VGNetwork Plus - Novembre 2015

Le Plus c'est PlusScritto da Francesco "Zio Gigietto" Paternesiil 11 novembre 2015
VGNetwork Plus - Novembre 2015 Speciale

Novembre è da sempre considerato il mese del Natale dei videogiocatori: tutte le uscite dell’anno si concentrano in questi trenta giorni di fuoco dove generalmente arrivano i titoli commerciali più richiesti. Sicuramente molti di voi saranno già nelle zone di guerra futuristiche di Call Of Duty: Black Ops III nel momento in cui scriviamo e, al momento della pubblicazione, altri di voi affolleranno le lande contaminate di Fallout 4.

Qualunque sia il vostro luogo videoludico, non dimentichiamoci dei giochi che Sony ogni mese ci dona, in prospettiva anche del compleanno di PlayStation 4 il 29 Novembre prossimo.

Ecco a voi VGNetwork Plus con i giochi Plus di Novembre 2015.


The Walking Dead: Season 2 [PS4]

Quando si parla di avventure grafiche, generalmente LucasArts è il primo nome che viene in mente. Subito dopo, però, arriva Telltale Games. Il developer californiano si è specializzato nella creazione di avventure interattive degne di nota ispirate a brand storici come Sam & Max e Ritorno al Futuro, ma anche nomi popolari come Game of Thrones e The Walking Dead. In tal caso, Sony ci propone proprio The Walking Dead: Season Two, seguito dell’avventura dedicata all’epidemia zombie raccontata nelle pagine fumettose di Robert Kirkman e trasposto in televisione da HBO: nei panni di Clementine, una bambina che ha perso i genitori durante l’apocalisse zombie, affronteremo cinque episodi pieni di paura, nella continua lotta alla sopravvivenza contro la morte che ormai imperversa in ogni dove.

Ovviamente è obbligatorio aver giocato alla prima stagione del gioco per non perdere troppi dettagli della trama e, soprattutto, armarsi di vocabolario poiché il gioco è completamente in inglese.


Magicka 2 [PS4]

​In cucina spesso si sperimenta ma, spesso e volentieri, è sempre la semplicità a spuntarla. Deve essere stato questo, almeno credo, il motivo principale per cui Magicka 2 funziona e diverte. Un gioco semplice creato soprattutto per essere fruito in compagnia, alle prese con una terra ormai desolata e che ha portato all’estinzione dei maghi lasciandone in giro da uno a quattro, in base ai giocatori che vi accompagneranno in questa delirante avventura. Si perché oltre a meccaniche di gameplay molto semplici, ci troviamo di fronte ad un titolo dall’alta difficoltà e che spinge sulla collaborazione tra maghi per attacchi devastanti e, più in generale, al massacro totale di ogni nemico che ci si parerà davanti, in pieno stile Diablo ma con molto più huomur e citazionismo estremo, una piccola grande perla marchiata Paradox Interactive che sicuramente vi stupirà.


Mass Effect 2 [PS3]

Mass Effect è sicuramente una delle serie più famose della scorsa generazione: il gioco fantascientifico di Bioware ha saputo conquistarsi l’amore del pubblico grazie a meccaniche di stampo ruolistico unite al gameplay tipico dei TPS, supportato da una narrazione eccelsa e la possibilità di influenzare direttamente gli eventi che andremo ad affrontare in base alle nostre decisioni. Pur essendo il secondo capitolo del gioco (il primo è recuperabile in digitale sul PSN ad un prezzo stracciato), Mass Effect 2 lima molti dei difetti della prima uscita offrendo ai giocatori moltissime ore di gioco in giro per la galassia, nel tentativo di stanare e distruggere una nuova, temibile minaccia che rischia di distruggere l’universo che noi tutti conosciamo e i pochi che ancora non ci hanno messo le mani sopra potrebbero scoprire un’incredibile perla ormai old gen ma ancora molto, molto valida.


Beyond Good and Evil [PS3]

Michel Ancel è un personaggio forse poco noto tra i videogiocatori, eppure parliamo di un genio nascosto ai riflettori che ha dato tanto al videogioco: parliamo infatti del creatore di Rayman, uno dei platform più interessanti mai creati che nelle sue ultime incarnazioni, Origins e Legends, ha fatto divertire tutti con un gameplay vecchio stampo e una realizzazione tecnica eccellente grazie a UBIArt, motore grafico visto all’opera anche in Valiant Hearts. L’altro gioco è invece Beyond Good & Evil, un’opera commercialmente fallimentare ma acclamatissimo da pubblico e critica, abbastanza da guadagnarsi lo status di cult game grazie ad una realizzazione eccezionale, un titolo che mescola azione stealth, spy story e una trama particolarmente affascinante. Personalmente non voglio dirvi altro se non: giocate a questo gioco, innamoratevi di Jade e della sua storia e riflettete sullo strano mondo dei videogiochi.


Dragon Fin Soup [Cross-buy PS4/PS3/PSVITA]

Red Robin è una cacciatrice di taglie affetta da alcolismo che vive in un mondo fantasy alquanto grottesco cresciuto sulla schiena di una tartaruga gigante. Nel caso ciò non bastasse a destare la vostra attenzione nei confronti di Dragon Fin Soup, sappiate anche che ci troviamo di fronte ad un mix di GDR tattico e roguelike puro con dungeon procedurali che cambieranno sempre lasciando sempre l’effetto sorpresa intatto ad ogni partita. E se ancora non siete soddisfatti, potrete gustarvi sia una modalità storia che vi racconterà il passato travagliato di Red Robin, sia una modalità sopravvivenza del tutto simile a titoli come Don’t Starve e che renderanno il gioco abbastanza interessante per tutti. E se non siete ancora convinti, beh, c’è sangue e umorismo volgare, di più non so che dirvi.


 

InviZimals [PSVITA]

Prima dell’avvento degli smartphones la realtà aumentata alla portata di tutti era una chimera, al pari del cinema 3D e tante altre cose che hanno finito per diventare quasi parte della quotidianità al giorno d’oggi. In tutto questo, su PSP sbarcava Invizimals, gioco con meccaniche “pokémonose” che sfrutta la realtà aumentata per scovare nel nostro mondo una gran varietà di mostri nascosti agli occhi di tutti tranne che a quello elettronico della telecamera di PlayStation Vita, un sistema messo a punto dal famoso ingegnere giapponese Keni Nakamura che, già che siamo, ci chiederà anche di fare delle ricerche per conto suo e tentare di studiare le creature scovandone il più possibile e, se capita, anche di affrontare delle battaglie con loro.

Tolto il senso di dejà vu, Invizimals è comunque un titolo interessante se non altro per una fruizione decisamente diversa dal solito, unendo le carte di realtà aumentata (se non le avete, potete procurarvele qui) e il resto lo farà la vostra creatività.

Adesso diteci la vostra: vi piace la selezione di giochi fatta da Sony? Quali sono i titoli che vorreste vedere su PlayStation Plus?

SCHEDA
Cover

  • data d'uscita:
  • produttore:
  • sviluppatore:
Scheda completa...