VGNetwork Plus - Giugno 2016

Le Plus c'est PlusScritto da Francesco "Zio Gigietto" Paternesiil 03 giugno 2016
VGNetwork Plus - Giugno 2016 Speciale

Ciao a tutti, ci siete? 
Lo chiedo perché, dopo un maggio frizzante come quello di quest’anno è davvero dura mettersi a leggere qualcosa sul computer o sul telefono, soprattutto se abbiamo giochi del calibro di DOOM e Overwatch ad attenderci nella console, per non parlare dele espansioni appena uscite dei GDR più belli dell’anno, tra Far Harbor per Fallout 4 e Blood & Wine per The Witcher 3 di cui vi daremo presto il nostro parere. Sony però è stata previdente, promettendoci un mese fatto di sport, paura, arguzia e un po’ di botte che fan sempre bene, per iniziare i mesi estivi con il botto.


Ecco a voi VGNetwork Plus con i giochi Plus di Giugno 2015.


NBA 2K16 [PS4]

Se in ambito calcistico la guerra infinita tra FIFA e PES continua ad andare avanti senza sosta, sui campi lignei del basket il gioco di riferimento continua ad essere di sponda 2K. NBA 2K16 è una summa degli enormi risultati conseguiti dall’azienda californiana, in grado di portare sulle nostre console una delle esperienze più appaganti per i fan del basket, a partire da un comparto grafico che sfiora il fotorealismo fino alle numerose modalità disponibili, inclusa una modalità carriera realizzata con la supervisione del celebre regista Spike Lee, Livin’ da Dream. Se invece non avete dimestichezza con parquet colorati e tiri da 3, resta comunque un’ottima occasione per giocare gratuitamente ad uno dei titoli sportivi migliori in circolazione.


Gone Home [PS4]

Abbandonare gli studi per viaggiare, chi è che non lo sogna? Andare a scoprire luoghi letti solo sulle brochure delle vacanze, conoscere idee, mondi nuovi e diversi dal nostro. Questa, in summa, è ciò che accade a Kaitlin, ragazza statunitense che passa un anno all’estero per poi tornare a casa. Tutto molto bello, se non fosse che 365 giorni possono cambiare l’esistenza di un’intera famiglia, fra traslochi e segreti che rimangono nascosti. Kaitlin torna infatti a Arbor Hill, la nuova casa dei suoi genitori, trovandola vuota. Gone Home da quindi il la ad un gioco fatto di esplorazione, calato in un’atmosfera anni ’90 assolutamente perfetta, alla ricerca di indizi e dettagli che ci faranno capire cosa è successo ai nostri familiari durante l’anno di assenza, nel bene, ma anche nel male. L’unico limite di questo gioco è la vostra curiosità: siate affamati di scoperte ed avrete diverse ore di qualità in vostra attesa.


Echochrome [PS3]

Nemmeno a farlo apposta, il mese scorso citai un puzzle game iconico per il mondo console moderno ed ecco quindi l’opportunità di provarlo gratis su PlayStation 3. Echochrome è infatti un puzzle che si diverte a prendere in giro le nostre sinapsi e il senso della vista, ispirandosi alla prospettiva e ai tanti tiri mancini che mandano in confusione la nostra mente. Il suo design minimalista nasconde profondità e idee geniali, quasi degne del maestro Maurits Cornelis Escher, passato alla storia per le sue opere visionarie e quasi incomprensibili. Un puzzle game del genere non può mancare nel vostro curriculum di buon giocatore, ma attenti: non fidatevi troppo di ciò che vedete!


Siren: Blood Curse [PS3]

Quando si parla di horror, tanti pensano ai grandi maestri americani, ma anche quelli di casa nostra come Dario Argento e Lucio Fulci, ma anche i giapponesi non scherzano mica. Ecco che quindi ci pensa Sony a ricordarcelo con Siren: Forbidden Curse, ultimo capitolo della serie Forbidden Siren in grado di terrorizzare milioni di giocatori. La trama del titolo ruota attorno ad un villaggio giapponese ritenuto scomparso da oltre trent’anni, teatro di macabri rituali ad opera di esseri demoniaci. Tutto ciò che conosceremo della storia sarà visto attraverso dodici episodi distinti, attraverso gli occhi di dodici personaggi tutti con le loro caratteristiche distinte che offriranno uno sguardo a 360° su quel che sta succedendo nel villaggio e le presenze che lo abitano. Una piccola perla horror da godersi col fiato sospeso.


God of War: Chains of Olympus [Cross-buy PSP/PSVITA]

Dopo esserci divertiti con Ghost of Sparta il mese scorso, adesso è il turno del secondo gioco della saga di God of War su PSP. God of War: Chains of Olympus è un prequel del primo gioco della serie, nel quale conosceremo le reali origini di Kratos, dalle sue prime imprese fino alla caduta, salvo poi essere assistito da Ares ed il suo dono: le Lame del Caos. Sul gameplay c’è poco da dire, è il buon vecchio ammazzatutti di casa Sony, abbellito da una trama particolarmente toccante e un comparto grafico che tuttora lascia di stucco, memore delle capacità di PlayStation Portable ben sfruttate da Ready at Dawn, nonché un’altra occasione di sentirsi un Dio della Guerra in formato tascabile.


Little Deviants [PSVITA]

Il nostro giro di giochi si chiude con Little Deviants, titolo di lancio per PlayStation Vita pensato per mostrare al mondo tutte le caratteristiche peculiari della console. Nei trenta minigiochi presenti, infatti, l’uso dei tasti convenzionali è sostanzialmente abolito, favorendo invece touch screen anteriore e posteriore, giroscopio e microfono per muovere i piccoli deviant e fare il miglior punteggio possibile, da confrontare opportunamente con i propri amici. Un gioco discreto ma che affascina per il buon uso delle potenzialità della portatile Sony, nel bene e nel male, lasciando anche un po’ di amaro in bocca per quel che avrebbe dovuto fare Vita ma che, onestamente, non ha saputo fare sempre bene.

Adesso diteci la vostra: vi piace la selezione di giochi fatta da Sony? Quali sono i titoli che vorreste vedere su PlayStation Plus?

SCHEDA
Cover

  • data d'uscita:
  • produttore:
  • sviluppatore:
Scheda completa...