VGNetwork Plus - Settembre 2016

Le Plus c'est PlusScritto da Francesco "Zio Gigietto" Paternesiil 06 settembre 2016
VGNetwork Plus - Settembre 2016 Speciale

Parafrasando i cari e vecchi Righeria, mi verrebbe da dire “L’estate sta finendo, un anno se ne va, mettiam da parte i soldi, con quello che uscirà”. 
Eh si, dai, chi più chi meno, stiamo tutti tornando alla nostra routine quotidiana di lavoro, scuola e università ma, essendo videogiocatori doc, ci rendiamo anche conto che sta per arrivare un quadrimestre ricchissimo di novità, tra giochi, console, realtà virtuale e tanto altro, tutte cose che vi abbiamo raccontato e ancora vi stiamo raccontando dalla Gamescom 2016. Nonostante ciò, ci sono anche cose che non si devono comprare, come i giochi della IGC di PlayStation Plus che, questo mese, sembra riprendersi un po’ dagli ultimi mesi un po’ più magri del solito, proponendo dei titoli davvero interessanti.

Ecco a voi VGNetwork Plus con i giochi Plus di Settembre 2016.


Journey [Cross-Buy PS4/PS3]

Siamo in un’era in cui il videogioco si sta evolvendo senza sosta, una maturazione che sta portando il media a intraprendere scelte azzardate ma, allo stesso tempo, a crescere e a dare emozioni che difficilmente sono riscontrabili da altre parti. Journey è sicuramente uno di quei titoli, un gioco dove apparentemente non si gioca, dove non c’è un reale obiettivo e tanto meno cose da fare. Eppure parliamo di uno dei giochi di punta di PlayStation 3, disponibile su PlayStation 4 da un annetto e che finisce nella IGC dove, forse, potrà finalmente incontrare il successo di pubblico che si merita. Difficile non immedesimarsi mentre vaghiamo in un deserto nel quale civiltà passate hanno lasciato segni del loro passaggio, incontrando di tanto in tanto altri pellegrini con cui non potremo comunicare verbalmente ma solo tramite sinuosi movimenti. Come già dissi nella mia recensione, andate subito sul PlayStation Store, scaricate Journey e giocatelo: se non ora che è gratis, quando?


Lords of the Fallen [PS4]

Hidetaka Miyazaki è probabilmente uno dei game designer più importanti degli ultimi anni e a testimoniarlo ci sono dei veri capolavori come Bloodborne e Dark Souls III. Tutti coloro che amano questo genere di giochi, me compreso, saranno dunque molto contenti di Lords of the Fallen, titolo sviluppato dallo studio tedesco Deck 13 e che propone un’avventura gotica action RPG che, pur non avvicinandosi ai picchi della serie di From Software, si è rivelato un gioco molto interessante grazie a delle idee valide, seppur non raffinatissimo ad un’occhiata generale. Resta comunque un gran bel gioco su cui passare diverse ore, in attesa di avere maggiori informazioni su The Surge, sempre in sviluppo da Deck 13 e che offrirà un’ambientazione sci-fi che ci attira molto.


Prince of Persia: Le sabbie dimenticate [PS3]

Pochi principi possono vantare un regno così longevo come quello di Ubisoft: Prince of Persia è una saga storica e Prince of Persia: Le Sabbie Dimenticate ci fa capire la validità delle nostre affermazioni. Dopo l’episodio cel-shading, il Principe torna nel suo ambiente naturale, tra sezioni platform ricche di adrenalina a combattimenti all’ultimo sangue e poteri magici spettacolari legati agli elementi terreni, nonché delle fidate Sabbie del Tempo che ci permetteranno di ridere anche della morte. Forse un po’ troppo breve, certo, ma non per questo non intenso e noioso.


Datura [PS3]

In principio Datura sembrava promettere bene: una walking experience non dissimile da quanto visto in giochi come Everybody’s Going to the Rapture e simili, con enigmi che, una volta risolti, ci aprono nuovi passaggi e scorci sulla nostra vita, nel bene e nel male.
 Quel che si ha alla fine in realtà è un titolo un po’ troppo legnoso in termini di controlli e piuttosto semplice, lasciando intendere una certa inesperienza in giochi simili. Nonostante ciò, Datura si rivela come una piccola avventura di una manciata d’ore dove attraverseremo i ricordi della nostra vita, ispirandosi al fatto che, in punto di morte, una persona possa rivedere tutte le fasi della sua vita. Affascinante sulla carta, ma non nella realizzazione finale.


Badland [Cross-Buy PS4/PS3/PSVITA]

Torniamo a parlare di titoli mobile di successo e che trovano su console una seconda giovinezza: Badland fa parte della categoria ed è un platform action dal design oscuro e bizzarro dove dovremo attraversare una foresta ricca di ostacoli e dispensatori di morte. I problemi aumenteranno col passare delle ore, giacchè la notte rende tutto questo mix ancor più letale. Il trial and error sarà essenziale, grazie ad enigmi studiati al millimetro e una difficoltà non proprio accondiscendente. Su Vita il gioco si rivela valido tanto quanto le sue trasposizioni per console fissa, dunque preparatevi ad affrontare l’ennesimo viaggio mortale a portata di mano.


Amnesia: Memories [PSVITA]

Otome, genere giapponese che comprende dating sim per donne. Perché vi dico questo? Perché Amnesia: Memories è proprio un gioco di questo tipo: un incidente causato da uno spiritello mentale ci fa perdere la memoria e dovremo quindi cercare di tornare alla nostra vita normale ma, soprattutto ricordarci chi è il nostro fidanzato. Contrariamente a quanto accade di solito, siamo già coinvolti in una relazione e dunque dovremo anche cercare di non distruggere la coppia mentre recupereremo i dettagli della nostra esistenza. Un titolo estremamente particolare a metà tra un investigativo e un romanzo rosa che potrebbe non essere il titolo della vita, ma tanto è gratis, perché non provarlo?

Adesso diteci la vostra: vi piace la selezione di giochi fatta da Sony? Quali sono i titoli che vorreste vedere su PlayStation Plus?

SCHEDA
Cover

  • data d'uscita:
  • produttore:
  • sviluppatore:
Scheda completa...