritto da Marco "EvilMarkus" InchingoliMailil 12 aprile 2013
Romics 2013 - Edizione Primaverile Speciale
Ogni appassionato di fumetti che si rispetti, ma non solo, ha un appuntamento annuale a cui non può assolutamente mancare, la fiera del fumetto, oramai presente in ogni città... ed in questo caso abbiamo avuto modo di assistere alla nuova edizione del Romics. Se qualcuno di voi si stesse chiedendo come mai la manifestazione sia stata fatta così in anticipo rispetto al periodo solito invernale, la risposta è che da quest’anno il Romics avrà ben due edizioni: una primaverile e una invernale. Quindi, quale miglior modo per celebrare l’avvento della primavera se non fare due passi nel fantastico mondo dei fumetti e dell’animazione? Noi eravamo ovviamente presenti e abbiamo davvero molto da raccontare, quindi se avete voglia di sapere com’è andata la nostra avventura al Romics e cosa ci ha riservato quest’anno la fiera, non vi resta che proseguire il nostro speciale dedicato.

Stand e cosplay per tutti i gusti

Una volta approdati alla fiera ci siamo subito precipitati verso il primo padiglione, quello dedicato allo shopping. Questo pullulava ovviamente di stand di ogni tipo, dove ogni appassionato di anime, manga, videogames e fumetti vari avrebbe veramente l’imbarazzo della scelta. Nel nostro giro abbiamo ad esempio avvistato alcuni modellini piuttosto interessanti dedicati ai supereroi Marvel di dimensioni piuttosto suggestive, come un Captain America di tutto rispetto, sia in versione moderna che in versione da soldato della seconda guerra mondiale. Ma non poteva mancare anche uno splendido Iron Man dalla grande imponenza, nei panni dell’armatura Hulkbuster, ovvero quella creata appositamente per tentare di sconfiggere il gigante verde nella mini serie World War Hulk. Ovviamente, la presenza di splendide vetrine dedicate al mondo degli anime e dei manga non poteva venir meno, e così ecco una vasta scelta di action figures che ritraevano i più celebri personaggi dei cartoni animati giapponesi. Noi abbiamo avuto modo di ammirare alcuni modellini di JoJo, celebre fumetto nipponico, ma anche i più popolari Naruto & Co., la ciurmaglia di One Piece, alcuni guerrieri di Dragon Ball Z, ma anche un notevole Gatsu di Berserk e tanto altro ancora. Anche per ciò che riguarda l’ambito videoludico si potevano trovare delle gustose offerte con stand che proponevano titoli vecchi e nuovi a prezzi decisamente abbordabili. Insomma, da come avete capito si poteva trovare di tutto, e per quanto ci riguarda ci siamo portati a casa una t-shirt Marvel raffigurante il potente Hulk e tre piccoli modellini de La Cosa, Spider Man e Batman. Ma passando ora al Cosplay, non vi abbiamo detto che con noi avevamo sempre il nostro Otaku redazionale EvilMarkus, che stavolta ha portato un costume davvero particolare e originale, Sodom di Final Fight. Probabilmente alcuni di voi non lo conosceranno, ma si tratta di uno dei boss del summenzionato beat’em anni ’90 di Capcom, forse uno dei più noti in ambito videoludico. Purtroppo non tutti i presenti alla fiera avevano una conoscenza tale da conoscere il personaggio e solo in pochi eletti hanno riconosciuto il Cosplay, anche se quei pochi hanno lodato molto la creatività e l’originalità della maschera. Dopo questa piccola citazione passiamo però anche ai Cosplayer presenti in fiera, che come ogni anno erano davvero di tutti i colori, dai classici supereroi ai personaggi di Naruto, da Halo a Bleach, ma anche delle new entry come la nuova Lara di Tomb Raider, Juliet di Lollipop Chainsaw e tanti altri. Alcuni potete trovarli nelle nostre immagini a corredo dell’articolo.

