Who needs gold when you have Live Gold? - Marzo 2016

I titoli in regalo con l'abbonamento Live, sviscerati per voiScritto da Luca "lou" Marinelli BrambillaMailil 27 febbraio 2016
Who needs gold when you have Live Gold? - Marzo 2016 Speciale

Febbraio dura meno degli altri mesi dell’anno, e in questo 2016 conta 29 giorni; Gli abbonati Live Gold potranno quindi mettere le mani sui giochi del mese con due giorni di anticipo rispetto al mese scorso… che fortuna eh! Anche questo mese Microsoft propone quattro titoli di generi totalmente diversi tra loro, e tutti e quattro usciti fisicamente, in smacco alla politica quasi esclusivamente orientata agli indie di Sony, che tanto infastidisce l’utenza (io personalmente l’apprezzo). Ad ogni modo, questo mese ci troviamo di fronte un’avventura grafica investigativa e un souls-like per quanto riguarda Xbox One, mentre i possessori della sola sorella minore - o maggiore in termini anagrafici, fate voi – vedrà il rilascio gratuito di un RTS e di uno sparatutto open world prevalentemente cooperativo.

Sfogliamo insieme i Games With Gold di marzo!


Sherlock Holmes: Crimes & Punishment [XBOX ONE]

(1 - 31 marzo)

Sviluppato dai Frogwares, che a giudicare dal loro portfolio hanno una preparazione non indifferente sul tema, Sherlock Holmes è un’avventura grafica investigativa ispirata ai racconti di Sir Doyle. Ok, era abbastanza scontato. Il nostro investigatore, ed il giocatore con lui, si troverà ad affrontare sette casi distinti e slegati tra loro, da risolvere mettendo in relazione le prove e le testimonianze, oltre a dei puzzle che non potranno che far piacere agli amanti delle avventure che furono. Nonostante una veste grafica non di primissimo ordine, il gioco può vantare una scrittura di ottimo livello e, soprattutto, una grandissima coerenza con il personaggio originale e lo stile dell’autore, nonostante le indagini qui proposte siano in parte originali. Se siete amanti delle avventure grafiche o di Holmes questo mese potete ringraziare Microsoft, altrimenti continuate a leggere, nel prossimo titolo non c’è poi troppo da ragionare.


Lords of the Fallen [XBOX ONE] 

(16 marzo - 15 aprile)

Da quando è uscito Demon’s Souls è di fatto cambiato il modo di intendere l’action RPG, c’è poco da dire, e Lords of the Fallen è stato il primo titolo a prendere la struttura dei giochi From Software per replicarla quasi 1:1. Il gameplay è decisamente simile a quello dei vari souls-like, con modifiche molto intelligenti per quanto concerne i punti esperienza, che se è vero che vengono persi alla morte come nei souls, è anche vero che possono essere depositati ai checkpoint, perdendo però la possibilità di godere dei moltiplicatori applicati a chi decide di portare sempre con se tutto il bottino. La magia ed il combattimento a distanza sono a loro volta gestiti in maniera piuttosto diversa rispetto ai canoni dei titoli a cui questo Lords of the Fallen si ispira. I più grossi difetti si riscontrano in una longevità piuttosto risicata e in un comparto narrativo che non può neanche lontanamente competere con quella del figlio prediletto di Miyazaki. Manca un mese e mezzo all’uscita di Dark Souls III, è il momento di ricominciare ad allenarsi!


Supreme Commander 2 [XBOX 360]

(1 - 15 marzo)

Passiamo a Xbox 360 con uno strategico in tempo reale, genere che per ovvi motivi legati alle periferiche di input latita su console. Se non vi fate scoraggiare dalla scomodità del pad in questo tipo di giochi avrete sicuramente di che divertirvi, dal momento che Supreme Commander 2 è un interessantissimo esponente del suo genere di appartenenza, e pone la modalità campagna e la trama come perni centrali. In più è possibile aggiungere al proprio esercito i classici robottoni di stampo nipponico, per poi potenziarli tramite un classico (non per gli RTS) albero delle abilità. È anche possibile scegliere tra tre fazioni, nonostante queste non abbiano differenze poi così marcate, e ovviamente gettarsi nella competizione online più sfrenata.


Borderlands [XBOX 360]

(16 - 21 marzo)

Ora vi racconto Borderlands, però mi sa che ci avete già giocato tutti. Ok, fate finta che si tratti di Borderlands 3 e che quindi siete affamati di dettagli. Borderlands è uno sparatutto in prima persona che porta la firma di Gearbox, ambientanto in un mondo aperto realizzato in cel shading e fortemente orientato alla cooperazione tra quattro giocatori; preponderanti sono gli elementi RPG nella costruzione del proprio personaggio, e la randomizzazione del loot permette di trovare armi sempre diverse anche quando si ha a che fare con lo stesso modello. Riproporlo ora, a sette anni di distanza dall’uscita originale, trovo non sia poi così sensato, ma in fondo data la ricchezza e la varietà di questo mese non ci si può lamentare di un titolo un po’ fuori posto. Sicuramente interessante per chi non ha mai provato la saga, e per chi magari ha provato solo la Handsome Collection, in cui questo primo episodio non compare.

SCHEDA
Cover

  • data d'uscita:
  • produttore:
  • sviluppatore:
Scheda completa...