Film, videogiochi e tanto altro

Subito dopo il nostro giro di acquisti abbiamo proseguito la nostra avventura approcciando il secondo padiglione, quello dedicato all’intrattenimento, quest’anno molto più ampio e con molti più eventi al suo interno. In primis, il padiglione era pieno zeppo di locandine dei nuovi film in uscita, come ad esempio Iron Man 3, Man of Steel, Pacific Rim e alcuni dedicati ai nuovi film d’animazione come Turbo o Epic. Tra l’altro per la fiera si aggiravano proprio dei Cosplayer che promuovevano appunto i suddetti film o anche il già uscito The Croods. Nella gigantesca location erano molti gli spazi espositivi, tra questi non possiamo non segnalarvi quello di Superman, che avendo appena compiuto i suoi 75 anni, è stato per l’occasione celebrato con una mostra a tema. L’esposizione comprendeva diverse tavole tra cui copertine vecchie e nuove dei vari fumetti dell’uomo d’acciaio, oltre a disegni in cui venivano illustrati anche altri personaggi del mondo DC come Flash, Lanterna Verde e il mitico Batman. Proprio riguardo quest’ultimo non possiamo non menzionare la presenza ancora una volta dello stand Gotham Shadows, che permetteva ai visitatori di farsi fotografare insieme al bat segnale, ai gargoyle di Gotham City e ai più noti personaggi che la popolano, come appunto Batman, il Joker, Catwoman, Bat Girl, l’Enigmista, Due Facce, Nightwing e tanti altri. Dai supereroi, ora ci spostiamo al mondo fumettistico! Infatti, nella giornata del 6 Aprile è stato celebrato anche un altro personaggio, questa volta un noto disegnatore italiano scomparso purtroppo un paio di anni fa, ovvero Sergio Bonelli, autore di pietre miliari del fumetto italiano come Dylan Dog, Tex, Zagor e molti altri. Per festeggiare il maestro è stata allestita all’interno del padiglione una lunga tela dove tutti potevano disegnare e omaggiare così l’artista. Ma non è tutto... per ricordare una delle sue opere di maggior successo, Tex, è stato adibito un vero e proprio campo indiano, con tanto di tende, proiezioni, statue, gadget e quant’altro, tutto a tema. Immancabili anche gli stand di Star Wars della 501st Legion Italica Garrison, con la possibilità di farsi fotografare con i vari personaggi della saga fantascientifica negli scenari tipici della serie, come ad esempio la Morte Nera. Altra novità dell’edizione di quest’anno era un palchetto montato al centro della grande sala dove i vari Cosplayer si esibivano e mostravano i loro costumi, in modo da farsi giudicare poi dal pubblico che per la prima volta poteva votare il proprio preferito attraverso internet, sul sito ilike.tv. Ma in tutto questo potevano mancare i nostri amati videogames? Ovviamente no, infatti nell’area espositiva erano presenti diverse postazioni con Call of Duty: Black Ops II e Halo 4, con i quali era possibile giocare insieme ad altri appassionati, inoltre per tutti gli amanti dei giochi calcistici c’era perfino un torneo di FIFA 13 con tanto di telecronaca in diretta.

Non morti e robottoni?!

Nel corso del Romics abbiamo avuto modo di assistere ad un’intervista rilasciata a Goldy. Per chi non l’avesse mai sentito nominare si tratta di un noto Cosplayer giapponese, conosciuto per via dei suoi Cosplay ispirati ai robottoni tanto amati nelle terre del Sol Levante. Ovviamente l’artista non poteva venire a mani vuote, ed infatti non appena ha messo piede sul palco ha mostrato in tutto il suo splendore un Cosplay del Gurren Lagann, in tutto e per tutto identico alla sua controparte animata. Subito dopo il Cosplayer ha dovuto mettere via l’imponente costume per poi mettersi a disposizione per le domande del pubblico presente. Dalle risposte date dal giapponese sono venute fuori delle curiosità molto interessanti. Ad esempio siamo venuti a sapere che Goldy per le sue armature utilizza un tipo di plastica acquistabile solo in Giappone e facilmente modellabile, ma anche che ha approcciato il mondo del Cosplay per un solo scopo comunicativo, difatti non è appassionato né di manga né di anime, definendosi lui stesso un giapponese atipico. Dopo aver soddisfatto le curiosità del pubblico, Goldy ha lasciato il palco del Romics e noi ci siamo diretti verso un altro grande evento della fiera, la Zombie Walk di The Walking Dead. Una volta arrivati sul posto inconsapevoli di cosa stava per accadere, abbiamo subito notato dei soldati appostati in vari punti del padiglione, improvvisamente due ragazze sul palco hanno incominciato a urlare a squarciagola intimandoci di andare via e che un pericolo incombente sarebbe presto sopraggiunto. All’improvviso dei cartonati del Romics sono cominciati a cadere uno dopo l’altro e la sigla di The Walking Dead è subito partita a tutto volume con strani rumori di sottofondo. Finalmente si sono poi mostrati i protagonisti indiscussi dell’evento, gli zombie, che hanno cominciato ad attaccare i soldati mentre loro cercavano di difendersi in ogni modo possibile. Insieme hanno poi incominciato a sfilare tutti lungo la sala, tra l’altro alcuni vaganti erano talmente entrati nella parte che sembravano davvero usciti dalla serie televisiva. Inoltre, alcuni di essi erano anche dei Cosplayer, mettendo in scena una vera e propria infestazione in piena fiera. Non c’è che dire, veramente una bella iniziativa. Purtroppo il nostro viaggio nel mondo dei fumetti e dell’animazione termina ancora una volta, ma niente paura perché ad Ottobre si terrà l’edizione invernale del Romics e noi ovviamente saremmo di nuovo sul posto per offrirvi il più totale dei coverage. (e prima avremo anche il Lucca Comics & Games) Vi lasciamo quindi alle foto e al video della Zombie Walk.
Buona visione a tutti e alla prossima edizione.
IFrame
SCHEDA
Cover

  • data d'uscita:
  • produttore:
  • sviluppatore:
Scheda completa...